Curcuma: spezia e rimedio naturale con tante proprietà

0
3535
Curcum, Curcuma longa, curcuma proprietà, antitumorale
ebook gratis
ebook gratis
ebook gratis
ebook gratis

La curcuma è una spezia dal caratteristico colore giallo, quasi arancione, con tantissime interessanti proprietà per il benessere dell’organismo, tra queste le più importanti:

  • antinfiammatorie,
  • antiossidanti e anti-age,
  • epatoprotettrici e purificanti del sangue.

Inoltre, è allo studio una sua azione antitumorale, suggerita dallo lo stretto legame del cancro con lo stato infiammatorio alterato e con lo stress ossidativo in correlazione con le proprietà antiossidanti e antinfiammatorie di questa spezia.

Tutte queste preziose proprietà della spezia sono dovute al suo principio attivo, la curcumina, la molecola responsabile del colore giallo della curcuma che ha dimostrato di inibire la proliferazione delle cellule tumorali e di essere utile nella prevenzione o nel trattamento di una serie di malattie. (fonte e approfondimenti: articolo Curcumin and cancer: barriers to obtaining a health claim, PubMed).

Sono certo che molti di voi stanno già pensando che è arrivato il momento di trovarle posto nella dispensa.

Curcuma e zenzero, stessa famiglia

La curcuma è una radice della famiglia dello zenzero (Zingiberacee).

Ne esistono diverse specie, tuttavia la più reperibile in commercio è la curcuma longa. Si trova pura, ma è anche molto usata come ingrediente principale del curry.

Questa spezia è considerata uno dei più importanti e sicuri rimedi naturali senza controindicazioni: da usare in polvere e con moderazione.

L’ipotesi basa le sue fondamenta nell’antica e lunga tradizione alimentare d’Oriente: in India le virtù della curcuma sono apprezzate  da secoli, e ancora oggi le popolazioni asiatiche la consumano quotidianamente. Anche recenti studi hanno confermato le proprietà benefiche della curcumina (puoi approfondire qui sull’autorevole database di pubblicazioni scientifiche PubMed).

spezia gialla, curcuma, antiossidante

Curcuma in Ayurveda e in Medicina Tradizionale Cinese

Anche nella medicina Ayurvedica e nell’antica Medicina Tradizionale Cinese la curcuma è apprezzata per le proprietà antinfiammatorie e terapeutiche purificatrici.

In AYurveda viene utilizzata per trattare molti disturbi fisici:

  • digestivi,
  • febbre,
  • infezioni,
  • artrite,
  • dissenteria,
  • problemi di natura epatica.

La medicina cinese la utilizza per trattare problemi epatici, le congestioni e le emorragie.

Proprietà antitumorali della curcuma

Da alcuni anni questa spezia, ed in particolare la curcumina, è sotto osservazione dagli scienziati mondiali per le sue  proprietà antiossidanti, antinfiammatorie, antitumorali e anti-invecchiamento. Per questo motivo è definita da molti “la spezia che mantiene giovani”.

Studi recenti hanno evidenziato, grazie ad esami di laboratorio condotti da ricercatori italiani e statunitensi, la capacità dei suoi antiossidanti nel contrastare lo sviluppo di patologie tipiche dell’invecchiamento precoce e più precisamente disordini neuro-degenerativi legati all’invecchiamento del cervello, dal cancro all’Alzheimer.

Questo tema è trattato in questo documento su PubMed: Supplementation with Curcuma longa Reverses Neurotoxic and Behavioral Damage in Models of Alzheimer’s Disease: A Systematic Review.

Come utilizzare e assumere la curcuma

La curcuma si trova in vendita in polvere pura, oppure miscelata ad altre spezie nel curry, in alternativa anche in compresse, oltre alla sua preparazione in olio essenziale.

In cucina  si utilizza come tutte le altre spezie, può essere aggiunta pura sui vari cibi (riso, carne bianca, pesce) a fine cottura.

Curcuma in Polvere
Curcuma in Polvere

Avvertenze e controindicazioni

Fate attenzione all’uso prolungato. La curcuma, come anche lo zenzero,  ad alte dosi e per periodi lunghi può provocare irritazione della mucosa gastrica.

L’utilizzo alimentare come spezia da aggiungere ai cibi, sia pura che all’interno del curry, non ha – in linea di massima – controindicazioni, salvo problemi individuali di intolleranza.

Utilizzata in compresse e ad alte dosi, la curcuma può rallentare la coagulazione del sangue. Per questo motivo è sempre bene chiedere consiglio ad un medico, o ad un esperto, farmacista o erborista, prima di procedere all’integrazione.

Un consiglio: usatela spesso

Usate spesso la curcuma, su piatti di verdura o di pesce o anche in aggiunta alla yogurt bianco.

Questa spezia è anche un ottimo ingrediente per la preparazione di maionesi vegane a base di olio di oliva o di girasole bio, a cui la curcuma conferisce il caratteristico color maionese derivato, nella ricetta tradizionale, dall’uovo.

Ti può interessare: Curcumina: proprietà e benefici di una meravigliosa sostanza

Curcuma
Alessandra Moro Buronzo
Curcuma
© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.
Annunci pubblicitari e articolimacrolibrarsi, eshop, libri, shop online

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.