Achillea: le ricche proprietà

achillea, rimedi naturali
ebook gratis
ebook gratis
ebook gratis
ebook gratis

Uno sguardo alla tradizione e al mito

E’ interessante conoscere la millenaria tradizione di questa pianta, il cui nome botanico è Achillea Millefolium (dal grego “Achylleys”, immortale e dal latino “Millefolium”, dalle tante foglie) e scoprire che il suo uso risale ai Celti, le sue virtù citate in un antico canto gaelico: “..con la verde Achillea la mia figura sarà più piena, la mia voce più dolce, le mie labbra come succo della fragola, ferirò ogni uomo ma nessuno potrà mai ferire me..”.

Ne troviamo menzione in un Herbario del 1300 di autore sconosciuto come rimedio indiscutibile per ferite superficiali che non ledano parti vitali; la celebre Santa Hildegarda da Bingen ne aveva osservato già il suo efficace utilizzo per emorragie nasali e mestrui dolorosi. Il suo nome fu dato al mitico Achille da Chirone (centauro figlio di Saturno) che utilizzò questa pianta per curarlo dai traumi procurati dalla madre Teti, tanto desiderosa di renderlo divino ed immortale quanto maldestra nel perseguire i suoi fini. L’Invulnerabilità, qualità trasmessa dalla pianta all’eroe, è quindi da intendersi non solo in termini fisici, ma più in generale in chiave simbolica alla capacità della persona di proteggersi da influenze che ne limitino l’esistenza. La leggenda dice anche che Achille guarì le ferite di Telefo, re della Misia, proprio con questa pianta e che nell’antica Cina gli steli di questa pianta venivano impiegati come strumenti per la pratica divinatoria dell’I Ching, il famoso ‘Libro della Saggezza’.

Come si usa oggi l’ Achillea

L’achillea è molto ricca di principi attivi (flavonoidi, cumarine, tannini, triterpeni e steroli, salicilati) che la rendono una delle più preziose nella farmacopea fitoterapica per la sua efficacia nella risoluzione di numerose problematiche. La troviamo quindi ottima per tutte le situazioni di atonia digestiva o cattiva digestione dovuta ad ipocloridria, catarro o per ragioni inerenti a tensioni nervose; buona anche per intestino o mal di pancia a causa della sua azione carminativa e antispastica (in tisane è ottimo l’abbinamento con la camomilla, e anche in tintura madre), inoltre può essere utile per insufficienza venosa degli arti inferiori ed emorroidi (in caso di emorroidi e ragadi anali si possono mettere 50 gr di erba essiccata in dieci litri di acqua, fare intiepidire e usare per semicupi), coadiuvante nella regolarizzazione del ciclo mestruale e nelle metrorragie pre-menopausa grazie anche alla sua capacità di ripristinare un adeguato equilibrio ormonale nella sindrome climaterica; in quest’ultimo caso, e anche nelle diatesi emorragiche, è ottima la sinergia con Bursa pastoris. Per acne, ustioni, eczemi, cicatrici, vene varicose e ferite se ne consiglia l’uso topico, sotto forma di applicazioni locali. Per la sua azione sulla circolazione può essere considerato anche ipotensivo e utilizzato per regolare l’ipertensione. In alcuni testi se ne suggerisce l’uso anche per problemi di sovrappeso, preparando un infuso con un cucchiaino di erba in acqua bollente, lasciato riposare 10 minuti e aggiungendo 5 gocce di tintura madre prima di berlo, per tre volte al giorno.

L’olio essenziale

Sotto forma di olio essenziale si presenta invece di un colore blu scuro o verdastro, viene estratto soprattutto in Germania, Ungheria e Francia, ha odore leggermente dolce ed erbaceo e si miscela bene con bergamotto, camomilla, erba moscatella, ginepro, lavanda, limone, neroli e rosmarino. Può essere usato mischiato con la crema idratante in caso di acne e cicatrici, oppure con lo shampoo, poiché si dice che promuova la crescita dei capelli. Per l’azione antinfiammatoria e astringente è di aiuto alla rete di capillari nelle vene varicose, dove può essere applicato miscelato con l’olio vettore più adatto al tipo di pelle.

La pianta dell’invunerabilità

Nella Terapia Spagirica (che include un procedimento derivato dai principi dell’alchimia per la preparazione di estratti di piante, in cui sono presenti le tre componenti della pianta considerate corpo, energia e spirito, ovvero sal, merkur e sulfur, che le rende particolarmente attive ed efficaci sui tre piani dell’essere umano) l’achillea viene considerata ‘Pianta dell’invunerabilità’ sotto molteplici punti di vista. Gli antichi spagirici attribuivano a questa pianta sia una segnatura Mercuriale che Lunare, pertanto di protezione dalla ipersensibilità e suggestionabilità e al tempo stesso efficace regolatore delle dinamiche inerenti al rapporto con l’esterno che a quelle relative al mondo interiore della persona e alle sue complesse dinamiche psichiche. Dal punto di vista Fisico viene usata come equilibrante, tonica contro affaticamento generale, linfatismo, dispepsia, irregolarità del ciclo, flebiti, edemi e varici; sul piano Emotivo ha la proprietà di combattere l’insicurezza, la fragilità, il bisogno di approvazione; sul piano Mentale aiuta a superare rigidità mentale, dogmatismo, vittimismo e ansia da prestazione, nevrosi. Se ne usa da  a 7 gocce in poca acqua, da una a tre volte al giorno.

Un curiosità

Esiste anche un rimedio floreale con questo nome tra i Fiori Francesi (un sistema simile a quello dei fiori di Bach ma poco diffuso, almeno in Italia) che viene usato per l’eccessiva vulnerabilità nei confronti dell’aggressività e della competitività, e anche per contrastare l’effetto della terapia radiante, essendo protettiva nei confronti di inquinamento elettromagnetico e ambientale, oltre che dalle radiazioni; la parola chiave di questo rimedio è Protezione.

Bibliografia

  • Aromaterapia tutor – J.Hoare – Ed. Urra
  • Il dizionario delle Erbe – Ed. Riza
  • Medicina naturale dalla A alla Z – Bruno Brigo – Ed. Tecniche Nuove
  • Prontuario Alma Elixir Spagirici – Ed. Seven
© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.
Annunci pubblicitari e articolimacrolibrarsi, eshop, libri, shop online

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.