Inulina, proprietà salutari, cos’è e a cosa serve

inulina, povere di inulina, integratore

Inulina, forse vi è capitato di leggere a proposito delle sue proprietà salutari.

Che cos’è

Inulina è un termine che identifica una fibra solubile, estratta dalla cicoria, da topinambur e da altre verdure della famiglia delle asteracee, o composite (es. tarassaco, radici di bardana, carciofo). L’inulina è composta da lunghe catene di fruttosio. Si tratta di un oligosaccaride, cioè uno zucchero semplice, poco calorico.

Questa fibra è inattaccabile dagli enzimi umani, ciò significa che non viene digerita a livello dello stomaco. Può essere metabolizzata solo dalla microflora intestinale ed può essere definita un prebiotico.

Inulina: le proprietà

Le sue principali proprietà note ed apprezzate sono le seguenti:

  • Favorisce la regolarità intestinale: aumenta i batteri buoni nel colon, diminuisce quelli cattivi. Più precisamente aumenta la quantità di bifidobatteri e lattobacilli presenti nell’intestino.
  • Riduce i gas intestinali in caso di meteorismo
  • Migliora la digestione
  • Riduce l’indice glicemico
  • Esercita un controllo del colesterolo
  • Contribuire a perdere peso grazie al potere sazianteInInulina,

Come si presenta e come si assume

La forma più utilizzata è in polvere, se ne possono utilizzare 4-8 grammi al giorno. L’inulina, per le sue proprietà, è anche usata come ingrediente di molti integratori alimentari. Si può ottenere anche un’azione positiva dal decotto di radici di cicoria.

Come fare il decotto di cicoria

  • Fate bollire 30 g di radice in 1 litro d’acqua per 10 minuti.
  • Coprite la pentola con un coperchio e lasciare riposare per 10 minuti,
  • Fate raffreddare
  • Filtrate
  • Se ne possono bere fino a 3 bicchieri al giorno, a stomaco vuoto.

Inulina, quando usarla

Generalmente viene consigliata nei seguenti casi:

  • per ripristinare la carica batterica intestinale danneggiata a seguito di terapie antibiotiche
  • come blando lassativo contro la stipsi
  • per migliorare l’assorbimento intestinale di micronutrienti, in particolare il calcio
  • per ridurre il colesterolo e i trigliceridi

Una curiosità: la pasta con inulina

Grazie alla sua caratteristica di ridurre l’indice glicemico, recentemente sono comparse sul mercato dei tipi di pasta arricchita con l’inulina che possono essere consumate, seppure occasionalmente, anche da soggetti diabetici. Ovviamente va sempre chiesto il parere del proprio medico di fiducia.

Avvertenze e controindicazioni

L’inulina non ha particolari controindicazioni. Segnalo però che in caso di assunzione di grandi quantità (non consigliabile) può causare dolori intestinali e meteorismo. Un altro possibile effetto può essere quello di interferire con l’assorbimento di alcuni farmaci.

 

Inulina Bio in Polvere
Inulina Bio in Polvere

Dove si compra

Si trova in erboristeria, in para-farmacia e negli shop online di prodotti naturali. Consigliamo sempre di rivolgersi a prodotti di aziende di cui si conosce la serietà e l’affidabilità.

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.