Come detergere la pelle naturalmente

deteregere la pelle, lavare il viso

Detergere la pelle: un gesto importante

Per capire l’importanza della detersione bisogna fare un piccolo focus, sulla struttura fisiologica della nostra pelle, in particolare sullo strato più esterno “quello corneo” una vera e propria Barriera di Permeabilità Cutanea.

Lo strato corneo è formato da cellule cheratinizzate, che si esfoliano in continuazione. L’importanza di questa parte dell’epidermide, per il benessere e l’equilibrio della pelle è spesso sottovalutata.   E’ la prima difesa che il nostro organismo ha verso gli agenti dannosi esogeni, ma allo stesso tempo un suo ispessimento, limita la veicolazione delle sostanze funzionali presenti in un cosmetico.

Deve essere trattata con una detersione che pulisca efficacemente, senza andare a alterare il mantello idro lipidico.  Il Ph è importante nel benessere della nostra cute e deve sempre rimanere su valori acidi, che permettono allo strato corneo di svolgere quella funzione che ci difende da virus e batteri, oltre a favorire l’assorbimento dei principi attivi benefici per la cute.

Una corretta detersione è alla base della bellezza e della salute della nostra pelle

Un buon detergente deve rimuovere lo sporco presente sulla pelle, cercando di non essere troppo aggressivo.

Mantenere il ph leggermente acido e il mantello idro-lipidico, strato fatto di acqua e grasso, che si trova sulla superficie della pelle, ci aiuta a difenderci dalle aggressioni ambientali e proteggere la pelle da irritazioni e infezioni. La pelle è come un terreno, facciamo un esempio: immaginiamo un campo con erba ben curata e uno stesso campo pieno di erbacce, in quale andremmo più volentieri a giocare o passeggiare?

Una detersione non idonea, va a squilibrare la pelle, rendendola da campo con erba curata a pieno di erbacce. Questo andrà ad influire con qualsiasi prodotto cosmetico che andremo a applicare, limitandone l’efficacia.

Latte detergente o sapone?

Il latte detergente è il prodotto da preferire per pulire la pelle del viso. La sua è un’azione dolce, che rimuove al meglio il make up e lo sporco.

Vanno preferiti latti detergenti a base vegetale, migliori di quelli contenenti oli minerali, come la vaselina e la paraffina, che hanno effetto occlusivo.

Il latte detergente è consigliabile usarlo mimando i gesti che si farebbero con un sapone. Inumidirsi il viso, applicare il latte, con dei movimenti circolari, sciacquare con acqua tiepida.

I saponi sono ancor oggi il metodo più utilizzato per detergere la pelle

Sono stati accusati di essere la causa di molte problematiche cutanee, come favorire arrossamenti e seccare la pelle.

Studi recenti sostengono che ci sia poca relazione tra il ph alcalino di alcuni saponi come il Marsiglia tradizionale e quelli ottenuti miscelando olio di cocco con potassa e l’irritazione cutanea. Il “tampone della cute” è in grado di ristabilire in pochissimo tempo il ph ideale su tutto il corpo escluse le zone intime.

Più importante in negativo sono gli effetti dei saponi sullo strato lipidico che garantisce protezione e benessere della pelle. L’azione dei tensioattivi va ad impoverirlo, questo causa il peggioramento delle pelli secche, delicate e grasse.

Il processo produttivo per ottenere un sapone è fondamentale per garantire purezza e sicurezza nell’uso. La forma a panetto dei saponi, rappresenta uno svantaggio per l’uso promiscuo e la carica batterica che si viene a formare durante l’utilizzo.

I saponi non saponi (syndet)

Questi detergenti solidi, vengono ricavati da sostanze naturali a cui con procedimento chimico viene abbattuta l’alcalinità. Consigliati per detergere la pelle come alternativa ai saponi, non sempre risultano avere la delicatezza desiderata.

Gel detergenti

Adatti in particolare per le pelli maschili, risultano un’ottima scelta per evitare infiammazioni durante la rasatura e mantenere equilibrato il mantello idro lipidico

Lozione tonica

Importante dopo ogni tipo di detersione è l’applicazione di un tonico specifico per il tipo di pelle. Da evitare quelli a base alcolica, che tendono a seccare la pelle.

Il tonico completa la detersione acidificando la pelle, svolgendo azione lenitiva e riequilibrante, permettendo di avere un’epidermide nelle migliori condizioni per la successiva applicazione di sieri intensivi e creme.

Ti può interessare anche:“Breve viaggio nel mondo dei cosmetici chimici o pseudo naturali”

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.