Lattuga: benefici e guida alla scelta

0
140
lattuga, foglie di lattuga

La lattuga è uno degli ortaggi più consumati nel nostro Paese, il suo nome botanico è Lactuca sativa mentre il nome lattuga ha origine dal liquido bianco simile al latte che esce dalle sue foglie quando vengono recise.

Poiché è una pianta resistente viene coltivata in molte zone d’Italia e con qualche accortezza può essere anche coltivata sul balcone. Ha proprietà molto benefiche per l’organismo e può essere consumata anche come pianta medicinale per preparare decotti e cataplasmi.

Proprietà

La lattuga, come tutti gli ortaggi a foglia verde, fornisce all’organismo l’importante clorofilla, vitamina C, vitamina E, vitamina B1 e B2 e fibre. Fornisce buona quantità di ferro ed altri sali minerali tra cui potassio, magnesio e calcio. Il grande apporto di acqua la rende un alimento saziante, ipocalorico e depurativo.

Annuncio pubblicitario

La lattuga ha proprietà rinfrescanti, idratanti, emollienti, sedative del sistema nervoso e leggermente lassative. Se consumata cotta combatte la stitichezza e l’acqua di cottura, assunta prima di dormire, può essere utilizzata per combattere l’insonnia, le infiammazioni delle vie respiratorie e gli stati nervosi. Grazie al notevole apporto di ferro è consigliata nei soggetti che soffrono di anemia.

Lattuga per tutti i gusti

Vi suggeriamo come sempre di scegliere prodotti da coltivazione naturale e biologica e di sperimentare la lattuga in tutte le sue forme e gusti. Ecco le varietà che potete trovare più spesso:

Romana: La forma delle foglie è allungata e le coste sono verde brillante e carnose e croccanti, il sapore dolce. Si presta ad essere consumata sia cruda che cotta.

Gentile o canasta: Il cespo si presenta tondeggiante, le foglie morbide con un colore che va dal verde al rosso scuro ed il sapore dolce.

Iceberg: Il cespo si presenta come una sfera chiusa di colore verde molto chiaro. È la lattuga dalla foglia più croccante, si presta ad essere consumata preferibilmente cruda e si conserva a lungo rispetto alle altre lattughe.

Cappuccio: è tra le lattughe più coltivate, è a forma cespugliosa spesso con le estremità rossicce. È morbida e tenera.

Lollo: ha forma sferica con foglie molto ricce, può essere verde o rossa. È croccante e dal sapore intenso e può essere consumata come la romana sia cruda che cotta, alla griglia o al forno.

Usi e consumi

La lattuga è un ottimo contorno leggero in tutte le stagioni anche se è maggiormente indicata nelle stagioni calde dato il suo potere idratante e rinfrescante. Potete prepararvi un buon decotto rilassante facendo bollire per pochi minuti qualche foglia di lattuga. E’ distensivo e concilia il sonno

Per uso esterno potete far bollire qualche foglia di insalata, ungerla con dell’olio di oliva ed applicare sulla pelle infiammata e arrossata.

 

Bibliografia: ” La medicina dei semplici” – Fra Domenico Palombi

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.