Glucosamina: cos’è, a cosa serve, efficacia e benefici per le articolazioni

glucosamina, dolore al ginocchio, dolori alle articolaioni

Glucosamina, se ne sente parlare spesso in funzione delle sempre più diffuse problematiche che riguardano le articolazioni, sia in forma cronica come l’artrosi, che acuta come l’artrite osteoarticolare.

Glucosamina, cos’è

La glucosamina è un amino-monosaccaride idrosolubile (detta anche amino-zucchero) presente anche nel corpo umano. Nel nostro organismo la glucosamina è concentrata in quantità abbondanti nelle cartilagini articolari. È, infatti, un costituente dei glicosaminoglicani (GAG) nella matrice della cartilagine e nel liquido sinoviale. Quest’ultimo è il liquido che riempie la cavità articolare. Ha lo scopo di nutrire i tessuti avascolarizzati e di lubrificare le giunzioni articolari (la sua viscosità è da attribuire all’acido ialuronico disciolto nel plasma).

La glucosamina rappresenta uno dei costituenti principali del guscio dei crostacei e di altri artropodicrostacei e artropodi ed è presente nelle pareti cellulari dei funghi.

Esistono diverse forme di glucosamina:

  • solfato di glucosamina,
  • glucosamina idrocloridrato,
  • n-acetilglucosamina.

Anche se si tratta di sostanze chimiche per certi versi “simili”, potrebbero non avere gli stessi effetti se assunte come integratori alimentari. La maggior parte delle ricerche scientifiche riguardanti la glucosamina hanno preso in considerazione il solfato di glucosamina.

A cosa serve

La glucosamina rientra nell’elenco stilato dal Ministero della Salute “Altri nutrienti e altre sostanze ad effetto nutritivo o fisiologico”.

Poiché la glucosamina è un mattone fondamentale per la sintesi della cartilagine, si è ipotizzato che una integrazione esterna possa favorire la sua funzione e la sua rigenerazione, oltre ad aumentare la presenza del liquido sinoviale che, come spiegato, circonda l’articolazione.

Le proprietà salutari per l’organismo attribuite a questa sostanza coprono diversi ambiti.

Articolazioni

È coinvolta nella sintesi di proteine glicosilate (glicosaminoglicani) fondamentali per le cartilagini, e lipidi. Il motivo per il quale è maggiormente nota è proprio la possibile attività di rinforzo delle articolazioni. Pare che possa contribuire a preservare la struttura e il grado di elasticità della cartilagine. Con l’invecchiamento, come avviene per altre sostanze, la quantità prodotta dall’organismo diminuisce e le cartilagini si degradano. La ricerca ha dimostrato che l’integrazione con tale sostanza è in grado di bloccare l’artrosi nell’85% dei casi. Nessun effetto collaterale di rilievo è stato registrato dalla somministrazione per via orale. Per quanto riguarda il reale effetto sulle articolazioni, secondo alcuni studi scientifici, il condizionale è d’obbligo.

Pelle

Anche se ad oggi non c’è alcuna prova del fatto che la sostanza in questione possa essere assorbita dalla pelle, la si può trovare in alcune creme per la pelle usate per alleviare il dolore dovuto all’artrite.

Stanchezza fisica

Secondo alcuni studi la glucosamina sarebbe di sostegno all’organismo in caso di lavoro fisico e mentale intenso e avrebbe attività antinfiammatorie.

Glucosamina e condroitina

Secondo alcuni esperti queste due sostanze combinate sono più efficaci della glucosamina assunta singolarmente. Tuttavia, ad oggi, i ricercatori non hanno confermato che altre sostanze aggiunte alla glucosamina possano apportare benefici concreti alla salute delle articolazioni.

Controindicazioni

L’utilizzo della Glucosamina solfato come integratore sembra sicuro e non sono note controindicazioni di rilievo.  È comunque sconsigliata l’assunzione alle donne in gravidanza e durante l’allattamento.  Lo stesso consiglio vale per coloro che soffrono di asma in quanto una ricerca scientifica ha rilevato un possibile collegamento tra l’assunzione di glucosamina e gli attacchi di asma.

Infine, poiché alcuni prodotti a base di glucosamina solfato contengono anche gusci di aragosta, granchio o gamberetti, alcuni esperti ne sconsigliano l’assunzione ai soggetti allergici ai crostacei. In linea generale ribadisco la raccomandazione di non assumere integratori alimentari senza consultare il proprio medico.

Efficacia

Va detto però che la sua efficacia non è stata ancora definitivamente confermata dagli studi e che non tutti i medici sono concordi nel prescriverne l’utilizzo.

Secondo l’NMCD (Natural Medicines Comprehensive Database), la glucosamina solfato viene considerata “probabilmente efficace” (valore 2, su una scala che va da 1 a 7, dove 1 è efficace e 7 efficacia non valutabile) relativamente all’artrosi del ginocchio; possibile efficacia anche per quanto riguarda l’artrosi femorale e quella della colonna vertebrale.

Sempre secondo l’NMCD è considerata “forse efficace” (valore 3) nel trattamento dell’artrite dell’articolazione temporo-mandibolare, un processo infiammatorio fastidioso che genera dolore ma anche problemi di masticazione e difficoltà nell’articolare correttamente le parole.

Consigli

A conclusione di questo articolo tengo a precisare che in commercio esistono integratori alimentari di qualità preparati con una sinergia di componenti, tra cui la glucosamina, che possono essere di aiuto e apportare benefici in molte casistiche proprio grazia ad una azione sinergica di diverse sostanze benefiche per il buon funzionamento delle nostre articolazioni, grazie anche ad un’azione antinfiammatoria.

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.