Disperazione: come riaccendere la luce in fondo al tunnel

disperazione, buio, tristezza

 

Se ti ripeti spesso “non so più come andare avanti, non vedo via di uscita”, lo stato d’animo della disperazione domina il tuo cuore. Gli eventi della vita ti hanno messo a dura prova, i momenti difficili durano da troppo tempo e sia il tuo corpo che la tua anima si sentono sfiniti e senza forze. Stai passando quella fase che viene chiamata “la notte oscura dell’anima”.

Il buio della disperazione

Quando la disperazione entra nella nella nostra vita, tutto sembra spegnersi. Non abbiamo voglia di parlare con nessuno, forse non ne abbiamo nemmeno la forza. Ci chiudiamo in noi stessi, si abbassano tutte le nostre energie fisiche e interiori.

Tutto pare buio e senza senso, la vita sembra inutile ed entriamo in un tunnel tenebroso che pare non abbia via d’uscita.

Dalla disperazione all’accettazione

Ci sono cose, accadimenti che proprio non si possono cambiare, come, ad esempio: lutti, separazioni, relazioni interrotte, delusioni lavorative, progetti fallimentari e simili. Ci arrecano dolore e smarrimento ma non possiamo fare nulla. Possiamo solo accettarli e permetterci di osservare la vita da una nuova prospettiva.

I momenti difficili e le prove possono essere un’opportunità per evolvere, possono permetterci di scoprire dentro di noi nuove capacità ed energie.

Possono essere occasioni per attuare un profondo cambiamento interiore.

Dal buio alla luce con il fiore Sweet Chestnut

Per vedere la luce in fondo al tunnel dobbiamo prima scorgere la luce dentro di noi.

Trovare quell’energia nascosta in grado di farci rialzare e rinascere a nuova vita. In questo ci può essere utile farci ispirare dall’archetipo del fiore di Bach Sweet Chestnut, evocandone la virtù opposta mentre ne assumiamo l’essenza.

Il Dott. Bach lo descrive così:

Per quei momenti che accadono a certe persone quando l’angoscia è così grande da sembrare insopportabile. Quando la mente o il corpo sentono di aver raggiunto il limite della sopportazione e che è giunto il momento di cedere. Quando sembra non resti altro che distruzione e annientamento da affrontare.

fiori di bach, disperazione, sweet chestnut

Non è il cambiamento che ci arreca dolore ma la resistenza al cambiamento

Il fiore Sweet Chestnut ci trasmette l’energia della rinascita. Ci stimola a lasciar andare ciò che è passato ed è volto al termine, fuori e dentro di noi. Ci invita ad affidarci alle nuove energie dentro di noi, ancora tutte da scoprire.

L’affermazione positiva utile mentre ci facciamo ispirare dal fiore Sweet Chestnut è:

“Dolore è resistenza alla trasformazione, piacere è scorrere col flusso: lascio appassire il vecchio affinché il nuovo possa sbocciare. Questo è il miracolo della vita!”

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.