Giornata mondiale dello yoga e solstizio: 21 giugno

giornata mondiale dello yoga, solstizio, sole, yoga

Giornata mondiale dello yoga e solstizio d’estate, 2 importanti eventi.

Cosa succede il 21 giugno? E’ il solstizio d’estate ed anche la giornata mondiale dello yoga!

Per prima cosa è il giorno del Solstizio d’estate, quando il sole si trova allo Zenit (perpendicolare) sulla latitudine comprese del tropico del Cancro. Tracce di culti solari si incontrano in tutte le culture del mondo.

Il sole e i monoliti

Stonehenge in Gran Bretagna non è solo un tempio, ma anche un calendario, lo stesso si può dire dei monoliti di Nabta Playa in Egitto, con due monoliti allineati nella direzione del sorgere del sole il 21 giugno. A Cuzco e Macchu Picchu sono state trovate incisioni su pietra per osservazioni astronomiche, per calcolare solstizi ed equinozi.

Il significato del sole

Secondo gli Eschimesi il sole rappresenta la vita, mentre la luna la morte. Per i Maya il sole regola le attività umane seguendo un calendario notevolmente preciso astronomicamente, che scandisce le ricorrenze religiose. Secondo gli Inca il sole (Inti) è il sovrano della terra, figlio del creatore e personificato nella figura dell’imperatore. Per i nativi Americani il sole simboleggia la potenza divina. Il Sole degli Aztechi è un guerriero che ogni sera muore ed ogni mattina risorge. Per gli Egizi il sole è Horus al mattino, Ra a mezzogiorno e Atum al tramonto; osservando il sole i sacerdoti programmavano i lavori agricoli e prevedevano le piene del Nilo.

Il solstizio d’estate rappresenta l’inizio di questa stagione ed è occasione di festeggiamenti in tutte le culture.

I Riti del Solstizio
I Riti del Solstizio

21 Giugno: giornata mondiale dello yoga

Per chi pratica Yoga il 21 giugno ha assunto una valenza particolare, dal 2015 è la giornata mondiale dello Yoga. Il primo ministro indiano Narenda Modi ha sollecitato l’ONU per l’istituzione di questa ricorrenza ed ha creato anche un ministero per la promozione dello Yoga.

Da tre anni ormai in quest’occasione scuole di Yoga ed insegnanti propongono incontri e lezioni gratuite per praticare insieme ed onorare questa disciplina millenaria.

Dal 2016 lo Yoga è stato aggiunto anche alla lista dei patrimoni orali e immateriali dell’umanità dell’Unesco.

L’importanza dello yoga

Non ci meraviglia tale riconoscimento per una disciplina antica che con pratiche fisiche, ascetiche e meditative mira alla realizzazione personale, alla conoscenza di sé, alla visione chiara della verità.

Il termine Yoga in sanscrito significa unire, legare, aggiogare e si può riferire alla ricerca dell’integrazione corpo e mente, materia ed anima, umano e divino.

Scopo dello Yoga è portate il praticante a riconoscere la parte divina in sé, quindi l’appartenenza al “tutto”, riconoscere sé stesso come parte della natura (mondo, universo) che ci accoglie.

Cosa è lo Yoga

Nell’accezione moderna lo Yoga è spesso considerato un insieme di attività fisiche, assimilabili ad una ginnastica dolce e rilassante, in altri casi una forma di fitness per dimagrire e tonificare il fisico.

Chi pratica regolarmente ha avuto modo di scoprire che si tratta di ben altro, lo Yoga è una disciplina che coinvolge tutti gli aspetti della nostra vita:

Yama – le astensioni

Lo Yoga ci dice prima di tutto quali sono le cose da non fare:

non violenza, non mentire, non rubare, non indurre in atteggiamenti sregolati, non essere avidi.

Nyama – indicazioni da seguire

…poi ci dice cosa fare:

pulizia, appagamento, autodisciplina, studio, devozione.

Direi che già questo è più che sufficiente per tenerci impegnati nella pratica ventiquattrore al giorno!

Solo dopo aver soddisfatto queste indicazioni si passa a ciò che conosciamo come Yoga: Asana – le posture; a seguire Pranayama – tecniche di controllo del Prana (energia vitale) tramite il respiro; Pratyahara – ritazione dei sensi; Dharana – concentrazione; Dhyana – meditazione; e per finire Samadhi – unione con l’oggetto della meditazione.

Yoga: da dove partire

Vi sembra troppo impegnativo?

Non spaventatevi! Potete tranquillamente muovere i primi passi nello Yoga partendo da un corso di Hatha Yoga, iniziando con Asana, le posizioni. Poi con il tempo potrete decidere se questo è sufficiente per voi o se volete spingervi oltre toccando gli altri punti che abbiamo visto. Se non conoscete questa disciplina e volete provare il 21 giugno è il momento ideale, ovunque nel mondo scuole ed insegnanti propongono lezioni gratuite nei diversi stili Yoga.

Per chi già pratica è un momento buono per provare stili differenti, luoghi diversi, insegnanti nuovi, per praticare in gruppi numerosi ed esprimere gratitudine per i benefici che questa disciplina ha portato nelle nostre vite.

Approfittate della giornata mondiale dello yoga, cercate tutte le proposte vicino a voi, scegliete quella che più vi piace e.. Buona pratica!

Ti può interessare anche:“Solstizio d’estate: Onore al Sole!”

Sotto la Luna del Solstizio
Sotto la Luna del Solstizio
© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.