Dolori muscolari: cause, come riconoscerli, rimedi

dolori muscolari, dolore muscolare, torcicollo, cervicalgia

Dolori muscolari: possono colpire sia giovani che anziani. Generalmente si manifestano in una fase acuta e si risolvono senza interventi drastici. Tuttavia, poichè sono fastidiosi e possono condizionare le nostre giornate e le nostre attività, può essere utile riconoscerli e sapere come trattarli.

La causa scatenante

I dolori muscolari possono comparire in seguito a uno sforzo intenso e rapido, ma anche dopo aver fatto un movimento banale e abitudinario (ciò capita perché il muscolo coinvolto è già infiammato).

I diversi tipi di dolori muscolari

La contrattura

Si manifesta con un dolore acuto (anche al minimo movimento) quando il muscolo viene sollecitato oltre le sue possibilità e consiste in un aumento del tono muscolare improvviso e involontario.

Rimedi per la contrattura

Si può ottenere beneficio con pomate o dispositivi medici che sviluppano calore. In caso di dolore intenso è possibile che il medico consigli il ricorso a farmaci antinfiammatori o antidolorifici. E’ consigliabile evitare di fare attività fisica per qualche giorno per non sottoporre i muscoli coinvolti in sforzi ulteriori. A scopo preventivo è consigliabile fare esercizi di stretching prima e dopo ogni attività sportiva.

Lo stiramento

Si manifesta con un dolore intenso e improvviso, simile a una puntura e ci costringe a sospendere l’attività fisica. Consiste in una forma di rottura delle fibre muscolari.In alcuni casi ci può essere la rottura dei capillari presenti all’interno delle fibre muscolari. La lieve emorragia che ne può derivare può causare la comparsa di un ematoma sulla pelle.

Rimedi per lo stiramento

E’ necessario sospendere immediatamente l’attività fisica e applicare del ghiaccio. L’attività fisica dovrà essere sospesa per il tempo necessario che può essere anche di alcune settimane. Almeno nei primi giorni è da evitare ogni tipo di massaggio in quanto, aumentando il flusso di sangue, può aumentare l’infiammazione sul muscolo coinvolto.

I crampi

Si manifestano con un dolore intenso sia durante lo sforzo che a riposo. Sono contrazioni involontarie e improvvise di un muscolo o di un gruppo di muscoli e sono dovuti a diverse cause:

  • carenza di sali minerali,
  • accumulo di acido lattico,
  • cattiva irrorazione di sangue.

Rimedi per i crampi

E’ necessario tenere la parte a riposo e fare dei semplici esercizi di stretching senza sforzarsi. Bisogna evitare i movimenti bruschi e anche i massaggi intensi. Può essere utile ricorrere ad integratori alimentari di sali minerali (in particolare potassio e magnesio), inoltre è consigliabile bere molta acqua.

Magnesio Supremo®, dolori articolari
Magnesio Supremo®
Stress psico-fisico
Natural Point
magnesio supremo

Lo strappo

Provoca un dolore molto intenso e quando colpisce le gambe, la persona colpita può cadere a terra. E’ una lacerazione del tessuto muscolare e si manifesta con gonfiore e comparsa di ematoma. Si tratta di un problema che, nelle forme più acute colpisce prevalentemente atleti professionisti o chi pratica attività fisica a livello intenso.

Rimedi per lo strappo

Bisogna immobilizzare la parte colpita e applicare ghiaccio. Se il dolore è intenso il medico vi potrà prescrivere farmaci antinfiammatori. Nei casi più gravi può essere necessario un intervento chirurgico. E’ sempre consigliabile non sottovalutare questo tipo di problema muscolare e rivolgersi ad un medico.

La lombalgia

E’ un tipo di dolore abbastanza comune, molto frequente e può manifestarsi con diverse intensità. Le cause sono diverse, tra queste:

  • reumatismi,
  • sforzi fisici,
  • movimenti eseguiti senza un adeguato riscaldamento
  • movimenti improvvisi,
  • problemi alla colonna vertebrale (o più precisamente, ai dischi intervertebrali).

