Cosa mangiare a cena per stare bene e non ingrassare

cosa mangiare a cena, cena in famiglia, cena leggera

Cosa mangiare a cena?

È una domanda importante e lecita, che merita una risposta esaustiva. Inizio col dire che, pur non essendoci regole fisse valide per tutti, la cena dovrebbe essere un costituita da pasto leggero.

Purtroppo per molte persone non è così, visto che al giorno d’oggi molti sono assenti da casa per lavoro o per motivi di studio e di conseguenza la cena si trasforma nel pasto più importante della giornata, sia per tempo dedicato ad essa che per la quantità di cibo.

Quelli che seguono sono i consigli generali che, quindi, sono adatti a tutti, considerato un profilo di attività mediamente sedentario e assumendo che la cena non sia seguita da alcun tipo di attività fisica o movimento.

La cena dovrebbe essere il pasto più leggero

Ricordate il seguente detto?

Colazione da Re, Pranzo da ricco, Cena da povero.

Ammetto che mi piace molto perché nella sua semplicità contiene una grande verità.

Contiene una saggezza antica assolutamente coerente con le medicine tradizionali e con la teoria energetica degli organi, su cui si basa anche la Medicina Tradizionale Cinese. In parole semplici, il nostro stomaco esprime la sua massima energia e forza (il fuoco digestivo) nelle prima ore della giornata.

Questo è il motivo per cui, alcune persone affermano di riuscire a mangiare certi cibi a colazione, ma che alla sera non li digeriscono. Pensate al classico uova e bacon della tradizione anglosassone.

In ogni caso, mi preme affermare che “cena da poveri” non significa affatto cena povera dal punto di vista del gusto.

Prima di scegliere cosa mangiare a cena

Prima di occuparci di cosa mangiare vi ricordo alcune cose importanti:

  • A cena mangiate prima che potete, compatibilmente con i vostri impegni. Alle 19 andrebbe benissimo.
  • In ogni caso non coricatevi prima di 2 o 3 ore dopo aver mangiato, in modo da completare la digestione.
  • Lasciate passare il maggior numero di ore possibile tra la cena e la colazione del giorno dopo. Ciò significa che dopo cena è meglio non mangiare più niente. In questo modo il vostro apparato digerente avrà modo di recuperare le proprie energie.
  • Non siate abitudinari, variate sempre i vostri cibi.
  • Ricordatevi di masticare lentamente (consiglio valido per tutti i pasti).
  • Non discutete mentre cenate e non guardate immagini o film violenti.

Cosa mangiare a cena, i piatti

E, finalmente, entriamo nel vivo della scelta del migliori cibi per la cena. Questi ovviamente potranno variare in base alla stagione.

Il mio consiglio è un piatto di entrée, una sorta di antipasto sano, seguito da un piatto di verdure con proteine.

Entrée: in autunno inverno, a scelta:

  • brodo di verdure
  • vellutata di legumi
  • zuppa di miso.

Entrée: in primavera estate, a scelta:

  • una insalata verde mista
  • delle verdure in pinzimonio.

Piatto principale della cena

Piatto principale della cena costituito da verdure cotte + proteine. Ecco alcuni esempi

  • Asparagi con uova
  • Spinaci con uova
  • Pesce fresco e verdure di stagione
  • Pollo biologico e verdure di stagione
  • Legumi (freschi in primavera/estate, secchi in inverno) con verdure di stagione
  • Tempeh o tofu con verdure saltate

Eccezionalmente potete concedervi, in alternativa ai piatti proposti, una piccola porzione (non più di 60/70 grammi a secco) di pasta con pesce o pasta con ragù oppure un piatto di pasta e legumi (pasta e ceci, pasta e fagioli).

Il pane la sera è meglio evitarlo, ma se vi piace proprio e non potete rinunciarvi, consiglio una sola fetta di pane con farina integrale e biologica (farro, grani antichi, segale, avena).

Quali alimenti evitare a cena

La carne rossa, se vi piace, non è consigliata perché richiede una lunga digestione. Per lo stesso motivo sono sconsigliati i fritti, le salse come maionese e ketchup, e tutti i cibi pronti ricchi di sale, conservanti e additivi, sempre sconsigliati, a maggior ragione prima di dormire.

Grandi piatti di pasta, di riso o di altri cereali è meglio mangiarli a pranzo. Se potete sceglieteli integrali o semintegrali.

Evitate anche il caffè dopo cena, cosi come le bevande dolci e energetiche contenenti caffeina.

In generale evitate anche le bibite gassate e non, anche quelle denominate “zero”. Non hanno calorie ma favoriscono l’aumento di peso.

Indovina chi Previene a Cena?
Miriam Bertuzzi, Giulia Tedesco
Indovina chi Previene a Cena?
Ricette conviviali per una libera e gustosa prevenzione a tavola
Altraeconomia

Vino a cena: si ma con moderazione

Per quanto riguarda il vino, se non avete problemi di gastrite o reflusso, potete concedervene al massimo un bicchiere, tenendo presente che contiene delle calorie che si sommano a quelle del pasto. Giusto per capirci, un bicchiere di vino rosso da 150 ml contiene da 80 a 120 calorie, a seconda della gradazione, che generalmente può variare tra i 10-14°.

Dessert dolce a cena: assolutamente no

Se tenete alla vostra salute e alla vostra linea, vi consiglio di rinunciare al vizietto del dolce dopo la cena. Provateci tutti, specie se siete alla ricerca di un modo per non ingrassare, o per perdere peso. Ciò non significa doverci rinunciare per sempre, solo di considerarlo un strappo alla regola, un evento eccezionale da godersi saltuariamente in occasioni di convivialità.

Saltare la cena ?

Infine, potreste in considerazione l’idea, di tanto in tanto, di saltare la cena, come suggerito da Dieter Grabbe,  sportivo, nutrizionista e scrittore nel libro “Dinner -Canceling” che vedete qui sotto. Ridurre l’apporto di cibo è una dei segreti della longevità, come ci dicono molte recenti ricerche scientifiche.

Dinner-Cancelling (Niente Cena!)
Dieter Grabbe
Uno straordinario programma per dimagrire e per contrastare l’invecchiamento
Red Edizioni
© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.