L’estate fa bene alla salute: ecco perché

estate, l'estate fa bene, estate fa bene alla salute, vacanze, aria aperta, sole

L’estate fa bene alla salute ma non piace a tutti, anzi, molte persone, in questa stagione, soffrono.

Questo articolo è dedicato anche alle persone che mal sopportano il caldo e che in questi giorni magari si lamentano e rimpiangono le fredde giornate invernali.

A loro e a chi ci legge vorrei ricordare le tante opportunità dell’estate per migliorare la propria salute ed i profondi effetti salutistici di questa stagione; ecco qui di seguito un breve elenco.

4 motivi per cui l’estate fa bene alla salute

Il Sole

Molti sono gli effetti benefici del sole, basti pensare che la radiazione solare ha un ruolo fondamentale per mantenerci in salute e per curare alcuni disturbi a livello cutaneo.

Il beneficio principale per la salute dato dall’esposizione al sole è il ruolo svolto nella produzione di Vitamina D, che viene sintetizzata a livello cutaneo e ha un ruolo fondamentale nel corretto sviluppo e mantenimento dell’apparato scheletrico.

Inoltre, i raggi solari giovano molto nel trattamento di alcune patologie cutanee quali psoriasi, eczemi, acne, tanto da essere spesso utilizzati come una parte integrante della terapia curativa.

Un altro importantissimo effetto della luce solare è quello di migliorare l’umore, poiché la quantità di serotonina, conosciuta anche come ormone della felicità, prodotta dal nostro cervello viene influenzata in maniera diretta dalla quantità di luce a cui il corpo è esposto durante la giornata.

Raccomandiamo di dosare l’esposizione al sole con buonsenso, evitando le ore più calde e usando filtri adeguati per proteggere la pelle.

L’ attività fisica e stare all’aria aperta

È in estate che generalmente ci muoviamo di più.Stando di più all’aria aperta ci viene voglia, magari, di provare un nuovo sport. Sono lontane le serate passate sul divano davanti alla TV con il caminetto acceso.

Il nuoto è lo sport elettivo dell’estate, quello che modella il corpo e fa benissimo alla salute, oltre a regalarci una pausa rinfrescante in acqua, ma anche una semplice passeggiata ci offre l’opportunità di ottenere i benefici del movimento.

Sappiamo che anche soltanto 30 minuti al giorno di camminata veloce costituiscono un’ottima maniera per

  • mantenersi in forma (in alcuni casi anche iniziare a perdere chili in eccesso),
  • stimolare la produzione di endorfine
  • ossigenare i polmoni
  • migliorare la respirazione
  • aiutare cuore e circolazione
  • ridurre il colesterolo
  • attivare il sistema immunitario
  • rassodare i muscoli delle gambe e rinforzarne le articolazioni,
  • prevenire l’osteoporosi.

il tutto senza bisogno di acquistare costose attrezzature né di iscriversi in palestra.

Le vacanze: reset psico-fisico

Per la maggior parte degli italiani l’estate coincide con qualche settimana di riposo dal lavoro. Questo offre l’opportunità di un reset sia fisico che emotivo e psicologico.

La vacanza può essere un momento di profondo arricchimento emozionale e di crescita personale, legata a un cambiamento positivo, con un viaggio che ci porta ad ampliare i nostri confini e sperimentare il nuovo.

Ci offre inoltre possibilità di nuove conoscenze e amicizie, ci regala una maggior quantità di tempo libero che ci permette di riconnetterci con la nostra ‘saggezza interiore’ e fare nuovi progetti o darsi nuovi obiettivi.

O semplicemente la bellezza del ‘dolce far niente che ogni tanto è necessario, per riattivare la polarità, bilanciando così un attività che risulta troppo spesso frenetica e ritrovare il proprio ritmo personale.

Sul piano fisico può coincidere con un recupero del sonno, con uno stare in luoghi più naturali e rivitalizzanti, giocare con i bambini all’aperto, dedicare maggiore attenzione alla cura del proprio corpo, amplificando la sensazione di benessere.

Quanto descritto vale non solo per chi si reca al mare, in montagna o in luoghi incontaminati. Chi resta in città ha la possibilità di passare del tempo in un parco cittadino o fare brevi escursioni in località vicine e verdi. Anche di beneficiare di aria meno inquinata in quanto il traffico diminuisce.

Per alcuni potrebbe essere anche il momento ideale per smettere di fumare, dato che questa ‘dipendenza’ ha molto a che fare con lo stress e con le abitudini.

Unico pericolo da evitare: caricare questi momenti di pausa con aspettative e buoni propositi in eccesso.

Meglio considerare questi momenti come una pausa in cui muoversi con curiosità, rimanendo recettivi, pronti ad accogliere le suggestioni e possibilità che si presentano.

Alimentazione: i migliori alimenti, i migliori nutrienti

In estate la natura mette a nostra disposizione gli alimenti migliori per arricchire la nostra alimentazione.

Ecco che, in questa stagione come non mai, conciliare soddisfazione e salute a tavola diventa semplice:

  • frutta colorata,
  • dolce e saporosa,
  • verdure succose e insalate croccanti ci aiutano a rimanere in forma e fare il pieno di vitamine, minerali e altri importanti nutrienti.

È un momento incredibilmente favorevole anche per

  • rinnovare la dieta
  • depurare l’organismo
  • ritrovare il peso ideale.

Più che nelle altre stagioni risulta facile disintossicarsi (il desiderio di cibi pesanti ed elaborati diminuisce) e depurare il connettivo, cioè il tessuto che maggiormente raccoglie le tossine. È da qui che partono i focolai dell’infiammazione, alla base dello sviluppo di molte patologie.

La dieta estiva che suggerisco riduce il più possibile gli alimenti di origine animale, in favore di

  • abbondante frutta e verdura
  • piccole porzioni di cereali integrali (alternandoli tra loro)
  • semi oleosi quali girasole, zucca, lino e sesamo

mentre la frutta secca andrebbe ridotta.

È il momento buono anche per diminuire:

  • l’uso dei latticini (che possono genere reazioni che variano da allergia, intolleranza e sensibilità)
  • il consumo di salumi e insaccati.

Meglio consumare legumi freschi, pesce e più raramente uova o carni bianche come apporto proteico. Consumare tutti i giorni

  • verdure a foglia verde,
  • zuppe fredde o tiepide
  • centrifugati o frullati di frutta e ortaggi, per una pausa che è al tempo stesso dissetante, nutriente e antiossidante.

Tutto questo assecondando anche le proprie inclinazioni e i gusti personali in fatto di cibo. Il momento del pasto, infatti, non deve essere mai un momento di privazione o sacrificio, ma qualcosa che regala piacere e soddisfazione, elementi anch’essi indispensabili per il nostro benessere.

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.