Riconciliazione: perdonare per fare pace

riconciliazione, perdono, fare pace

Riconciliazione, fare pace, perdonare…

Quanti di noi ne sono davvero capaci? Quante volte capita di fare pace dopo una discussione, un litigio per accorgerci poco dopo che la rabbia, il fastidio, il dolore sono ancora lì. Forse sono diminuiti, ma sono ancora lì. Dire all’altro “ti perdono” oppure pensarlo non significa che è davvero accaduto.

Perdonare il conflitto, un atto profondo

Riconciliazione significa fare pace nel profondo. Significa accettare, accogliere e lasciar andare.

Un torto, un tradimento, un’ingiustizia…a volte accadono semplicemente perché ognuno di noi è diverso dall’altro ed ha una visione diversa delle cose, della vita. Accadono perché l’essere umano è anche debole, fragile ed ha in sé una parte ombra in grado di agire seguendo i dettami dell’ego e del suo egoismo. Accadono perché ci si sposta sul piano della competizione, lasciando il piano dell’amore.

Riconciliazione: comprendere per fare pace e ri-unire

Per fare pace davvero è necessario comprendere il nostro essere diversi gli uni dagli altri e comprendere le fragilità dell’essere umano. È necessario anche concederci il tempo necessario affinché avvenga ed essere quindi indulgenti con noi stessi ed avere la forza di tornare sul piano dell’amore.

Riconciliazione significa ri-unione, una nuova unione.

Sì perché il conflitto e il litigio permettono di farci conoscere parti di noi e dell’altro che ci erano sconosciute, permettendoci di portare nella relazione qualcosa di nuovo.

La forza del perdono

La riconciliazione ci invita a perdonare ovvero a rispettare la diversità dell’altro. Ci permette di imparare ad accogliere ciò che è stato per lasciarlo andare e far sì che l’amore riporti il giusto equilibrio. Per perdonare basta poco, basta fare il primo passo poco importa se è il primo quando è fatto con il cuore .

Un aspetto della compassione consiste nel rispettare i diritti e i punti di vista altrui. Questa è la base della riconciliazione.

Lo spirito di riconciliazione basato sulla compassione, opera in profondità, sia che la persona ne abbia davvero consapevolezza o meno.

L’affetto o la compassione non sono quindi solo una questione religiosa, ma qualcosa di assolutamente indispensabile nella nostra vita di ogni giorno.

Dalai Lama

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.