La malattia come business

0
1533
malattia, malattia e business, case farmaceutiche, farmaci

“Sin dalla prima infanzia ci è stato insegnato che la scienza medica lotta contro le malattie per difendere la salute. Nessuno però ci ha mai spiegato che la malattia rappresenta il terzo business a livello mondiale e che esiste un insanabile conflitto d’interessi tra salute del malato e il profitto delle multinazionali. Con il passare degli anni ci ritroviamo così a riporre sempre più fiducia nei farmaci a cui i nostri stessi genitori ci hanno abituato. Nell’immaginario collettivo questi prodotti diventano presto dei rimedi quasi miracolosi a cui ricorrere al primo colpo di tosse”.

Esordisce così Marco Pizzuti, ricercatore scientifico, nel suo libro “ Scoperte Mediche non autorizzate – Le cure proibite osteggiate dalle multinazionali del farmaco” (Edizioni Il Punto d’Incontro)

Manipolati dal marketing e più ammalati

L‘industria farmaceutica ha un volume di affari oggi da miliardi di dollari ed è in continua ascesa nonostante la ricerca. Vi siete mai chiesti come mai?

Con tutti i progressi scientifici oggi siamo più malati di prima. Per poter vendere devi creare il bisogno, è la prima legge del commercio e così siamo bersagliati da spot pubblicitari, brochure informative sulla salute che ci invitano a comprare farmaci alle prime avvisaglie di qualunque sintomo o addirittura per prevenire qualunque tipo di malattia. Sotto sotto, dove noi non leggiamo né sentiamo, c’è l’invito ad ammalarci altrimenti l’industria farmaceutica fallirebbe!

Tutto quello che non sai sulla malattia

Marco Pizzuti nel suo libro esplora tutti gli argomenti che ci sono necessari per fare chiarezza sulle malattie, sui medici ed i pazienti: dalla vivisezione che non è così necessaria come ci vogliono far credere, alle vaccinazioni che “costituiscono il capitolo più misterioso della storia della medicina” come dice il Dr. Francesco Walter Pansini, direttore della rivista Salute e Diritti , all’HIV ed infine al cancro che porta nella sua storia il caso del Dr. Di Bella, il medico che ha svolto ricerche e fatto scoperte molto scomode per l’industria farmaceutica. Inoltre, svela alcuni segreti di “medicinali naturali” che madre natura ci dona direttamente dalla terra, come ad esempio l’artemisia annua e il vischio.

Un concetto semplice

Marco Pizzuti ci trasmette, attraverso due esempi, un concetto semplice per capire quanto sta accadendo nel mondo della nostra salute: il primo è la storia dell’olio di Lorenzo, rimedio naturale creato dai genitori di Lorenzo affetto da una malattia rara, che è ancora oggi in commercio e largamente usato proprio perché cura una malattia rara. Il secondo esempio è la storia del prof. Zamboni che per curare la moglie dalla sclerosi multipla ha trovato una cura che però le autorità sanitarie rifiutano di applicare proprio perché cura una malattia ampiamente diffusa.

A voi l’ardua sentenza con una sola nota: oggigiorno informarsi si può e vi suggeriamo di iniziare da questo libro che in modo semplice ci fa fare una viaggio-scoperta in tutto ciò che non dicono riguardo la nostra salute.

Dove acquistare il libro “Scoperte Mediche non autorizzate – Le cure proibite osteggiate dalle multinazionali del farmaco”

Il libro è acquistabile online dal sito dell’editore Edizioni Il Punto d’Incontro, da Il Giardino dei Libri, da Macrolibrarsi, e nelle migliori librerie.

Scoperte mediche non autorizzate
Scoperte mediche non autorizzate
© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.