Igiene dentale: dipende anche da stress e infiammazioni intestinali

0
383
igiene dentale, igiene orale, stress, infiammazioni e igiene orale

Igiene dentale: molti pensano che avere denti sani e bianchi sia importante solo per una questione estetica, ma, sebbene abbiano un peso non indifferente in quanto a iniezioni di autostima, la questione è più complessa.

Nello specifico, i denti sono importanti anche per una questione di salute generale. Fra le altre cose, oggi diversi studi scientifici dimostrano delle correlazioni tra alcune patologie specifiche e i disturbi alle gengive. Qui di seguito ne analizzeremo due, per poi passare alle routine corrette per mantenere in salute i denti.

Stress e infiammazioni intestinali: incidono su igiene dentale e orale

Lo stress e le infiammazioni di natura intestinale possono incidere sulla salute dei denti. Occorre andare con ordine, analizzando i due studi singolarmente.

Annuncio pubblicitario

Il primo studio è stato prodotto da un gruppo di ricercatori appartenenti all’Università di Harvard (vedi Bibliografia in fondo all’articolo). Secondo questo studio, lo stress può provocare problemi quali il sanguinamento delle gengive e il mal di denti. Questo fenomeno sarebbe dovuto ad un picco organico nella produzione di cortisolo, un ormone che può avere effetti collaterali se presente oltre le soglie, fra questi si trovano anche le conseguenze ai denti e alle gengive.

Secondo lo studio, poi, i danni provocati dallo stress alla bocca non terminano qui: le difese immunitarie tendono infatti a calare, rendendo più facile l’infezione delle gengive, e ciò produce anche altri problemi quali l’alito cattivo e i dolori ai denti.

Il secondo studio, condotto dai ricercatori della Bonn University, sposta il campo di visione, concentrandosi nella fattispecie sulla correlazione fra infiammazioni all’intestino (IBD) e denti. Le malattie di natura intestinale possono dunque aumentare i rischi legati alla parodontite: una malattia che, ad uno stadio avanzato, può portare addirittura alla perdita dei denti.

Combattere i disturbi con la pratica quotidiana e l’alimentazione

In ogni caso è bene intervenire prestando cura alla classica routine di cura dei denti, poiché sottovalutare l’igiene orale può portare a conseguenze sgradite, anche in assenza delle correlazioni analizzate poco sopra.

Dunque è importante scegliere lo spazzolino giusto, seguendo sempre i consigli del proprio dentista. Lo stesso dicasi per l’uso del filo interdentale e dei prodotti specifici, come un dentifricio da farmacia apposito per le problematiche dentali, come quello della linea Biosmalto di Curasept.

Anche l’alimentazione pesa sulla salute dei denti, e non solo. Esistono infatti alcuni cibi ideali per combattere lo stress che, come visto, può avere un grande impatto. Fra questi troviamo ad esempio gli agrumi, insieme al salmone e al tè verde. Anche la frutta secca è consigliata, mentre sono da evitare i carboidrati raffinati e gli zuccheri.

Per quanto concerne le infiammazioni intestinali, invece, oltre a evitare zuccheri e carboidrati raffinati, il consiglio è di consumare cibi leggeri, facilmente digeribili ed evitare quelli che solitamente ci provocano del fastidio.

In conclusione, la cura della propria igiene orale può dipendere da fattori molteplici. Tra questi secondo la scienza moderna rientrano anche le patologie psico-fisiche come lo stress.

Bibliografia

Troppo cortisolo: lo stress nuoce a denti e gengive, Salute24, Il sole 24 ore

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.