Dog Rose of the Wild Forces: per non perdere il controllo nei momenti tumultuosi

Dog Rose of Wild Forces, Bush Flowers, fiori australiani
Foto di australianbushfloweressencesociety.com
ebook gratis
ebook gratis
ebook gratis
ebook gratis

Dog Rose of the Wild Forces è un fiore australiano usato in floriterapia per le sue interessanti proprietà. Prima di entrare nel merito possiamo lasciarci ispirare dalla seguente citazione:

 Non puoi controllare ciò che accade fuori, ma puoi sempre controllare ciò che accade dentro.

Wayne Dyer, da Everyday Wisdom

Dog Rose of the Wild Force: la pianta che dona forza e stabilità

Questo rimedio, tra quelli dell’Australian Bush, ha il pregio di infondere forza e stabilità, soprattutto per chi ha sempre paura di perdere il controllo.

I suoi fiori color magenta, appariscente come dice il suo nome (Bauera dei Grampiani o Showy Dog Rose), nascono da un arbusto sempreverde che può raggiungere i due metri.

Si tratta di una pianta i cui rami fioriti, al passaggio di acqua tumultuosa – dato che questo fiore vive nelle zone umide, nello stato di Victoria sotto le grandi cascate Mc Kenzie – sembrano resistere con grande coraggio: proprio nell’infondere coraggio si esplica la principale funzione del rimedio.

Quando abbiamo bisogno di coraggio

Quel coraggio necessario soprattutto nelle situazioni di forti stati d’ansia, intensa emotività, isteria collettiva da temere di esplodere: in tutti questi frangenti questo fiore esplica la sua funzione più importante.

Anche nelle situazioni di paure collettive, di eventi che non dipendono da noi, assolutamente fuori dal nostro controllo, quali:

  • terremoti,
  • disastri ambientali,
  • pandemie,

Dog Rose of the Wild Forces ci aiuta a non lasciarci sopraffare e ad evitare tendenze violente o distruttive. Inoltre, favorisce il recupero di equilibrio interiore e una miglior capacità di autocontrollo.

Per chi vive sul filo

Riguarda, insomma, chi vive un momento che pare ingestibile dal punto di vista psico-emozionale. Ad esempio, coloro che parlano di ‘sentirsi sulla lama di un rasoio o camminare come un funambolo sospeso in aria”, temendo una catastrofe interiore di fronte ad alcuni eventi che creano paura.

Per situazioni di panico collettivo

Viene usato con successo anche nel disturbo post-traumatico da stress e in situazioni di panico collettivo, come dopo incidenti, terremoti, catastrofi naturali di vario tipo.

È di grande sostegno perché aiuta l’individuo a raggiungere il punto in cui può abbandonarsi serenamente, arrendendosi semplicemente al corso delle cose Può essere associato al rimedio composto Emergency, per un effetto più rapido. Contenuto anche in Emergency.

Azione di Dog Rose of the Wild Forces

Condizioni negative:

  • paura di perdere il controllo
  • isteria
  • dolore senza causa apparente
  • panico dovuto ad eventi incontrollabili
  • quando le emozioni che si provano sono talmente forti da provocare la sensazione di perdita imminente della padronanza di sé.

Effetti positivi:

  • calma nei momenti di tumulto interiore
  • dona equilibrio emotivo
  • rinnovata fiducia nell’esistenza

Acqua ed emozione della paura

Anche per questo rimedio, come per Dog Rose (attenzione a non confonderli), il riferimento alle acque tumultuose e scorrevoli, lungo le quali questi fiori vivono e prosperano, si collega per analogia al movimento Acqua della Medicina Tradizionale Cinese, all’organo Yin Rene e all’emozione della paura.

Per questo si parla anche di utilizzo di questo rimedio come coadiuvante nelle possibili psicosomatizzazioni relative a disturbi delle vie urinarie, in soggetti particolarmente sensibili e sottoposti a stress prolungato dovuto a varie forme di spavento.

Dog Rose of The Wild Forces - Fiori australiani - 15 ml
Sofferenza senza una causa apparente
Australian Bush Flower Essences

Una curiosa “rete di salvataggio”

Ian White, scopritore e artefice dei rimedi del repertorio floreale Australian Bush, racconta che “il primo incontro con questi fiori avvenne avanzando lungo una stretta cornice di roccia in prossimità di un fiume gonfio e spumoso, sopra il quale si protendeva questo arbusto, dal quale gli steli fioriti si protendevano agitandosi visibilmente, come se stessero tremando dalla paura, mentre il fiume sottostante scorreva fragoroso, per tuffarsi un metro più in là, nel ripido salto delle cascate”.

Nel suo libro Il potere terapeutico dei fiori australiani [link a fondo articolo], White descrive questa esperienza raccontando inoltre: “per riuscire a fotografare quei fiori dovetti arrampicarmi su una felce aquilina dal grosso fusto; la felce era talmente fitta che potevo distendermici sopra senza precipitare.

Dal punto di vista della dottrina delle segnature la felce può essere paragonata ad una rete di sicurezza che la pianta mette a disposizione delle persone che ne hanno bisogno, impedendo loro di precipitare fino a distruggersi e abbandonandosi con fiducia agli eventi.

Il Potere Terapeutico dei Fiori Australiani
Ian White
Tecniche Nuove Edizioni
© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.
Annunci pubblicitari e articolimacrolibrarsi, eshop, libri, shop online

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.