Gran caldo: cosa mangiare per sopportarlo meglio

Gran caldo: cosa mangiare, Gran caldo. gran caldo e alimentazione, gran caldo cosa mangiare, cosa mangiare quando fa caldo

Gran caldo: cosa mangiare? Ovvero, possiamo agire sull’alimentazione per sopportarlo al meglio?

Nei primi giorni di gran caldo estivo, quando le temperature raggiungono i picchi massimi della stagione, in tv, alla radio, nel web e sulle riviste di ogni tipo possiamo leggere consigli di ogni tipo: bere tanta acqua, non uscire nelle ore più calde, indossare vestiti leggeri e chi più ne ha più ne metta…

Per quel che mi compete più direttamente, mi preme dirvi che l’alimentazione ricopre anche in questo caso un ruolo importante. Ciò significa che in questo periodo più che mai è importante prestare particolare attenzione alla scelta dei cibi.

Gran caldo: cosa mangiare e cosa no

Premesso che, sudando molto, abbiamo bisogno di idratare il nostro corpo e di integrare i sali minerali persi, ecco quali sono le cose più importanti da sapere per un’alimentazione adeguata alle giornate di gran caldo estivo.

Verdura: esagera pure!

Via libera a grandi quantità di verdura fresca e di stagione, preferibilmente cruda, salvo eccezioni. Insalate verdi, pinzimoni con carote, sedano, zucchine, cetrioli, pomodori… possono costituire la parte preponderante del pasto, con il vantaggio di fornire poche calorie e tanti importanti nutrienti come vitamine, minerali, enzimi, antiossidanti.

Frutta: tutti i giorni, ma non troppa

La frutta di stagione è molto importante, contiene anch’essa importanti vitamine, sali minerali ed enzimi, utilissimi per il buon funzionamento dell’organismo. In questo caso meglio non esagerare con le quantità per via  degli zuccheri (fruttosio): ben venga della frutta a colazione e un paio di porzioni come spuntini spezza fame.

Gran caldo: cosa mangiare. frutti di bosco, fragole

Vanno bene anche le macedonie ma evitate di mettere insieme molti tipi di frutta diversi. L’ideale è la macedonia monofrutto, oppure quella di frutti di bosco. Per saperne di più leggi l’articolo che spiega come abbinare la frutta.

Se amate melone e anguria, vi consiglio di mangiarli da soli e lontano dai pastoi.

Riduci il consumo di proteine animali

In particolare, poiché appesantiscono la digestione, è importante ridurre drasticamente il consumo di

  • Carni rosse
  • Salumi e insaccati
  • Carni conservate
  • Formaggi stagionati.

Scegli le proteine più digeribili

Via libera al pesce cotto al vapore oppure in padella, con ricco contorno di verdure. Vanno benissimo anche legumi freschi e uova, possibilmente non fritte.

Evita tutti i piatti che appesantiscono la digestione

  • Fritti
  • Piatti elaborati e intingoli
  • Grandi piatti di pasta con tanto condimento
  • I dolci a fine pasto (evitare in particolare creme e gelati subito dopo aver pranzato o cenato)
  • I dolci in generale: in particolare: torte e brioche con creme, biscotti con cioccolato, ecc. Meno zucchero si ingerisce, meglio è.

Evita i cibi molto salati

Olive, acciughe, verdure fermentate, salumi, insaccati, salsa di soia…meglio lasciarli per l’inverno.

Evita le salse, unico condimento ammesso: olio extravergine di oliva

Al bando maionese, ketchup e altre salse varie per condire insalate e pinzimonio. Scegli l’olio extravergine di oliva.

In generale: mangia meno ed evita pasti abbondanti

Quando arriva il gran caldo se ci fai caso diminuisce l’appetito. È sufficiente ascoltare questo importante segnale del corpo per capire che è meglio mangiare meno ed evitare pasti abbondanti.

Gran caldo: cosa bere e cosa no

Bevi tanta acqua naturale

Bere spesso e tanta acqua. Non c’è una quantità fissa, certamente il consiglio è di aumentare le quantità che bevi abitualmente negli altri periodi dell’anno. Meglio che non sia fredda o ghiacciata. Se a temperatura ambiente è troppo calda puoi fare una miscela di acqua a temperatura ambiente e acqua fresca da frigo. Meglio evitare il ghiaccio. Se uscite la sera evitate i bicchieri pieni di cubetti di ghiaccio che i vari locali propongono abitualmente.

Bevi succhi estratti di frutta e verdura

Centrifugati o succhi estratti di frutta e verdura sono un’ottimo modo per nutrirsi idratandosi. Da integrare nell’alimentazione. Non sostituiscono frutta e verdura in quanto non contengono fibre, ma sono un ottimo modo per fare un pieno naturale di vitamine e sali minerali.

Evita di bere queste bevande

  • Bevande zuccherate, comprese le famose bibite zero calorie, fintamente sane
  • Succhi di frutta confezionati, molto ricchi di zuccheri
  • Alcolici, in particolare superalcolici.

Puoi concederti, occasionalmente, un bicchiere di vino in occasioni conviviali, ma se hai l’abitudine di bere il vino a pasto, in questo periodo meglio abbandonarla.

Ascolta i segnali del tuo corpo

Percepisci il senso di fame, percepisci la sete, osserva come ti senti dopo aver mangiato. Se non l’hai mai fatto consapevolmente non è semplice, ma si può imparare. Il nostro corpo è intelligente e ci sa dare i giusti suggerimenti per funzionare al meglio. Ora ti pongo di nuovo la domanda. Gran caldo: cosa mangiare ? Forse anche tu ora conosci la risposta.

Cruditè e Insalate
Sane e gustose ricette in sintonia con la natura
Gribaudo Edizioni
© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.