I 5 segreti di una pelle elastica

0
6835
pelle elastica, derma, pelle, segreti per una pelle elastica, salute della pelle

Una bella pelle non può prescindere dalla tonicità e dall’elasticità. Ecco perché una domanda comune è: come fare per avere una pelle elastica ?
Per garantirsi queste qualità il segreto sta in un derma ben funzionante.

La pelle è composta tre strati: l’epidermide che sta in superficie, il derma subito sotto e l‘ipoderma alla base. Naturalmente i tre livelli lavorano in sinergia, ma è dello strato intermedio che dobbiamo preoccuparci se vogliamo un pelle elastica. Qui infatti ci sono i fibroblasti, delle cellule preziosissime che producono le sostanze fondamentali: collagene, elastina, acido ialuronico

Come avere una pelle elastica

Per aiutarle nel loro lavoro, ci sono alcune strategie sia da mangiare che da spalmare:

Annuncio pubblicitario

1 Riduci gli zuccheri e le farine raffinate

Un eccesso di zuccheri nel sangue danneggia la struttura cellulare e provoca il malfunzionamento di alcuni ormoni. Per esempio dell’insulina, come tutti sappiamo, che quando non funziona a dovere ha anche il difetto di peggiorare la circolazione periferica. E una pelle poco irrorata è anche una pelle che invecchia più precocemente, perché le sostanze nutrienti non arrivano in quantità sufficienti. Ma è soprattutto il cortisolo l’ormone che se presente in eccesso provoca la distruzione di collagene e fibre elastiche. Questo processo si chiama glicazione ed è un motivo in più per ridurre la quantità di zuccheri nella nostra alimentazione e optare per pane e pasta a base di farine integrali, cercando possibilmente di evitare i carboidrati la sera.

2 Evita la tintarella indiscriminata

Il sole fa bene lo sappiamo, ma occorre dosarlo attentamente, perché i raggi UVA sono fra i principali responsabili di una pelle anelastica. Niente lampade quindi ed evitiamo di esporci al sole senza un’adeguata protezione. Nella scelta del prodotto solare verifichiamo che ci sia il simbolo UVA all’interno di un cerchio, ma cerchiamo in ogni caso di evitare l’esposizione durante le ore più calde.

3 Fai il pieno di omega 3 e 6

Sono loro che ci aiutano a mantenere giovane la pelle e una loro mancanza si evidenzia subito con secchezza e anelasticità. Si chiamano acidi grassi essenziali, proprio perché sono indispensabili ma il nostro corpo non riesce a produrli da solo. I cibi ricchi di omega 3 sono soprattutto il pesce azzurro (sgombri, sardine, acciughe…) e il salmone. Alcuni oli vegetali sono invece ricchi di omega 6 come l’olio di lino, di enotera, di borragine. L’olio di canapa ha il giusto rapporto fra omega 3 e omega 6, quello che più si confà al nostro corpo. Da scoprire è anche l’olio di argan per uso alimentare: ha un piacevole sapore di nocciolina tostata ed è ricco di acidi grassi essenziali. Usali crudi sopra le insalate o le minestre, aiuterai la tua pelle mantenere lo stato ottimale. Anche la frutta secca è un’ottima fonte di acidi grassi essenziali.

Olio di Enotera - Olio Base Puro - 50 ml

4 Gli oli da spalmare

Un buon olio massaggiato sulla pelle umida la sera può fare molto per la salute della pelle. Gli oli vegetali sono simili al sebo umano, vengono quindi riconosciuti come affini e riescono veramente a entrare in rapporto anche con gli strati più profondi della pelle, dove invece gli oli minerali (petrolatum, paraffinum liquidum) rimangono in superficie e si limitano a evitare l’evaporazione dell’acqua, ricoprendo la pelle come una pellicola. Fra gli oli vegetali sceglieremo quelli ricchi di antiossidanti, che mantengono in forma i fibroblasti, e di omega 3 e 6 che promuovono attivamente l’elasticità. Oltre all’olio di argan, straconosciuto, sottolineerei alcuni oli da cucina, poco costosi ma preziosissimi per la pelle: l’olio di vinaccioli e l’olio di riso. Il primo è ricco di resveratrolo, il secondo è famoso per il gamma orizanolo, entrambi sono potenti antiossidanti e sono oli leggeri che si assorbono facilmente. Possono essere arricchiti da oli più pregiati come l’olio di semi di pomodoro o di lamponi, potenti antiaging.

5 Prenditi cura dei tuoi ormoni

Non è mai troppo tardi, ma è meglio cominciare in tenera età a consumare cibi ricchi di fitoestrogeni. Perché la carenza di estrogeni è un duro colpo per la pelle e il rischio flaccidità aumenta.  Ancora una volta l’alimentazione può venire in aiuto con dosi massicce di cibi ricchi di fitoestrogeni: soia, legumi, finocchio e, perché no, un po’ di trifoglio in insalata. Non basta però un’indigestione passeggera, è un’abitudine che deve entrare a far parte della dieta quotidiana per tutta la vita. Nell’alimentazione non devono mancare gli oli vegetali, che danno al nostro corpo i mattoncini per costruire il colesterolo, quello buono, fondamentale per gli ormoni.

Mandorle Biologiche

Voto medio su 1 recensioni: Da non perdere

Nota della redazione

Consigliamo a tutti di considerare una integrazione periodica con il prodotto Cellfood di Eurodream, integratore alimentare a base di ossigeno per le cellule, con importanti proprietà antiossidanti ed antiage, presupposti importanti per avere una pelle elastica.

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.