Emorroidi cause, alimentazione e rimedi naturali

emorroidi, ano, dolore

Emorroidi, cosa sono

Le emorroidi sono cuscinetti morbidi e molto ben vascolarizzati che sono situati nella parte terminale del retto. Possono essere interne o esterne e si verificano quando le vene emorroidali si dilatano e formano varici.

Possono dipendere da

  • stitichezza,
  • gravidanza,
  • ma anche da forte e prolungato stress.

Con la loro presenza, le emorroidi contribuiscono al mantenimento della continenza, gonfiandosi e sgonfiandosi a seconda della situazione.

Annuncio pubblicitario

Normalmente non vengono minimamente avvertite dal soggetto, ma in particolari condizioni possono gonfiarsi e dare origine appunto a sintomi di malattia emorroidaria.

Secondo recenti studi, è corretto parlare di emorroidi quando la patologia interessa le strutture di sostegno del canale ano-rettale, causando lo scivolamento verso il basso di tali tessuti. Ecco perché il termine emorroidi sarebbe non del tutto appropriato quando si parla di vene emorroidali che si dilatano formando varici.

Il cedimento della mucosa rettale spinge verso l’esterno le emorroidi interne, che a loro volta, trascinano con sé quelle esterne, causando prolasso e sintomi tipici della patologia.

Le emorroidi sono la patologia anale più frequente. Talvolta, anzi spesso, sintomi di questa malattia sono comuni a disturbi proctologici, erroneamente etichettati come emorroidari. Si consiglia perciò di rivolgersi al medico, specialista di competenza a cui spetta la diagnosi.

Emorroidi interne e esterne

Sono localizzate dentro il canale anale e sono indolori e invisibili ad occhio nudo. Possono prolassare nella defecazione e poi rientrare spontaneamente.

Solo se il prolassamento è completo o ci sono ragadi, allora causano dolore.

Le emorroidi esterne sono visibili ad occhio nudo e si sviluppano vicino all’ano, fuoriescono facilmente ed appaiono come protuberanze dure e dolenti.

In base alla gravità ne esistono di diversi tipi. La trombosi è una delle complicazioni più frequenti e può colpire le emorroidi esterne e interne, anche se quest’ultime più raramente. Si forma, in questo caso, un trombo, cioè un coagulo di sangue dentro la varice infiammata che si associa a rigonfiamento e prurito, con dolore intenso. Il ripetersi di questi episodi richiede l’intervento chirurgico.

Sintomi

Sanguinamento, dolore, edema, congestione, prolasso, prurito anale, perdite muco-seriose e sensazioni di fastidio anale sono i sintomi che si manifestano.

Talvolta, creano imbarazzo perché riguardano la sfera intima del soggetto, causando difficoltà nell’esporre i sintomi al proprio medico. Pertanto, vi è la tendenza a rivolgersi ad uno specialista solamente quando lo stadio è piuttosto avanzato.

Cause delle emorroidi

Alla base ci sono delle predisposizioni genetiche influenzate dallo stile di vita o altri fattori, come sopra nominati.  Tra le cause più comuni ci sono stitichezza di notevole rilevanza, gravidanza, variazioni ormonali, stress psichico, fumo e scorretta alimentazione con uso eccessivo di fritti, peperoncino, cioccolato e alcolici.

Alimentazione consigliata

Con questo disturbo è fondamentale che l’intestino funzioni regolarmente, quindi l’alimentazione sarà ricca di fibre così da facilitare il transito intestinale.

Importante è l’apporto di vitamine A, B, C, E e di zinco per mantenere una buona integrità delle pareti venose che nelle emorroidi diventano più fragili.

Cereali integrali, frutta e verdura di stagione, legumi, possiedono tutti i nutrienti utili in caso di emorroidi. Limitare, altresì, cibi raffinati, latte e derivati, insaccati, zuccheri, grassi di origine animale.

Ottimi sono i frutti rossi, come ciliegie, mirtilli, lamponi e more.

Rimedi naturali per le emorroidi

Rimedi fitoterapici

Sono erbe e piante officinali che agiscono sul sistema circolatorio con azione astringente, antinfiammatoria e vaso protettiva. Utili sono:

Aloe vera

Grazie alla sua azione lenitiva, il gel d’aloe allevia il dolore, calma l’infiammazione e allevia il prurito

Ippocastano

Semi e corteccia hanno proprietà antiedemigena e vasocostrittrice

Vite rossa

E’ indicata in flebiti, vene varicose, fragilità capillare, couperose, ritenzione idrica. I principi attivi contenuti nelle foglie hanno attività antiossidante e antinfiammatoria, funzione tonica e vaso protettrice.

Amamelide

Le foglie e la corteccia hanno proprietà vaso protettrice e tonificante delle pareti venose che sono compromesse nell’infiammazione. Approfondisci l’amamelide qui.

Centella

Le foglie preservano la struttura e la tonicità delle pareti vasali. Favorisce una corretta circolazione periferica ed è indicata per prevenire e trattare varici.

Aromaterapia

Gli oli essenziali favoriscono la decongestione dei vasi e ripristinano la funzionalità circolatoria. Diluire 2 gocce di essenza in un po’ di aloe. Massaggiare localmente per promuovere l’attività antinfiammatoria e cicatrizzante.

Si consigliano l’olio essenziale di cipresso, di menta, di limone.

Omeopatia

Il trattamento a questi livelli dipende dalla gravità delle emorroidi.Un medico omeopata potrà prescrivere i rimedi adeguati tra quelli descritti qui sotto.

Per crisi emorroidaria:

Aesculus hippocastanum 5CH (5 granuli secondo necessità) e Aloe 5CH (5 granuli per 3 volte al dì)

oppure

Arnica 5 CH prendere 5 granuli ogni ora e Lachesis 9 CH stesso dosaggio.

Per sanguinamento: Collinsonia 5CH prendere 5 granuli per 3 volte al dì

Le emorroidi recidivanti si possono curare con Nux vomica 9 CH prendere 5 granuli tre volte al dì e Sepia 9Ch prendere 5 granuli una volta al dì.

Per alleviare bruciore, prurito e calore prendere Sulfur 5CH prendere 5 granuli 1-3 volte al dì.

Esercizi e sedentarietà

Si raccomanda di condurre una vita dinamica e poco sedentaria, di svolgere attività fisica con regolarità, di evitare fumo e alcolici. Camminare e una dolce ginnastica sono essenziali per migliorare la funzionalità corporea, rinforzando anche la regione pelvica. Evitare lo sforzo fisico intenso. Lavarsi con acqua tiepida e un sapone neutro aiuta a guarire più velocemente.

Sapone Liquido Neutro - Organic Unscented Liquid Soap
Sapone senza profumo per pelle sensibile
Akamuti
© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.