Storia Zen: come aggiustare il mondo

0
213
mondo, mano

Stiamo vivendo un momento molto particolare, un momento che fa nascere in noi molte domande esistenziali.

Cosa sta accadendo? Perché? Cosa possiamo fare?

Ecco una semplice storia che fa riflettere e che ci invita a fare il passo più importante ma forse meno evidente per aggiustare il mondo.

Aggiustare il mondo, una storia Zen

Un bambino ed il suo papà erano seduti sul treno. Il viaggio sarebbe durato un’ora circa. Il padre si siede comodamente e si mette a leggere una rivista per distrarsi.

Ad un certo punto il bambino lo interrompe e domanda:

Cos’è quello, papà?

L’uomo si volta per vedere quello che gli aveva indicato il bambino e risponde:

E’ una fattoria.

Incomincia di nuovo a leggere quando il bambino gli domanda un’altra volta:

Quando arriveremo, papà?

Il padre gli risponde che manca ancora molto.

Aveva di nuovo cominciato a leggere la sua rivista quando un’altra domanda del bambino lo interrompe e così per tantissime altre volte.

Il padre disperato cerca la maniera di distrarre il bambino.

Il mappamondo

Vede sulla rivista che stava leggendo la figura del mappamondo, la rompe in molti pezzetti e li dà al figlio invitandolo a ricostruire la figura del mappamondo. Così si siede felice sul suo sedile convinto che il bambino sarebbe stato occupato per tutto il resto del viaggio.

Aveva appena cominciato a leggere di nuovo la sua rivista quando il bambino esclama:

ho terminato”.

Impossibile! Non posso crederci! Come hai potuto ricostruire il mondo in così poco tempo?”

Però il mappamondo era stato ricostruito perfettamente.

Allora il padre gli domanda di nuovo: “Come hai potuto ricostruire il mondo così rapidamente?

Il bambino risponde: “Non mi sono fissato sul mondo…. dietro al foglio c’era la figura di un uomo, ho ricostruito l’uomo e il mondo si e’ aggiustato da solo!”.

Il mondo sarà aggiustato solo quando gli uomini saranno aggiustati ossia, saranno leali ed onesti.

Storia Zen

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.