Lecitina cos’è e a cosa serve: le proprietà della lecitina di soia

lecitina, lecitina di soia, cucchiaino di lecitina di soia,

Con il termine lecitina si intende un fosfolipide, cioè una molecola costituita da una regione lipidica (non solubile in acqua) e da un gruppo fosforico con caratteristiche opposte (solubile in acqua).

Grazie a tale particolarità chimica, la lecitina possiede affinità chimica sia per i grassi che per l’acqua che, normalmente non mescolabili, essa riesce a tenere insieme.

Per questa proprietà, detta emulsionante, viene sfruttata in diversi settori industriali:

  • nel settore alimentare viene utilizzata per la produzione di salse, gelati, latte omogeneizzato, ecc.
  • nell’ambito cosmetico rientra nella composizione di vari creme
  • nell’industria farmaceutica per balsami, unguenti, linimenti e pomate.
  • nel settore salutistico come integratore utile per ridurre i livelli di colesterolo

Dove si trova e da dove si ricava la lecitina

La lecitina è presente in tutte le cellule, sia animali che vegetali in quanto è un componente primario delle membrane cellulari. Nell’organismo umano è presente in considerevoli quantità in cervello e fegato.

La lecitina viene ricavata soprattutto dalle leguminose come la soia, (origine vegetale) ,o dal tuorlo d’uovo (origine animale).

Lecitina e colesterolo

La lecitina, grazie alle sue caratteristiche biochimiche, e’ un interessante regolatore del colesterolo ematico e quindi in grado di ridurre il rischio di sviluppare patologie cardiovascolari, come l’aterosclerosi. La sua azione è determinata dalla sua capacità di:

  • Legare il colesterolo nel lume intestinale riducendone l’assorbimento
  • Nel fegato è coinvolta nella sintesi di un enzima, la Lecitina Colesterolo Acil Trasferasi (LCAT), che esterifica il colesterolo così che possa essere distribuito ai vari tessuti dell’organismo e, se in eccesso, ne permette il suo allontanamento attraverso la bile e quindi la sua eliminazione con le feci.
  • È uno dei costituenti della bile: la sua azione solubilizzante il colesterolo riduce quest’ultimo in micro-cristalli impedendo la formazione di calcoli alla cistifellea

Questa sua proprietà fa si che, in caso di ipercolesterolemia, ne venga consigliata una integrazione nella dieta.

Va detto, peraltro, che l’assunzione di lecitina con la dieta si è notevolmente ridotta negli ultimi anni, a fronte di un’alimentazione sempre più povera di vegetali e alimenti integrali. Per questo motivo è spesso consigliata ai pazienti affetti da ipercolesterolemia. La lecitina maggiormente utilizzata è quella estratta dalla soia.

Lecitina di soia

La soia è una pianta, appartenente alla famiglia delle leguminose nei cui semi è presente, in buona quantità, la lecitina. Per estrazione meccanica o chimica se ne ricava dunque la “lecitina di soia” utilizzata proprio per i suoi molteplici utilizzi.

La lecitina di soia ha suscitato un grande interesse per la sua ricchezza di componenti utili in campo salutistico dunque, i vantaggi derivanti dalla assunzione della lecitina di soia, non si limitano solo alla possibilità di abbassare il colesterolo.

Altri componenti con importanti funzioni:

  • tocoferolo (vit. E) che le conferisce proprietà antiossidanti:
  • acidi essenziali omega 3 ed omega 6
  • colina (sostanza essenziale per la funzione nervosa) che migliora la memoria e le capacità cognitive
  • minerali come ferro, calcio e fosforo utile per la prevenzione dell’Alzheimer.

La lecitina di soia può essere assunta in capsule, compresse, o in forma granulare tal quale (forma pura) o aggiunta a vari alimenti come yogurt, latte, minestre, primi o secondi. La dose giornaliera consigliata è di circa 10 gr ma è buona regola seguire i consigli riportati in etichetta essendoci una certa variabilità tra i vari prodotti.

Lecitina di soia, le controindicazioni

La lecitina viene completamente metabolizzata dall’uomo quindi, se ingerita, è ben tollerata e non tossica. Non esistono particolari controindicazioni nei dosaggi consigliati. Il consumo eccessivo può causare alcune reazioni quali: orticaria, diminuzione di appetito, nausea, aumento della salivazione, diarrea.

Lecitina di Soia
Lecitina di Soia
Contiene naturalmente Acido Linoleico – Fonte di Fosforo e Vitamina E
© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.