Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

Ginseng, tonico, antistress e le altre proprietà di una panacea

ginseng, radice

Ginseng o Panax ginseng: nasce come erba officinale cinese e fa parte della medicina tradizionale asiatica da migliaia di anni.

Il nome ‘Panax’ deriva dalla lingua greca e significa ‘panacea’, ovvero guarigione, poiché è in grado di aiutare il fisico dell’uomo sotto molteplici aspetti. La pianta ha una crescita molto lenta (da 4 a 6 anni) e la sua radice può vivere addirittura fino a 100 anni.

Ne esistono tante specie che crescono in diversi continenti: tutte ristabiliscono l’equilibrio esistente tra corpo e mente. La parte utilizzata è la radice che può essere fresca o seccata.

Le proprietà

Il Ginseng è un tonico che esalta il vigore, la vitalità e la resistenza psicofisica allo stress della vita di tutti i giorni, portando un miglioramento alla salute sia del corpo che della mente.

I ginsenosidi in esso contenuto hanno diversi effetti. In primo luogo la stanchezza mentale e fisica diminuisce, le performance dell’organismo migliorano, i livelli energetici crescono e la memoria è maggiore.

Notevoli sono gli effetti di questa pianta nel combattere i segni dell’invecchiamento. Inoltre, va a stimolare la produzione di interferone, una sostanza che aiuta l’attività del sistema immunitario. Può essere anche usato nelle disfunzioni erettili e per ridurre i sintomi della menopausa.

I diversi tipi di Ginseng: a ognuno il suo

Vi sono diversi tipi di Ginseng a seconda del luogo di provenienza.

Il Ginseng Coreano (o Asiatico), detto Panax ginseng: è la varietà rossa che è in grado, oltre alle normali funzioni di stimolazione e tonificazione del corpo, di abbassare la glicemia e di stimolare il sistema immunitario. E’ indicato per diabetici, è ricco di antiossidanti, migliora le funzioni sessuali negli uomini e nelle donne, andando ad aumentare i livelli di estrogeni, è usato nel trattamento dei sintomi della menopausa. Incrementa, inoltre, la sintesi e l’attività dei neurotrasmettitori e aumenta la circolazione sanguigna e le capacità cognitive.

Il Ginseng Americano, ovvero Panax quinquefolium L.: permette di recuperare le energie, migliora la resistenza allo stress e i sintomi della depressione. Ottimo per recuperare dopo una malattia e durante il periodo della convalescenza. Aumentando la produzione di linfociti, è in grado di rinforzarci e di prevenire l’attacco di batteri e virus. Per questo motivo è fantastico per combattere malattie respiratorie e influenza, esplicando la sua azione sull’apparato respiratorio.

Il Ginseng Siberiano, chiamato Eleutherococcus senticosus o Eleteurococco: questa pianta non è un vero e proprio Ginseng perché non fa parte della famiglia Panax e non contiene ginsenosidi ma ha composti chimici simili. Fornisce energia, migliora il sistema immunitario aiutando soprattutto a combattere virus come herpes, aumenta la circolazione e i livelli di concentrazione. E’ antiossidante che previene l’invecchiamento e le malattie.

Uso e controindicazioni

Il Ginseng normalmente si assume in estratto secco. Il periodo migliore in cui prenderlo è durante i cambi stagionali (autunno e primavera) per un massimo di 30-40 giorni. Si sconsiglia l’assunzione se si prendono farmaci antidepressivi, antiaggreganti piastrinici, anticoncezionali, cortisone e se si soffre di grave ipertensione.

Ti può interessare anche:“Withania Somnifera: il ginseng indiano contro lo stress

Soldatt Ginseng
Soldatt Ginseng
Estratto concentrato di Ginseng naturale fonte di Ferro, Calcio e Zinco
Vegetal Progress

INFORMAZIONI UTILI

Un e-book per te!

Acconsento al trattamento dei miei dati e dichiaro di aver preso visione della Privacy Policy

Attiva il tuo coupon sconto

Categorie

Condividi su:

Potrebbe interessarti anche