Il proprio carattere

0
1227
carattere, bambine felici, natura

La parola “carattere” significa “impronta”. Il nostro carattere è la nostra indole, la nostra natura che ci distingue gli uni dagli altri. Talvolta alla parola carattere è associato un giudizio, una definizione: brutto o bello, timido, estroverso, affettuoso, fino ad arrivare all’espressione “che caratterino” che viene associato solitamente a chi ha un atteggiamento capriccioso. L’errore che si fa parlando del proprio o altrui carattere è quello di incasellarsi ed incasellare quell’energia parte di ogni essere umano che come tale è qualcosa in movimento ed evoluzione. Ed oltre alla limitazione dell’incasellamento c’è il giudizio che spesso fa sì che a causa del nostro carattere non ci accettiamo così come siamo.

Un significato indefinito

Il carattere, così come l’impronta ha dei tratti, diverse sfumature che lo rendono unico. Permette alla nostra energia, alla nostra forza di manifestarsi. Sebbene porti la nostra impronta è in continua evoluzione e arricchimento, perciò è davvero un peccato e una limitazione rinchiuderlo in parole, giudizi, definizioni.

La natura

Immaginiamo una pianta, nasce da un seme, mette le sue radici e si sviluppa secondo la sua natura, il suo carattere. Porta con sé la sua immagine che manifesta al mondo a seconda del luogo dove nasce, del passaggio delle stagioni, di ciò che la circonda, di come riesce a nutrirsi. Ma la sua natura più profonda, la sua forma, i suoi colori la caratterizzano, la rendono unica e speciale nel suo genere. Per il nostro carattere valgono le medesime leggi naturali, ma a differenza delle piante, noi abbiamo delle facoltà che ci permettono di volerlo cambiare o modificare andando contro natura.

Lasciarsi guidare

Solo riconoscendo la preziosità del nostro carattere, solo arrendendoci ad esso possiamo esprimerci al meglio di noi stessi e portare il nostro essere unico e speciale nel mondo. Solo lasciandoci guidare dalla nostra natura possiamo realizzarci e raggiungere la piena felicità.

Come il pesce si trova bene solo nell’acqua, l’uccello solo nell’aria, la talpa solo sotto terra, così ogni uomo si trova bene solo nell’atmosfera a lui adatta: per il fatto di non capire molto bene tutto ciò, molti fanno ogni sorta di tentativi destinati a fallire, fanno nel particolare violenza al proprio carattere, pur dovendo in generale cedere a esso …

Arthur Schopenhauer

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.