Come far rifiorire i capelli con due semplici ricette naturali fai da te

capelli, ricette, rimedi naturali, bellezza

Come far rifiorire i capelli?

Eccomi di nuovo con voi con le ricette handmade per la cura dei capelli.

Siamo ormai arrivati agli ultimi colpi di coda dell’inverno e ci accingiamo ad accogliere i primi accenni di primavera. Anche i nostri capelli , così come la nostra pelle, che hanno risentito dello smog, in inverno maggiormente appesantito dalle polveri dei riscaldamenti, necessitano di una “fresca mano di bianco”. Insomma hanno bisogno di essere aiutati per accogliere i primi tepori , forti e pronti, proprio come le gemme degli alberi, alla nuova rinascita primaverile.

Una maschera ristrutturante, rinvigorente e lucidante può essere un buon inizio per prenderci cura della bellezza e della salute della nostra chioma, senza distinzione di sesso: ottima sia per le donne che per gli uomini. Vediamo come fare in poche semplici mosse e con ingredienti di facile reperibilità ad un prezzo davvero alla portata di tutti.

Pronti per la maschera rinvigorente

Cosa ci serve:

  • Hennè neutro (Cassia italica)
  • Polvere di amla (Emblica officinalis fruit)
  • Olio di cocco (Cocos nucifera)
  • Gel di aloe (Aloe vera)
  • Acqua minerale

Gli ingredienti e le loro benefiche proprietà

Prima di passare alle indicazioni per preparare maschera, qualche indicazione relativamente alla scelta degli ingredienti.

L’Henné neutro, una vera cura per la nostra chioma, fortifica la fibra capillare dei capelli, li rende morbidi e brillanti, purifica il cuoio capelluto e attenua le irritazioni dello stesso. Importante, l’hennè neutro non colora assolutamente i capelli, quindi non preoccupatevi di trovarvi rosse al momento dell’asciugatura! La polvere di amla, da sempre utilizzata nella medicina ayurvedica per alleviare molti problemi e disturbi, ha un forte potere rigenerante, stimola la crescita dei capelli e ne rallenta la caduta. Ricca di vitamina C si rivela essere un ottimo antiossidante con la capacità di “allontanare” l’incanutimento dei capelli. L’olio di cocco nutre, liscia e rende brillanti e vigorosi i capelli oltre a regalare un gradevole profumo. Infine, il gel di aloe apporta vitamine ed oligoelementi che garantiscono una buona idratazione e nutrimento.

Ed ora possiamo procedere! In una ciotola di vetro poniamo (per una maschera da applicare su capelli medio-lunghi) 150 g di hennè neutro, 30 g di polvere di amla, un cucchiaio di olio di cocco, due cucchiai di gel di aloe, acqua calda quanto basta a formare una crema omogenea, consistente e vellutata. Mescolate bene e siete pronte per l’applicazione della crema su capelli puliti, asciutti o leggermente inumiditi e che manterrete in testa per almeno un’ora (se avete tempo anche due o tre) coperta da una cuffietta di plastica (tipo quelle che si trovano nelle docce degli hotel). Sciacquate poi con cura e procedete con un delicato shampoo.

Una potente lozione fai da te la ricrescita dei capelli

Cosa ci serve:

  • Radice di ortica secca (Urtica dioica) 4 g
  • Foglie di ortica secca (Urtica dioica) 3 g
  • Rosmarino secco (Rosmarinus officinalis) 3 g
  • Spirito gallico 90 g
  • Acqua minerale

L’ortica è da sempre usata per rinforzare e stimolare la crescita dei capelli: migliora la circolazione (la radice) e stimola il bulbo pilifero oltre, naturalmente, a nutrire il capello attraverso i minerali e le vitamine in essa contenuti. Ultimo, ma non per importanza, regola la produzione di sebo.

I benefici del rosmarino derivano dalla sua azione purificante, antisettica e deodorante. Anche questa pianta ha una buona azione stimolante la crescita del capello. Lo spirito gallico, formulato con olio di pino mugo, ha un’efficace azione sulla circolazione sanguigna del cuoio capelluto stimolando così il bulbo pilifero, ha inoltre azione rinfrescante e purificante.

Preparazione della lozione per la ricrescita dei capelli

Sottotitolo: la maga delle erbe al lavoro.

Poniamo in un barattolo di vetro (tipo i vasi quattro stagioni) le nostre erbe e ricopriamole con lo spirito gallico. Schiacciamo bene il composto, chiudiamo il barattolo e lasciamo macerare un’intera giornata.

Passiamo poi a filtrare il composto aiutandoci con un piccolo telo di cotone perfettamente pulito o, molto più pratico, con i filtri in carta del caffè. Schiacciamo bene e raccogliamo tutto l’infuso in una ciotola in vetro.

Se necessita, procediamo ad una seconda filtrazione. Aggiungiamo ora al preparato ottenuto 50 g di acqua minerale, misceliamo bene poniamo la nostra lozione in boccette di vetro con contagocce (spesso è possibile acquistarle in farmacia) e conserviamole in un luogo non troppo caldo. Faremo uso di questa lozione, effettuando un energico massaggio, dopo lo shampoo, su capelli ben tamponati prima di procedere all’asciugatura.

Io ne faccio uso da molti anni e il successo è garantito!

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.