Contrastare l’invecchiamento: vitamine e minerali

contrastare l'invecchiamento, minerali e vitamina anti-age, anti-age

Contrastare l’invecchiamento è possibile. Partendo da uno stile di vita sano, ci sono alcune vitamine e minerali particolarmente indicati per contrastarne i danni. Se sentite il bisogno di fare qualcosa per dare un input antiage al vostro corpo, in questo articolo troverete utili informazioni.

Ogni nuovo anno ci porta nuove esperienze e nuove consapevolezze, a cui andare incontro sempre con entusiasmo. Invece, i segni del tempo che meno ci piacciono, conseguenze dei radicali liberi (nemici, perché responsabili dell’invecchiamento dei tessuti, dello stress ossidativo e del deterioramento delle cellule) possono essere combattuti efficacemente con vitamine e minerali.

Un esercito di alleati, importante conoscerli

Annuncio pubblicitario

Alcune vitamine hanno effetti specifici antiossidanti e come difesa dalla possibile degenerazione cellulare: in particolare la A, la C e la E sono dotate di un notevole effetto antiossidante e difendono il corpo da una possibile degenerazione cellulare; inoltre ci sono molte sostanze di origine minerale il cui contributo è fondamentale per il mantenimento della salute e di un aspetto giovane.

Contrastare l’invecchiamento con le migliori vitamine anti-age: dove trovarle

Vitamina C, anti-age per eccellenza

Partiamo dalla vitamina C, chiamata anche acido ascorbico, che ha come principale azione anti-age quella di mantenere elastica e tonica la pelle. È tra gli antiossidanti più potenti in natura e deve essere introdotta nelle giuste quantità con l’alimentazione, dal momento che l’organismo non ha la capacità di sintetizzarla.

La sua azione si manifesta in vari processi cellulari, come il metabolismo del collagene (responsabile, appunto, di mantenere elastici i tessuti) e nella sintesi dei neurotrasmettitori. Inoltre, stimola l’attività degli anticorpi, rende inattive alcune tossine ed aiuta a contrastare l’eccesso di colesterolo. La troviamo abbondante in alcuni vegetali, prima di tutto agrumi, fragole, kiwi, prezzemolo, peperoni, pomodori, cavolfiori.

Vitamina A, riparatrice

La vitamina A ha invece la grande capacità di riparare i danni nelle cellule e di proteggere dagli agenti inquinanti. La troviamo sotto forma di betacarotene soprattutto in verdure a foglia verde (cavoli, broccoli) e in quelli di colore arancione (melone, albicocche, anche secche, carote).

Vitamina E, antiossidante

La vitamina E è un potente antiossidante liposolubile, e la troviamo principalmente negli oli vegetali, ma anche nel latte e nelle uova in dosi più basse, mentre nel riso integrale la troviamo sotto forma di tocoferolo. Caratteristica molto interessante di questa vitamina è la sua capacità di bloccare la catena di reazioni chimiche dei radicali perossidici, causa di invecchiamento.

Viene utilizzata anche a livello locale, per la sua efficacia, nelle creme antirughe ed anti-occhiaie.

Vitamina B3, regolatrice

Anche la vitamina B3 Può entrare a buon diritto tra le vitamine antietà, in quanto regola lo strato lipidico protettivo dell’epidermide, difendendo la cute da aggressioni esterne, ed ha anche proprietà disintossicanti. La troviamo in buone dosi nelle arachidi, nel tonno, nel lievito di birra.

Vitamina B5, antistress

Sempre nel gruppo B abbiamo la B5 che con la sua azione contro stress e stanchezza permette di vivere in condizioni migliori, con maggior energia e vitalità; possiamo trovarla facilmente nei piselli, nelle lenticchie e nelle uova.

Vitamina D

Per ultima, ma non per questo meno importante, menzioniamo la vitamina D: permette di utilizzare il calcio per la struttura scheletrica, la possiamo trovare nei pesci grassi come salmone, sgombro e sardine e viene sintetizzata anche dall’esposizione al sole – che è la fonte primaria di questa vitamina, ma con il passare degli anni diminuisce la capacità dell’organismo di produrne dai raggi solari, per cui può essere utile l’assunzione sotto forma di integratori.

Minerali preziosi: i più importanti per contrastare l’invecchiamento

Oltre alle vitamine i minerali sono essenziali, in quanto componenti di base per molti organi e tessuti e permettono il corretto funzionamento nei vari meccanismi enzimatici e metabolici. Per rafforzare la struttura corporea e accelerare i processi fisiologici che con gli anni tendono a rallentare, è opportuno assumere con i cibi o con integratori i seguenti minerali:

Zinco

Efficace antiossidante, utile per mantenere l’integrità delle membrane cellulari, reperibile nel latte, formaggio, frutti di mare e crostacei, sardine, pollo e carne

Magnesio

Questo minerale è un prezioso alleato anti-invecchiamento soprattutto per la sua azione antistress, sia sul piano fisico che psicologico. Mantiene un buon livello di energia, aiuta l’efficienza del sistema nervoso, dei muscoli e dell’apparato cardiocircolatorio, promuove inoltre il metabolismo e rinforza le ossa. Lo troviamo abbondante in ortaggi a foglia verde, frutta secca, soia, pesce. Approfondisci qui: Magnesio, il minerale più importante…

Selenio

È il costituente principale del glutatione, uno degli antiossidanti più potenti prodotti direttamente dal corpo. Lo troviamo nei cereali integrali, nei frutti di mare, nel pollo, nei vegetali come broccoli, cipolle, funghi, germe di grano.

Potassio

Assieme al magnesio serve per il corretto funzionamento cellulare, contrastando l’invecchiamento nelle cellule e rinforzando l’attività muscolare e cardiaca. E’ presente in alte dosi nei vegetali freschi, banane, frutta secca come datteri, patate, pesce e pollame.

Rame

Antiossidante in quanto si lega ad enzimi che annullano i radicali liberi nelle cellule, si assume mangiando noci, crostacei, germe di grano, funghi e cacao.

Calcio

Questo minerale, non solo rinforza ossa e denti, ma contribuisce anche a regolare il sistema nervoso e muscolare, la circolazione, l’attività cardiaca, l’equilibrio idrico e ormonale. Ne sono ricchi cibi come yogurt, formaggio, frutta secca, sesamo, verdure a foglia verde, mandorle, sardine e alici, fagioli.

Consiglio di natutopatia

Ovviamente, non mi stancherò mai di ripeterlo, vale la regola di assumere cibi freschi e ‘puliti’ ovvero privi di sostanze tossiche, quali

che per la loro tossicità annullerebbero l’azione anti-età. Si raccomanda sempre di controllare gli ingredienti sulle etichette, di consumare cibi biologici (l’ideale sarebbe anche saperne la provenienza).

Melatonina, non solo per dormire

Questa sostanza – conosciuta soprattutto come regolatore del sonno – possiede anche notevoli effetti antiossidanti e quindi aiuta a bloccare la degenerazione cellulare. Viene elaborata dal nostro organismo, che purtroppo ne riduce la produzione con l’avanzare degli anni. Quindi diventa importante integrarla e stimolarne la produzione con alcuni alimenti come cacao, frutta secca, cereali integrali e semi oleosi.Scopri di più sulla melatonina.

Bibliografia

I segreti di lunga vita, Ed. Riza   

Bellezza Antiaging
Test di autovalutazione – Consigli pratici – Programma alimentare – Informazione scientifica – Ricette Mirate
© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.