Come scegliere un massaggio

come scegliere un massaggio, operatore olistico, riflessologia plantare

Come scegliere un massaggio? E’ una domanda lecita da porsi quando si decide di prendersi cura di se rivolgendosi ad un operatore per un trattamento di benessere.

La piuma che fa il solletico

La scelta di stare meglio, di stare bene, è la scelta fondamentale per riattivare il Benessere presente in noi. Ciò che arriva dall’esterno, in questo caso un massaggio, è solo una piuma che fa solletico al nostro naso: il  solletico è nostro, la piuma è solo uno strumento.

Come scegliere un massaggio

Come scegliere un massaggio è una vera e propria scoperta sia per il massaggiato che per il massaggiatore, un viaggio a due dentro i meandri delle emozioni, dei pensieri quotidiani, dei sedimenti del passato ed il vento del futuro.

Fidarsi è il primo passo

La fiducia nel proprio sentire è il primo passo per poter scegliere al meglio il massaggio olistico; la gamma è davvero ampia e ricopre a 360° l’intera sfera umana (spirituale, mentale, corporea).

“Ciò che sento dentro di me” è la chiave per poter offrire a sé stessi lo strumento più adatto ed efficace per risvegliare sensazioni e strumenti assopiti come la serenità, il rilassamento, l’auto-guarigione.

Il massaggio giusto

Non esiste il massaggio giusto o quello sbagliato, non è come scegliere la taglia sbagliata per il vestito del matrimonio; il massaggio in qualunque maniera venga scelto va dritto alla meta: il Benessere!

Fidarsi del massaggiatore è il secondo passo (affidarsi)

Grande importanza ricopre il ruolo della fiducia nel massaggiatore, nelle sue competenze, nella sua sensibilità e delicatezza nell’incontrare il nostro mondo, il nostro modo di essere, il nostro sentire.

Un massaggiatore di animo nobile sa ascoltare, sa aspettare, sa accompagnare, sa di non poter guarire e curare, ma può con amore prendersi cura del massaggiato.

Nella misura in cui non esiste il massaggio perfetto, non esiste neanche il massaggiatore perfetto, perché anch’esso è un essere umano, perfettibile, che può commettere degli errori, falsare il proprio giudizio a discapito del proprio sentire (è tipico proiettare nel massaggiato proprie difficoltà e disagi del momento).

Ma questo viaggio a due è spettacolare ed arricchente dove ognuno può imparare dall’altro, senza piedistalli e piani rialzati: fianco a fianco.

Fidarsi della Vita

La scelta del massaggio arriva sempre al momento opportuno, come anche il passaparola o una ricerca internet per trovare un rimedio naturale ad un particolare disagio. La Vita è attenta, precisa e premurosa e riversa fiumi abbondanti e straripanti di strumenti, strade, sentieri per il Benessere delle Sue creature. [Nulla accade per caso, ndr]

La Fiducia nella Vita è il passo più grande ma anche il più elettrizzante: è come saltare giù da un burrone, senza vedere il fondo, ma sapendo che c’è Qualcuno pronto a raccoglierci e donarci il Tutto!

Guida Pratica al Massaggio Olistico
Camilla Piantanida
Enea Edizioni

Considerazioni personali sul massaggio

Prima di diventare un operatore olistico e specializzarmi in massaggi, ricevevo a mia volta trattamenti di riflessologia olistica plantare e sperimentavo su di me il lancio nel vuoto, la fiducia lenta ma totale nella Vita. Uno strumento esterno come la riflessologia era ( ed è ) capace di risvegliarmi, di risvegliare sentimenti positivi, di rilassarmi e spingermi a migliorare la mia vita.

Ad oggi incontro clienti che sono rimasti scottati da trattamenti della scuola “il massaggio deve fare male”; io appartengo e promuovo la scuola opposta “il massaggio può rilassare ma senza fare male”.

La sensazione di dolore (non di fastidio come una piccola scossa elettrica, normale, dovuta alla reazione del corpo) inibisce l’effetto del massaggio, facendo chiudere a riccio il massaggiato.

Il massaggio è un momento sacro dove si incontrano due mondi, che desiderano di stare meglio, di essere Bene, con gradualità, con pazienza, con sorriso, con amore.

Ti solletica l’idea del Benessere? Regalati un massaggio

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.