Rinforzare i muscoli per dimagrire

0
885
allenamento muscolare, muscoli, allenare i muscoli, allenamento per dimagrire, dimagrire, massa magra, rinforzare i muscoli

Oramai è risaputo che l’attività aerobica, l’attività a moderata intensità e di lunga durata, risulta essere  la migliore affinché si possa attingere alle nostre riserve di grasso, e non solo.

Rinforzare i muscoli, anche per dimagrire?

Questa, infatti,  porta notevoli benefici anche per quanto riguarda il nostro apparato cardiaco, respiratorio, scheletrico. Quello che non molti sanno, però,  è che si perde peso anche mantenendo tonici ed in forma i nostri muscoli. Per questo il titolo di questo articolo è Rinforzare i muscoli per dimagrire.

E’ bene ricordare che la massa magra (i nostri muscoli) è quella  “metabolicamente attiva”, quella, cioè, che induce uno “spreco di energia”, proprio quello che abbiamo bisogno. Ogni kg di massa muscolare comporta un dispendio energetico aggiuntivo (per intenderci rispetto al non averlo) di circa 40 kCal.

Forza e dimagrimento

Annuncio pubblicitario

A partire dai 40  anni la nostra forza, a causa della diminuzione della massa muscolare, comincia a ridursi gradualmente: circa il 12-15% a decade fino ai 60 anni e peggiorando in seguito.

Questo è un ottimo motivo per incrementare la nostra massa muscolare, tale situazione ci consentirà di beneficiarne in seguito. Le attività per incrementare la tonicità dei muscoli sono delle attività, cosiddette, anaerobiche.

Al contrario di quelle aerobiche, le attività anaerobiche hanno un’intensità medio-alta ed una breve durata, giusto per fare un esempio rientrano in questa vasta gamma gli esercizi effettuati in palestra con l’ausilio di apposite macchine o gli esercizi a corpo libero.

Come per quanto riguarda l’inizio di ogni altra attività sportiva è bene consultare il proprio medico  prima di cominciare, in modo da essere certi dell’assenza di controindicazioni, anche solo temporanee.

Le sedute dedicate alle attività di forza dovrebbero essere due nell’ambito della settimana e coinvolgere i muscoli principali: gambe, braccia, petto, addome e dorso.

Allenamento: regole personalizzate

Il numero di ripetizioni (il movimento completo di un esercizio), così come la loro intensità (la difficoltà di esecuzione), sono dei parametri del tutto individuali e definiti, di volta in volta, dal professionista a cui ci si affida.

Cominciare a casa: piegamenti su braccia e gambe, esercizi addominali

A meno che non si frequenti già una palestra si può cominciare  tranquillamente a casa sfruttando il proprio peso corporeo: i piegamenti sulle braccia (spesso erroneamente chiamati flessioni),  lo squat (piegamenti sulle gambe) e gli addominali sono esercizi di base che ognuno, con le dovute cautele, può  effettuare.

Prima ancora di puntare all’effettuazione di più ripetizioni possibili ciò che deve essere curato è la buona esecuzione dell’esercizio.

La postura deve essere esatta per essere certi di interessare i muscoli voluti e per evitare problemi muscolari.

Quando allenare i muscoli?

Le sedute per la tonificazione muscolare possono essere effettuate, se voluto, negli stessi giorni dedicati alle attività di tipo aerobico, non ci sono controindicazioni in tal senso, così come non esistono controindicazioni per il “gentil sesso”: un aumento della massa muscolare, effettuato in maniera sana e consapevole, porta esclusivamente dei vantaggi, estetici e di salute.

Altri articoli consigliati

 

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.