La lombalgia è la conseguenza di una contrazione dei muscoli nella parte bassa della schiena. Il dolore può essere talmente forte da impedire di stare in piedi.

Rimedi per la lombalgia

La miglior cura è il riposo, per uno o due giorni. Possono essere d’aiuto dei massaggi eseguiti da professionisti, inoltre il medico potrà prescrivere rilassanti muscolari e/o farmaci antinfiammatori. Per eventuali approfondimenti potrà, inoltre, richiedere accertamenti con un ortopedico o con un neurologo.

Ti può interessare anche l’articolo relativo al colpo della strega, una sorta di lombalgia in forma acuta.

La cervicalgia

Erroneamente chiamata “cervicale”, la cervicalgia è il dolore al collo, un disturbo molto diffuso, che in assenza di lesioni alla colonna vertebrale si risolve nel giro di qualche giorno. Le cause possono essere varie:

  • stress e tensioni psico-emotive
  • sedentarietà e mancanza di esercizio fisico costante
  • sforzi eccessivi
  • movimenti ripetuti delle braccia e delle spalle
  • posture errate, sia durante il giorno sia che durante il sonno notturn

Rimedi per la cervicalgia

Come già detto, è un tipo di dolore che, seppur fastidioso, generalmente si risolve nel giro di pochi giorni con l’eventuale supporto di antidolorifici o antinfiammatori qualora prescritti dal medico. Il riposo può aiutare ad alleviare i sintomi, cosi come dei trattamenti di massaggio o di riflessologia plantare.

L’accumulo di acido lattico

Poco dopo l’attività fisica i muscoli producono acido lattico. L’effetto della produzione di acido lattico è un senso di indebolimento e di bruciore. E’ un problema molto comune e molto sentito soprattutto da chi pratica attività sportiva in modo occasionale.

Cosa fare per ridurre l’acido lattico

Il comportamento varia tra chi non è molto allenato e chi è abituato a fare sport. I primi devono fermarsi ed eseguire qualche esercizio di stretching per rilassare la muscolatura. Chi è già allenato deve solo ridurre il ritmo dell’allenamento: nel giro di un’ora o poco più l’acido lattico viene riassorbito dall’organismo e il dolore scompare.

Consigli utili validi per tutti i tipi di dolori muscolari

  1. Riscaldamento: eseguire sempre degli esercizi di riscaldamento prima di svolgere un’allenamento o un’attività sportiva.
  2. Stretching: serve a rendere il muscolo più elastico ed è consigliabile fare esercizi di stretching quotidianamente e anche al termine di ogni sessione di attività sportiva.
  3. Allenamento: la muscolatura si mantiene più in forma se si esegue un’attività fisica moderata e costante nel tempo (3 volte a settimana).
  4. Antinfiammatori naturali: anche svolgono un’azione più blanda rispetto ai farmaci, è opportuno sapere che ci sono piante con azione antiinfiammatoria naturale, tra queste segnalo: Boswellia serrata, Ribes nigrum, Curcuma, Artiglio del diavolo. Vi invito anche a leggere l’articolo: Antinfiammatori naturali: prevenzione e benessere senza effetti collaterali. Anche  una preparazione di Sali di Epson è un rimedio indicato per alleviare la tensione muscolare, utile per alcune tipologie di dolori (vedi foto sotto).
  5. Tecniche di massaggio: tra le tante tipologie di massaggio, la riflessologia plantare può apportare sollievo ai dolori muscolari. Si consigliano 3 trattamenti alla settimana per le prime 2 settimane.
Dolori Muscolari e Articolari - Sale Inglese Epsom
Dolori Muscolari e Articolari – Sale Inglese Epsom
Lemongrass, menta piperita, eucalipto, pepe nero
Eco Bath London
© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.