Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

Elogio alla gentilezza

gentilezza, sorriso

Per quanto piccolo, nessun atto di Gentilezza, è sprecato. Esopo

Gentilezza,un bene dimenticato

La gentilezza è una qualità che fa bene alle relazioni e al mondo intero. La vita frenetica con le sue distrazioni e i suoi modi veloci di comunicare e di relazionarci all’altro ci hanno fatto dimenticare l’importanza dei gesti e delle parole che fanno aprire il cuore e lo scaldano.

Il nostro sguardo è spesso rivolto da più parti, l’attenzione è dedicata alle molte azioni quotidiane che compiamo simultaneamente. Accorgersi di chi o cosa abbiamo realmente di fronte a noi è raro e la gentilezza è presto dimenticata.

La bellezza della gentilezza

Gentilezza non significa soltanto buona educazione e cortesia, ma anche amorevolezza, cura, empatia, ascolto. Significa accorgerci del nostro modo di rapportarci al mondo esterno e far sì che diventi amore. Amore verso la terra che ci ospita, verso gli animali, verso le persone e le cose.

Essere gentili ci porta a riconoscere la preziosità di ciò che è stato creato per noi, di chi abbiamo la fortuna di incontrare sul nostro cammino e rendergli onore.

Empatia e autenticità

Essere gentili significa evocare l’empatia, ovvero imparare a sentire l’altro e donare a lui ciò che anche a noi piacerebbe ricevere. Essere sinceri dicendo ciò che è vero e giusto, e mostrare noi stessi nella nostra autenticità.

Significa essere con l’altro sempre, nelle esperienze positive e in quelle negative relazionandoci con un intento di amore. Agire per il massimo bene di tutti.

La gentilezza fa bene alla salute: lo dice la scienza

Gli effetti della gentilezza sulla salute sono stati studiati da Daniel Lumera, scrittore e ricercatore sardo e Immaculata De Vivo scienziata ed insegnante di epidemiologia ad Harvard.

Insieme hanno scritto un libro intitolato “Biologia della gentilezza” in cui dimostrano, anche a livello scientifico, quanto i valori positivi della gentilezza, dell’ottimismo e dell’amorevolezza contrastino i processi infiammatori causa di numerose malattie.

Secondo i due autori per stare bene è necessario ribaltare il paradigma darwiniano che promuove la società competitiva che trova nel più forte il “vincitore” della vita, per lasciare posto al paradigma dei valori positivi che trova nel più gentile e amorevole colui che vive una vita in salute, successo e longevità.

Biologia della Gentilezza
Daniel Lumera, Immaculata De Vivo
Biologia della Gentilezza
Mondadori

Trova il tempo per essere gentile

Trova il tempo per rispondere a chi ti scrive,

trova il tempo per raccogliere da terra ciò che inquina,

trova il tempo per un grazie,

trova il tempo per soffermare lo sguardo un attimo in più e scambiare presenza con chi hai di fronte,

trova il tempo per trovare la generosità nel tuo cuore e donarla al mondo.

Diana

INFORMAZIONI UTILI

Un e-book per te!

Acconsento al trattamento dei miei dati e dichiaro di aver preso visione della Privacy Policy

Attiva il tuo coupon sconto

Categorie

Condividi su:

Potrebbe interessarti anche