Correre fa bene? 10 buoni motivi per fare jogging

correre fa bene, correre, corsa, jogging, running

Correre fa bene, nessuno lo mette in dubbio.  Parliamo di uno degli sport amatoriali più diffusi. Correre fa bene ed è anche economico. Fa bene alla salute,  previene la necessità di ricorrere ai farmaci, che costano ed hanno quasi sempre effetti collaterali.

Correre fa bene: cibo e attività fisica, il circolo virtuoso del benessere

Insieme ad una sana alimentazione, correre per qualche ora alla settimana è il miglior modo per prevenire le malattie e per sentirsi bene. Si perché correre fa bene a tutti i livelli del nostro essere: mente, corpo, spirito. Alimentarsi bene e correre, o camminare, in modo continuativo, innescano un circolo virtuoso: stiamo meglio fisicamente, migliora l’umore, migliora la creatività, si allontanano lo stress e la depressione. Parliamo di una corsa amatoriale, poco più veloce di una camminata veloce.

In Italia, secondo una ricerca realizzata da Brooks, noto marchio di calzature da running, la corsa viene praticata più o meno abitualmente da ben 6 milioni di persone, di cui il 55% sono uomini e il 45% donne. Questo perché sempre più persone hanno la consapevolezza che correre non fa bene solo al corpo, ma anche alla mente ed allo spirito. I benefici di questo sport, anche se praticato a livello amatoriale, sono stati confermati da diversi studi scientifici.

Supportati dai numerosi studi scientifici effettuati,  molti medici ed esperti considerano questa pratica come una delle più efficaci tecniche di prevenzione e cura (!) di molte problematiche di salute:  per le malattie cardiovascolari, nella prevenzione dell’obesità e nel miglioramento del benessere psicologico. Correre aiuta anche a regolarizzare la pressione sanguigna. Ma è anche un ottimo supporto nei percorsi per la riduzione del peso corporeo. La lista è lunga e richiede molti approfondimenti. In questo articolo abbiamo raccolto i principali benefici per spronare i pigri e i neofiti di iniziare a correre, ed i principianti a continuare a farlo, con costanza e determinazione.

10 benefici del jogging, la corsa amatoriale

  1. Fa bene al cuore. 

    Correre fa bene all’apparato cardiocircolatorio: migliora l’efficienza cardiaca, combatte l’ipertensione, tiene sotto controllo il colesterolo (aumentando quello buono e impedendo l’accumulo di quello cattivo), il sangue fluisce senza ostacoli. Uno studio danese ha stabilito che i parametri ideali sono 2,4 ore di corsa alla settimana ad una velocità media di 8 Km orari.

  2. Fa bene alla mente. 

    Aiuta a ridurre lo stress e la tensione, ha effetti benefici anche sull’ansia. Ciò si spiega con il rilascio di endorfine da parte dell’organismo. Le endorfine sono dei neurotrasmettitori che creano una sensazione di benessere.

  3. Migliora la concentrazione e la memoria.

    Chi corre regolarmente migliora la capacità di concentrazione  e la memoria (vedi qui)

  4. Fa bene alle articolazioni.

    Questa attività fisica ò avere effetti benefici anche sulle articolazioni, come caviglie e ginocchia. I benefici derivano dal miglioramento dell’afflusso di ossigeno nel sangue che depura l’organismo dalle tossine. Ognuno dovrà poi valutare la propria situazione personale e in ogni caso è importante non ascoltare le reazioni del proprio corpo e non esagerare con lo sforzo. Delle scarpe adeguate sono fondamentali per non incorrere in problemi alle articolazioni.

  5. Fa bene anche alla vista.

    Alcuni studi hanno dimostrato una correlazione tra la corsa amatoriale la salute degli occhi. Secondo una ricerca pubblicata dalla rivista Medicine & science in sports & exercise, fare regolarmente jogging aiuta ad abbassare il rischio di sviluppare patologie all’apparato visivo.

  6. Rinforza le ossa.

    L’esercizio fisico, in particolare quello intenso come la corsa, ancora meglio se fatta alla luce del sole, favorisce la mineralizzazione del tessuto osseo. In questo modo le ossa diventano più forte e sono meno soggetto a processi di deterioramento come l’osteoporosi.

  7. Aiuta ad eliminare i grassi in eccesso.

    Correre rinforza alcuni importanti muscoli, e l’aumento muscolare aumenta il consumo di calorie giornaliere, a pari attività fisica. Un esempio? Un kg extra di muscoli brucia 50 calorie in più al giorno.

  8. Previene i tumori. 

    Correre regolarmente migliora la reattività dell’organismo e questo va a vantaggio di qualunque malattia, compresi i tumori. Lo hanno dimostrato i dati estrapolati da 170 studi pubblicati sulla rivista Journal of nutrition.

  9. Aumenta l’aspettativa di vita.

    Uno studio condotto dalla Stanford University School of medicine ha osservato un gruppo di persone lungo l’arco di 21 anni: al termine dello studio l’85 per cento dei soggetti che correva regolarmente era ancora in vita, mentre il 66% di chi non ha mai fatto jogging era deceduto

  10. Migliora il metabolismo.

    Anche il metabolismo può migliorare grazie al jogging. Correre infatti lo accelera e in questo modo contribuisce a prevenire l’insorgere di eventuali disturbi gastro-intestinali o ad alleviare gli effetti di quelli già esistenti

Alcuni consigli prima di iniziare a correre

Ora che conosci tanti buoni motivi per andare a correre, vorremmo darti alcuni consigli per iniziare a correre ma anche partire con il piede giusto 😊

  • Inizia con brevi distanze
  • Suddividi l’allenamento in piccoli intervalli alternati di corsa e camminata veloce. Nei successivi allenamenti prova ad allungare i periodi di corsa e a ridurre quelli di camminata.
  • Decidi un obiettivo alla tua portata e portalo a termine (20 minuti, oppure 3km)
  • Stabilisci degli obbiettivi via via crescenti, ma raggiungibili.
  • Non iniziare a correre dopo aver pranzato, è sufficiente uno snack leggero
  • Dedica del tempo al riscaldamento muscolare, non iniziare a correre subito
  • Fatti aiutare da esperti per scegliere le scarpe giuste

Ti può interessare anche: Attività fisica per migliorare il tuo benessere: smetti di fare queste 8 cose 

Da Jogging al Running, lo deciderai sul campo

Quando si parla di corsa, alcuni usano il termine jogging, altri di running. Ma qual è la differenza tra queste due terminologie? Il Jogging è una pratica amatoriale, è per chi corre per mantenersi in forma. Chi fa running invece, il runner, è uno sportivo che pratica con costanza, mettendo alla prova i suoi limiti, cronometrando le prestazioni, spesso per prepararsi a gare o maratone. Se parti da zero, il nostro consiglio è di iniziare da Jogger. Ti basteranno poche uscite per capire se hai un’anima da Runner.

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.