Corbezzolo, frutto e rimedio: proprietà e usi

corbezzolo, le corbezzole, frutto, seadas, miele di corbezzolo

Il corbezzolo (Arbutus unedo) è una pianta appartenente alla famiglia Ericaceae. Il suo habitat ideale è quello delle regioni costiere mediterranee. La raccolta avviene nella stagione fredda, tra ottobre e gennaio.

La pianta e le origini

È un arbusto sempreverde che può crescere fino a raggiungere i 10 metri di altezza. È originario del bacino mediterraneo ma si è diffuso anche lungo la costa atlantica e in irlanda. In Italia lo si trova in Sardegna e in tutto il centro sud. Il fusto è eretto, i rami di colore rossastro sono contorti, le foglie sono coriacee e seghettate di colore verde lucente sopra e opaco sotto. I fiori sono di colore bianco, disposti a grappoli e fioriscono in autunno inoltrato, per questo motivo il corbezzolo è utilizzato nei giardini come pianta ornamentale.

I frutti

I fiori si sviluppano poi nei frutti costituiti da bacche bitorzolute di colore rosso. Il suo nome, unedo, attribuito dai romani, deriva dal latino unum edo che significa “ne mangio uno soltanto”. Il nome è dunque un invito a non eccedere nel consumo dei suoi frutti in quanto non sono di facile digestione e possono causare stitichezza. Al naturale si possono mangiare ma non sono particolarmente gustosi, pur avendo una polpa  carnosa e succosa ed un sapore dolce.

corbezzoli, corbezzolo, corbezzole, frutto

Le proprietà

Tra le più importanti proprietà segnaliamo che il corbezzolo è antiinfiammatorio, antisettico, astrigente, diuretico. La pianta ci rende disponibili molte utili sostanza salutari. Il frutto contiene  acido malico, pectina, vitamina C, vitamina Eflavonoidi e zuccheri. Le foglie sono la parte della pianta con le maggiori proprietà curative: contengono tannini, resine, gomme, oltre ad altre utilissime sostanze come l’arbutina* e l’arbutoside, la quercetina (un bioflavonoide dalle proprietà antiossidanti) e i glicosidi fenolici.

*L’arbutina è una sostanza appartenente al gruppo dei glucosidi idrochinonici che, una volta ingerita, grazie all’azione della flora intestinale e dei batteri presenti nell’apparato urinario, si trasforma in una sostanza ad azione antibatterica ed antinfiammatoria.

Uso interno come rimedio naturale

L’infuso di foglie aiuta a contrastare le infiammazioni delle vie urinarie come cistiti, uretriti e prostatiti. Il decotto di radici è consigliato nei casi di arteriosclerosi, Il decotto di foglie contro la diarrea e anche per tonificare la pelle.

Corbezzolo in tavola

I frutti maturi di corbezzolo sono morbidi, delicati e fermentano facilmente. Non è dunque facile conservarli. Ecco perché uno dei loro utilizzi più comuni è per preparare sciroppi e marmellate, che ci consentono di assaporare i corbezzoli anche fuori stagione.

Miele di corbezzolo

È molto apprezzato anche il miele di corbezzolo, tipico della Sardegna e della Corsica. Il suo gusto particolare viene utilizzato per esaltare i sapori del formaggio pecorino e per la preparazione di dolci tipici sardi, le seadas.

Vini e liquori di corbezzolo

I frutti possono anche essere utilizzati per produrre un vino leggermente frizzante a bassa gradazione alcolica. Per ottenerlo i frutti vengono prima schiacciati e poi lasciati a fermentare al sole per 10 giorni circa. Con altri procedimenti con i frutti si preparano anche ottimi liquori.

Una curiosità

Il corbezzolo viene anche chiamato albero italiano. È considerato uno dei simboli italiani, sia per la sua diffusione sia per i suoi colori: i frutti di colore rosso, i fiori bianchi con il verde delle foglie, ricordano infatti il tricolore italiano. Approfondisci qui (Corbezzolo, simbolo patrio italiano).

Bibliografia

Miele di Corbezzolo
Miele di Corbezzolo
10,45 €
Acquistalo su SorgenteNatura.it

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.