L’ intolleranza che allontana dagli altri e da sé stessi

0
350
intolleranza, donna che punta il dito

Intolleranza è una parola forte: il solo pensarla o pronunciarla ad alta voce mette in contatto con lo stato d’animo del rifiuto, della rabbia, della chiusura. È una parola che crea rigidità nel corpo, scopriamo perché.

Se vuoi cambiare il mondo prova prima a migliorare e trasformare te stesso” Dalai Lama

L’ intolleranza ha a che fare con il giudizio e il rispetto

Chi è intollerante ha la convinzione e presunzione che il suo è l’unico modo giusto di vivere. Lontano dal sentire gli altri ma anche sé stesso perché troppo impegnato a trovare ciò che non va nel mondo, ascolta solo la voce dal proprio giudice interiore.

Annuncio pubblicitario

Il giudice interiore è una parte, una voce che la maggior parte delle persone ha dentro di sé. Questa voce emette continue sentenze e critiche a volte su noi stessi, a volte su chi e ciò che ci circonda. Parla senza chiedere il permesso e mancando di rispetto.  Nell’articolo “Liberiamoci dai giudizi” ho approfondito le diverse forme e voci che questo giudice interiore può assumere. Nel caso della persona intollerante il giudice interiore proietta nell’altro e nel mondo che lo circonda tutta la sua paura ed insicurezza creando distanza nelle relazioni con tutte le sue critiche.

Cosa c’è dietro l’intolleranza

L’intolleranza è uno stato d’animo reattivo rispetto a qualcosa o qualcuno che è diverso da noi, che non conosciamo. La reazione di fronte a questo sconosciuto e a questa diversità si manifesta spesso con l’energia della rabbia e dell’aggressività in tutte le sue forme. Provate ad ascoltarvi durante i vostri momenti di intolleranza: sentirete nervosismo e rabbia nelle parole, nello sguardo e nel corpo. Oppure, se la reprimete si manifesterà con quella che viene chiamata “aggressività passiva”: frecciatine, lapsus, dimenticanze.

Dietro questo stato d’animo dell’intolleranza si nasconde da un lato l’insicurezza in noi stessi, la paura di non essere accettati in quanto diversi e che proiettiamo sull’altro sotto forma di critica e giudizio; dall’altro lato il desiderio di vivere in un mondo armonioso, bello e perfetto secondo le nostre regole. L’intolleranza fa perdere di vista la visione del tutto come un insieme di elementi diversi che a loro modo cercano e creano la loro perfezione e armonia. Ci fa perdere di vista la bellezza della diversità.

L’aiuto dei fiori di Bach: Beech, il faggio

Il Dott. Bach, a proposito delle persone intolleranti disse: “È evidente che nessuno di noi può giudicare o criticare, poiché anche il più saggio di noi vede e conosce solo i frammenti più minuti del Grande Schema dell’universo”. Scelse così il Faggio per aiutare le persone intolleranti: una pianta che tende a conquistare il terreno, imponendo la sua presenza e tiene lontano da sé le altre piante emettendo una sostanza irritante contenuta nella corteccia, che è la sua parte più debole e fragile. Protegge le sue fragilità, allontanando.

Il Dott. Bach definisce così il rimedio in grado di riportare in equilibrio lo stato d’animo dell’intolleranza: “Per quelli che sentono il bisogno di vedere di più il buono e il bello in tutto ciò che li circonda e, benché molto appaia sbagliato, di avere la capacità di vedere il buono crescere dentro. Possono così essere più tolleranti, indulgenti e comprensivi rispetto ai diversi modi in cui ciascun individuo e tutte le cose si impegnano per raggiungere la propria perfezione finale.”

Da intolleranza alla tolleranza con l’accoglienza e l’empatia

Il fiore di Bach Beech porta la vibrazione dell’accoglienza di ciò che c’è e la capacità di vedere bontà e bellezza anche nell’imperfezione. Risveglia l’empatia e la comprensione verso l’altro che è perfetto così com’è con tutti i suoi difetti. La qualità della persona Beech in stato equilibrato è la grande capacità di osservazione che sviluppa e l’onestà.

beech

La frase che aiuta a trasformare la intolleranza in tolleranza è:

“Colgo la bontà e la bellezza in ogni cosa e persona, tutto è perfetto nella sua essenza!” “Ogni difetto è un diverso modo di essere perfetti!”

Allergie e intolleranze alimentari

Anche le allergie a pollini e polveri e le intolleranze alimentari rappresentano, dal punto di vista psicosomatico, una non accettazione di sostanze che sono esterne a noi. Il fiore Beech ci può essere d’aiuto anche in queste situazioni.

 

fiori di Bach, GUNA, Bach Flowers

Scopri i fiori di Bach GUNA

 

 

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.
Articolo precedenteOnore al Dott. Bach!
Articolo successivoMaitake, il fungo per la sindrome metabolica
Diana Cordara
Consulente del Benessere naturale: Consulente Fiori di Bach certificata BFRP, Counselor esperta in relazioni d' Amore, Master Reiki . Ha ideato Contatto con l’Anima©: colloqui e trattamenti di riequilibrio psicofisico ed energetico, attraverso l’ascolto del corpo, il Reiki, i fiori di Bach e gli oli essenziali. Diplomata in Counseling nell’anno 2008 c/o l’Istituto di Psicosintesi Educativa, ha svolto il tirocinio presso l’associazione Psichelombardia di Milano, associazione di familiari e volontari per la salute mentale. Ha approfondito gli studi in ambito corporeo attraverso un percorso di Biodanza ed un percorso di Focusing, una tecnica di ascolto dei messaggi del corpo. Appassionata di spiritualità, energie sottili e metodi vibrazionali ha conseguito il diploma in Consulente Fiori di Bach BFRP iscritta al Registro Internazionale della Fondazione Edward Bach e il Master Reiki Usui. Ha conseguito il Master "Anatomia della Guarigione" con la Dott.ssa Erica Francesca Poli. La grande passione per il benessere dell'essere umano ed il desiderio di diffonderli l’hanno condotta a diventare autrice e partner del progetto BenessereCorpoMente.it. Offre consulenze di Contatto con l’Anima ®: colloqui e trattamenti di riequilibrio energetico. Riceve a Monza, Villasanta e a Milano. Consulenze telefoniche o via Skype.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.