Camminata veloce: provala per dimagrire, stare meglio e rinforzare il cuore

Walking, camminata veloce, benessere, salute, benefici della camminata

Camminata velòce: un modo semplice e alla portata di tutti per restare in forma e in buona salute, dimagrire e rinforzare il cuore. Ed è gratis.

L’argomento è  trattato ed approfondito nel libro dal titolo “La camminata veloce” di Dieter Grabbe, sportivo, nutrizionista, personal trainer e scrittore; Dieter vive a Monaco e tra i suoi clienti ha personaggi famosi del mondo dello sport. Come è noto i due pilastri della salute sono una sana alimentazione e l‘attività fisica, e quello di cui vi parliamo è un modo veramente semplice e naturale per mantenere il corpo e la mente in efficienza.

Cominciare con la camminata veloce: 10 buoni motivi

Annuncio pubblicitario

Dopo un veloce test di autovalutazione, nel primo capitolo troviamo i 10 buoni motivi per praticare la camminata veloce:  vi sveliamo i titoli che precedono le argomentazioni, tra l’altro tutte convincenti.

  1. Attivate gli ormoni della felicità
  2. Rassodate i muscoli, in particolare gambe, addome, glutei
  3. Rinforzate il sistema immunitario e riducete il rischio di ammalarvi di cancro
  4. Perdete i chili in eccesso. Il grasso viene eliminato nei punti in cui è più facile che si depositi: sedere, pancia, fianchi, cuore
  5. Abbassate il livello del colesterolo
  6. Proteggete cuore e circolazione: riducente della metà il rischio di malattie cardiocircolatorie
  7. Rinforzate legamenti e tendini, vi preservate dalle varici e dai capillari affioranti
  8. Vi sentite più vitali nella vita di tutti i giorni e in quella lavorativa
  9. Prevenite dolori alla schiena, abitudini posturali scorrette e l’osteoporosi
  10. Dite addio alla stress

Non siete ancora convinti? Ecco altre buone ragioni

Possono sembrare slogan ma non lo sono, eccovi qualche altro convincente argomento:

  • Movimento: una terapia dolce senza effetti collaterali.
  • Sforzo minimo o nullo, resa ottima.
  • Le comodità costano care alla vostra salute. Passate dal letto all’auto per andare in ufficio, dall’auto alla scrivania, dalla scrivania all’auto e poi la sera dal tavolo al divano sgranocchiando qualche schifezza ? Il vostro corpo, un giorno, vi presenterà il conto. Pensateci.

Altra considerazione interessante è che  “quando camminiamo, il peso si sposta per non caricare ne ginocchia ne schiena.

Nella corsa invece i piedi si staccano alternativamente dal terreno e per questo motivo è più facile che le articolazioni si affatichino.”

D’altro canto l’uomo non è stato creato per stare a lungo in piedi o seduto: quando cammina invece il corpo non soffre, perché riesce a supportare forze di carico positive, attive e vigorose.

Da dove cominciare: le scarpe. Quali scegliere?

Può sembrare scontato ma è importante scegliere l’abbigliamento giusto, dedicando la massima attenzione alla scelta delle scarpe, ma anche del resto dell’abbigliamento. Avete intenzione di risparmiare? Giusto essere oculati, ma non fatelo con le scarpe: stabilità e comodità sono i requisiti. Le scarpe da scegliere per praticare la camminata veloce devono essere stabili, comode e leggere. Il design è ininfluente, anche il colore non può essere il primo criterio di scelta. Non dobbiamo usarle per andare a teatro.

Bisogna conoscere delle tecniche per praticare la camminata veloce?

Anche se stiamo parlando di una pratica alla portata di tutti, è comunque utile disporre di qualche nozione tecnica, seguire qualche utile consiglio, preparare un programma, darsi degli obiettivi,  e poi … agire.

Ci sono 4 fattori che caratterizzano la tecnica della camminata veloce:

  1. L’andatura corretta
  2. Il giusto modo di muovere le braccia
  3. La posizione corretta del corpo
  4. La giusta respirazione

Ti può interessare anche Camminare in montagna: i benefici

Prima di cominciare, approfondite questi punti con un esperto, un amico che pratica da tempo, oppure leggete il libro che potete acquistare qui (Il Giardino dei Libri) oppure qui (Macrolibrarsi,it).

I consigli per la camminata veloce

Scegliere il percorso in funzione dell’ambiente in cui viviamo: se per chi vive in campagna o ai bordi di un fiume oppure al mare è relativamente semplice,  nelle città è opportuno  usare qualche accorgimento. Ad esempio è importante evitare le strade molto trafficate, e scegliere un parco o un giardino.

E’ altresì importante scegliere il momento giusto per la camminata veloce, ma soprattutto esiste una regola d’oro per non vanificare gli sforzi:

moderatamente ma regolarmente.

40 minuti al giorno 3 volte alla settimana?

Ve bene, purché si mantenga la cadenza dell’impegno. Infine è opportuno evitare di farsi male avendo la consapevolezza dei problemi a cui possiamo andare incontro: se dopo la camminata veloce vi sentite bene come la maggior parte delle persone, bene. Altrimenti fermatevi e cercate di capire cosa non va.

Se il corpo vi da qualche segnale, ascoltatelo.

In agguato ci sono i crampi muscolari, l’affanno, le vesciche…ad esempio. E non dimenticate, prima e dopo di aver camminato, di fare qualche esercizio di stretching.

Dal sogno all’azione c’è solo… la motivazione

Un consiglio per non diventare teorici della camminata veloce e per passare all’azione è quello di dichiarare i propri obiettivi.

Fatto questo e dopo esservi ascoltati, troverete la forza di volontà per raggiungerli.

Dimagrire con la camminata veloce ?

E non dimenticare che la camminata veloce fa dimagrire. Dimagrirete senza dieta. Ovviamente il consiglio è quello di un’alimentazione sana, fatta prevalentemente di  verdura, frutta, cereali integrali, legumi, pesce (se vi piace) e olio extravergine di oliva (la dieta mediterranea).

Non avrete l’effetto yo-yo, e perderete peso.

Con la camminata veloce avrete anche più energia. Più energia e meno grasso. Un’ottima idea per iniziare a rimettersi in forma e dimagrire. 

Siete pronti per cominciare?

Ti può interessare anche: Free-walking: camminare per benessere

La Camminata Veloce La Camminata Veloce

Più magri, più sani e sempre in forma senza fatica

Dieter Grabbe

Puoi comprarlo su il Giardino dei Libri

Ti può interessare anche Camminare in montagna: i benefici

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.