Come disinfettare le mani in modo naturale

mani, acqua, lavarsi, oli essenziali

Come disinfettare le mani in modo naturale?  Con gli oli essenziali, per esempio. Le nostre mani, infatti, sono veicolo di malattie e di infezioni. Possiamo disinfettarle facendo ricorso a rimedi assolutamente naturali, con gli oli essenziali. Vediamo come e perché.

L’importanza di lavarsi bene le mani

Lavarsi bene le mani è di assoluta importanza per mettersi al riparo da eventuali malattie che le stesse possono trasmetterci: non dimentichiamo, infatti, che le mani vengono in contatto con tutto ciò che ci circonda e tutto ciò che ci circonda brulica di batteri, virus e germi.

Cosa possono portarci le nostre mani

Pensiamo solo a quando viaggiamo in treno o in autobus, a tutte le volte che tocchiamo i soldi durante la giornata, a quando andiamo in palestra e veniamo in contatto con tutte le attrezzature, a quando ricorriamo ai bagni pubblici di ristoranti, pub autogrill, ai pulsanti degli ascensori, alle maniglie delle porte, a quando durante la preparazione dei cibi veniamo a contatto con carni crude, uova…

Insomma, i contatti con i germi sono davvero innumerevoli e anche se il nostro sistema immunitario è abbastanza allenato a contrastare questi massivi attacchi, dobbiamo sempre avere bene in mente che, per evitare di contrarre malattie, o ridurne la possibilità di trasmissione, il gesto semplice di lavarsi le mani è di fondamentale importanza.

Le malattie da scarsa igiene

Salmonella, infezioni intestinali, cutanee e respiratorie, raffreddore, influenza, escherichia coli, congiuntivite, ossiuriasi ed altre infestazioni da parassiti, queste sono solo alcune delle malattie che attraverso le nostre mani, quando vengono a contatto con naso, bocca, occhi, ma anche piccole ferite, potrebbero aggredire la nostra salute e che con una buona igiene possiamo abbattere sensibilmente.

Come si fa a lavarsi le mani in modo efficace?

Bisogna seguire determinati passaggi e soprattutto non avere fretta. Proviamo a elencare i passi da eseguire:

Lavare bene le mani: i passi da seguire

  • Bagnarsi bene le mani sotto il getto dell’acqua
  • Insaponare bene preferendo un sapone liquido
  • Strofinarle bene avendo cura di lavare oltre che i palmi anche il dorso, tra le dita, sotto eventuali anelli, sotto le unghie con l’aiuto di una spazzolina e i polsi
  • Risciacquare bene
  • Asciugare altrettanto bene con un asciugamano pulito o meglio ancora con salviette di carta.
  • Il tutto dovrebbe durare almeno una cinquantina di secondi (a dispetto della media di quindici/venti secondi che viene normalmente dedicata a questa azione)

L’arrivo del caldo aumenta ancora di più la possibilità di trasmissione di germi che il calore fa proliferare in maniera rapida e consistente.

Ma cosa fare se non abbiamo la disponibilità di acqua e sapone? Possiamo ricorrere agli “hand sanitizers”, ossia i prodotti disinfettanti dotati di azione antibatterica ormai diffusamente presenti sul mercato: possiamo trovarli, infatti, oltre che in farmacia anche in tutti i supermercati. Avere sempre una boccettina degli stessi in borsa è un’ottima “arma di difesa” pronta all’uso.

L’attacco aromaterapico ai batteri

Una soluzione altrettanto valida può esserci fornita dall’uso degli oli essenziali (o.e.), scegliendo tra quelli dotati di una potente azione disinfettante, battericida, funghicida e antimicotica. Tra i tanti: o.e. di tea tree, o.e. di saro, o.e. di limone, o.e. di manuka, o.e. di lauro nobile, o.e. di origano, per citarne alcuni.

Come prepararsi un disinfettante green?

Le possibilità sono diverse, oggi vi lascio qualche indicazione per un prodotto di facile preparazione e quindi alla portata di tutti. Gli ingredienti, facilmente reperibili, sono:

  • Una boccetta in cui inserire il nostro prodotto (possiamo anche riciclare un vecchio contenitore dopo averlo ben lavato ed asciugato)
  • Gel di aloe vera
  • Olio essenziale di
  • Glicerina vegetale per disperdere e ammorbidire

Come proporzioni, considerate per 15 g di gel d’aloe, 6 gocce di tea tree, 4 gocce di saro, e 6 gocce di origano. Gli oli essenziali avrete cura di disperderli in un cucchiaino di glicerina vegetale per poi unirli al gel d’aloe. Dopo aver miscelato con cura, il composto è pronto per essere trasferito nel contenitore.

Prevenire è meglio che curare, quindi, durante il giorno laviamoci bene e teniamo sempre a portata di mano il nostro disinfettante “handmade” naturale a base di oli essenziali.

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.