I benefici della grotta di Sale Rosa Himalayano

grotta di sale, sale rosa

Sale bianco o sale rosa? Si potrebbe essere portati a pensare che un sale valga l’altro, o che tutti i sali, alla fin fine, non si differenzino più di tanto gli uni dagli altri. Ed invece non è così, esistono molte differenze tra sale e sale e ancora di più ne esistono tra sale bianco e sale rosa himalayano.

Il rosa che cura

sale rosaIl sale dell’Himalaya o sale rosa è un sale fossile risultato di un processo di sedimentazione iniziato milioni di anni fa quando i mari ricoprivano quasi tutto il pianeta, che prende il nome dal suo aspetto davvero unico e anche visivamente estremamente distensivo. Il colore varia in una vasta gamma di rosa e pesca per arrivare ad un profondo rosso cremisi oltre a un bianco opaco. Il Sale dell’Himalaya contiene naturalmente più di 84 tracce di minerali ed oligoelementi, che se pure in quantità minime, sono presenti e  vitali anche nel nostro organismo, tra i tanti componenti è relativamente alto il contenuto di ferro, magnesio, fosforo, calcio, potassio e cloruro. Contiene anche tracce di boro, fluoro, iodio, zinco, selenio e rame, che sono tutti necessari per la salute del corpo. Tutti gli oligoelementi che, invece, non sono utili all’organismo, non vengono assimilati e sono espulsi senza formare scorie. Emette, inoltre,  molti ioni negativi che purificano l’aria dalle sostanze inquinanti e dai  batteri in modo da creare un microclima sano all’interno delle grotte di sale.

Le sedute in grotta di sale

Ma quali sono le più importanti proprietà di questo sale così antico e così puro? Quali i benefici per la salute ottenibili attraverso le sedute in grotta? L’Europa dell’Est è ben consapevole da molto tempo dei benefici della “terapia” con il sale rosa, nota come Spelotherapy o Halotherapy. In Ungheria, ad esempio, il trattamento è raccomandato dai medici ed è anche coperto da assicurazione sanitaria. La grotta più importante è stata istituita 150 anni fa, da un medico polacco che aveva notato che i minatori delle cave di sale non soffrivano di malattie polmonari. Una grotta naturale è così stata scolpita all’interno delle miniere di Wieliczka e divenne popolare tra coloro che soffrivano di malattie respiratorie. Questa miniera è ancora oggi in uso, come lo è un’altra miniera di sale a Bochnia, in Polonia, che è attiva dal 1248. Alle persone che soffrono di allergie, problemi respiratori, neurologici e reumatismi, nonché disfunzioni del sistema motorio e circolatorio, viene raccomandato di trascorrere del tempo nella miniera.

I disturbi che possono trarre giovamento dalle sedute in grotta

Annuncio pubblicitario

Molti studi successivi ed estremamente attuali, hanno dimostrato che il trattamento in una grotta di sale è efficace per alleviare una  gran varietà di disturbi, da quelli respiratori, a quelli della pelle. Tra i tanti posso citarne alcuni:  allergie stagionali, bronchiti, sinusiti, enfisema, fibrosi cistica, pertosse, otiti, tonsilliti, tracheiti, faringiti, raffreddore, tosse, aiuta a sciogliere il muco e il catarro ed inoltre previene i crampi muscolari, rafforza il sistema immunitario, migliora la circolazione, aiuta nell’eliminazione delle tossine, crea equilibrio elettrolitico, rafforza le ossa, placa i dolori artritici e artrosici, riduce i segni dell’invecchiamento, migliora la qualità del sonno, ottima soluzione anche in caso di disturbi della pelle come dermatiti, eczemi, irritazioni e psoriasi. Ultimo, ma non per importanza, il suo effetto distensivo e calmante che rende le sedute in grotta dei veri e propri momenti distensivi di relax.

I trattamenti in grotta di sale rosa, sono dei veri e propri momenti di cura di se che migliorano i meccanismi di autoregolazione e riequilibrano i deficit energetici. Tutti possono trarne giovamento: bambini, adulti, anziani. Non ci sono limiti, provare per credere, i risultati potrebbero davvero stupirvi.

Se volete scoprire di più visitate il sito :

Il Giardino di Sale

logo-sale-rosa

Leggi anche l’articolo: “Lampada di sale: aria salubre in casa e al lavoro

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.