Favo integrale: ricostituente naturale per stanchezza fisica e mentale

favo integrale, kontak, tesori alveare, prodotti dell'alveare

Il favo integrale ha in sé le proprietà che la scienza e la tradizione riconoscono al miele, al polline lattofermentato, alla cera ed alla propoli. Ciò significa che è praticamente la somma delle tabelle nutritive del miele, del polline, della cera d’api e della propoli,  il tutto in un prodotto non manipolato dall’uomo, e di cui l’uomo si è cibato per diversi anni.

La prima volta che ne ho sentito parlare ero ad una lezione del prof. Luciano Pecchiai(*), uno dei riferimenti della medicina e dell’alimentazione naturale, inventore dell’alimentazione Eubiotica.  Fin dal 1960 il professore poneva i problemi della qualità dei cibi, della raffinazione industriale, e della necessità delle coltivazione da agricoltura biologica. Il prof. Pecchiai è inoltre da tempo un appassionato e studioso delle api e dei prodotti dell’alveare: ci parlò del favo integrale con di un  alimento che è una vera e propria bomba nutrizionale. Quello che si potrebbe definire un superfood.

Cosa è il favo?

Il favo è “dove le api immagazzinano, nei periodi di massimo sviluppo, le loro scorte proteiche”, ci racconta un apicoltore. Di questo meraviglioso prodotto se ne può prelevare solo una piccola parte nel corso dell’anno.

Annuncio pubblicitario

A cosa serve il favo integrale?

Il favo integrale rappresenta proprio un prodotto che i nostri nonni avrebbero chiamato un eccezionale “ricostituente”. Lo si consiglia nei casi di  scarsa concentrazione, stanchezza fisica e mentale, inappetenza, anemia: infatti stimola ed aumenta l’energia vitale favorendo il lavoro intellettuale. Inoltre, effetto interessante, dà energia immediata.

I prodotti dell’alveare ed il favo integrale

I prodotti delle api (miele, polline, pappa reale, e propoli) sono tra i migliori integratori naturali. Sono conosciuti ed apprezzati fin dall’antichità e le loro virtù sono state confermate dalla scienza moderna. Essi hanno molte caratteristiche in comune per cui è possibile abbinarli per potenziarne l’effetto.

Meglio ancora se la combinazione dei prodotti ci arriva direttamente dalla natura, come nel caso del favo integrale. Come ormai la maggior parte degli alimenti, anche i prodotti dell’alveare subiscono trattamenti volti a prolungare la loro conservazione: da qui il consiglio di scegliere i prodotti vergini ed integrali (anche se purtroppo queste definizioni sono state escluse dalle leggi che regolano la denominazione degli alimenti). Infatti un trattamento tipicamente utilizzato è la pastorizzazione, che prevede un innalzamento della temperature che insieme ai batteri elimina anche i micronutrienti e gli enzimi contenuti nei nostri cibi.

Il pane delle api

Il favo integrale è anche detto “il pane delle api” ed è un prodotto raro. Detto che si tratta di un coktail perfetto di tutto ciò che le api raccolgono e producono, risulta composto da zuccheri semplici, proteine, enzimi, un’ampia varietà di oligoelementi, e vitamina k. Non ha controindicazioni e non crea dipendenza e costituisce una ottima riserva di energia se preso la sera, o energia subito disponibile se assunto al mattino.

Dove acquistare il favo integrale?

Il favo integrale, naturale e biologico è commercializzato da Kontak, ed è reperibile nelle erboristerie. Per sapere qual è il punto vendita più vicino a te scrivi a info @kontak.it;  oppure lo trovi anche in vendita online qui sul sito Macrolibrarsi.it.

Riferimenti

(*)Dott. Prof Luciano Pecchiai

Medico dal 1947. Libero docente in Anatomia Patologica. Ricercatore del C.N.R. negli anni ’50. Primario patologo presso l’Ospedale dei Bambini “Vittore Buzzi” di Milano dal 1959 (con qualifica di emerito dal 1993). Ha istituito presso l’Ospedale stesso, nel 1960, il “Centro di Eubiotica Umana”, proponendo un progetto di vita e di alimentazione in sintonia con la natura, secondo la nostra scienza e tradizione. Il prof. Pecchiai è mancato nel 2015 all’età di 91 anni.

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.
Articolo precedenteMemoria: consigli naturali per bambini e studenti di tutte le età
Articolo successivoLasciar andare l’aquilone con il vento
Claudio Monteverdi
Naturopata, esperto di alimentazione naturale, educatore alimentare. Convinto sostenitore della visione olistica e del vivere etico e sostenibile, curioso e studioso. È impegnato da anni nella divulgazione di tematiche su alimentazione e benessere. Ha frequentato il corso triennale di naturopatia alla scuola Riza Natura dell'Istituto Riza di Medicina Psicosomatica (Milano). Ha frequentato corsi di perfezionamento su floriterapia alla scuola del Bach Center, tecnica Craniosacrale, Digitopressione Dinamica e Riflessologia Plantare Integrata® presso Riza. Ha frequentato il master Operatore del Benessere presso il Centro Studi di Perugia. Ha approfondito L’alimentazione naturale con alcuni riferimenti del mondo medico scientifico (Franco Berrino, Debora Rasio, Martin Halsey...) partecipando a numerosi convegni e workshop. Partecipa costantemente a convegni, eventi formativi e manifestazioni a tema alimentazione e benessere. Grazie alle passioni storiche per il web, il marketing e la comunicazione, derivate da una Laurea in Scienze dell'Informazione e da anni "da manager" in diverse aziende, dopo aver collaborato con importanti iniziative editoriali del mondo olistico e con alcune realtà di prodotti naturali, ha ideato e fondato il progetto BenessereCorpoMente.it. Mette a disposizione di aziende e privati la sua esperienza facendo anche attività di consulenza, in particolare sui temi dell'alimentazione naturale e dell'educazione alimentare.

1 commento

  1. bellissimo! ho comprato un barattolo proprio oggi di favo integrale primordiale da un negozio equo e vorrei chiedere: come e in quale quantita’ andrebbe assunto da un adulto che deve affrontare un’intervento importante ai denti. e se e’ giusto pensare che questo prodotto delle api possa aiutare come ho creduto ad affrontare meglio l’intervento sia come rigenerazione dopo che come prevenzione. grazie stefania

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.