I piccoli gesti che salvano il mondo

0
129
donare fiori, piccoli gesti
Foto di klimkin da Pixabay
sconto macrolibrarsi
ebook gratis
ebook gratis
ebook gratis

Ci sono piccoli gesti in grado di salvare il mondo.

Possono davvero salvare tutto il mondo? In parte. Ed è abbastanza per risollevare, anche solo per un attimo, le sorti di una vita che ora più che mai ci mostra tutta la sua fragilità.

Una mano sul cuore

Ogni volta che la rabbia, l’indignazione, la tristezza ti dominano completamente poggia una mano sul tuo cuore.

Un gesto semplice, banale e piccolo che può aiutarti a placare lo stato d’animo che fa stare male te e chi ti circonda. Non elimina la causa di ciò che ti ha suscitato quel sentimento così forte e di certo non risolve il problema, ma può infondere quel poco di pace che ti evita di diffonderlo all’esterno.

Ora stiamo affrontando qualcosa di grande, qualcosa che richiede tutta la nostra energia ed attenzione. Evitiamo di “contaminarci” anche con la negatività.

È proprio necessario dirlo o scriverlo?

La paura, l’incertezza, la disperazione hanno bisogno di uno sfogo e di trovare conforto. Così leggi, cerchi di informarti cercando risposte, partecipi a discussioni, scrivi.

Sei consapevole di come lo fai? Di cosa leggi, discuti, scrivi, delle parole che usi?

I momenti di debolezza ci portano talvolta ad agire d’ istinto. Parlare e scrivere di temi delicati è una grande responsabilità. Si diffondono informazioni che influenzano chi le recepisce. Molte volte non ce ne rendiamo conto.

In questi mesi in cui molte persone si erigono a medici o presidenti del consiglio senza accorgersene, i piccoli gesti di porsi domande prima di agire o parlare possono essere di grande aiuto.

I piccoli gesti silenziosi e delicati

Un sorriso con gli occhi, uno sguardo gentile, un saluto con la mano, una predisposizione positiva per chi è davanti a te in coda, sono i piccoli gesti silenziosi di cui oggi più che mai abbiamo bisogno.

Per andare oltre le distanze, la rabbia e la violenza che purtroppo stanno dilagando, ma anche l’ironia e la cattiveria gratuite che leggiamo sui social.

Non sottovalutiamo i piccoli gesti quotidiani.

Un messaggio o una telefonata in più a chi sappiamo essere solo, una frase di conforto a chi incontriamo per strada, quel gesto gentile che può alleggerire l’umore di entrambi.

I piccoli gesti per te

E a te chi ci pensa? A te che hai perso il lavoro o qualcuno di caro, a te che sei il punto di riferimento per tutta la famiglia ma spesso pensi di non farcela, a te che lavori in ambito medico ospedaliero ad orari impossibili, a te che sei solo:

  • sciogli le tensioni nel corpo irrigidito dalla paura,
  • permettiti di piangere quando non ce la fai più,
  • quando arrivi a casa libera i respiri trattenuti dalla mascherina,
  • cerca poche informazioni ma buone,
  • regalati qualcosa che ti faccia piacere.

Il profumo di un fiore si diffonde solo nella direzione del vento, mentre il profumo della bontà si sparge in ogni direzione. Forse non potremo aiutare tutti in questo mondo, ma se siamo capaci di mostrare compassione verso qualcuno che ci è vicino, questi la trasmetterà a sua volta ed essa si propagherà ben presto come gli anelli di una catena. Il karunavirus (virus della compassione) che può sconfiggere il coronavirus è ciò che dovrebbe diffondersi ovunque nel mondo d’oggi”.  Amma

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.
Annunci pubblicitari e articoli
ebook gratis
ebook gratis
ebook gratis
ebook gratis

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.