Colpo della strega: cause, rimedi e psicosomatica

Colpo della strega: tutti ne abbiamo avuto a che fare, direttamente o indirettamente perché qualcuno dei nostri cari ne è stato colpito. Un dolore inaspettato che ci blocca la parte bassa della schiena.

Cos’è il colpo della strega e come si manifesta

Si tratta di una contrattura, più precisamente è una forma acuta e di dolore lombare che si presenta all’improvviso. I suoi sintomi sono analoghi a quelli della lombalgia e della lombosciatalgia ma il male è più intenso e, come tutti sappiamo, si presenta all’improvviso.

Il dolore acuto e improvviso si presenta come una coltellata che blocca la persona nella posizione in cui si trova.  Al dolore generalmente si associa la contrattura della muscolatura lombare, che in questa situazione tende ad accorciarsi, limitando i movimenti.

Le cause

Generalmente il dolore si manifesta dopo un movimento brusco della colonna vertebrale, un piegamento veloce o una torsione del busto. Può succedere che il colpo della strega venga causato da uno sforzo anche banale, durante lo svolgimento di normali attività quotidiane, magari dopo aver mantenuto a lungo la stessa posizione. In alcuni casi anche un colpo di tosse o un forte stranuto possono causare il colpo della strega.

Altri fattori di rischio

  • Posture scorrette mantenute per periodi prolungati
  • Mancanza di elasticità della muscolatura paravertebrale lombare
  • Debolezza muscolare
  • Fasce muscolari stressate sforzi intensi e prolungati
  • Malattie della colonna vertebrale, come scoliosi e lordosi
  • Eccessivo peso corporeo

Soggetti più a rischio secondo la visione psicosomatica

  • Persone caratterialmente rigide con forte senso del dovere e spirito di sacrifico
  • Individui intransigenti con sé stessi e con gli altri
  • Chi non lascia spazio al piacere e allo svago
  • Individui che, nelle situazioni di difficoltà, adottano sempre un comportamento basato sulla resistenza e sulla sopportazione.
  • Individui che non sono in grado di riconoscere i propri limiti e risorse.
  • Chi vive la propria sessualità con senso di colpa, e non accetta le proprie fantasie erotiche trasgressive
  • In generale tutte le situazioni che danno origine al mal di schiena, descritte in questo articolo

Perché si chiama colpo della strega

Sull’origine del nome colpo della strega ci sono diverse ipotesi. La più nota pare che risalga proprio ad una storia di streghe. La leggenda narra che le streghe si presentassero agli uomini sotto forma di donne bellissime. Gli uomini, invaghiti da tanta bellezza, si inchinavano per un passionale baciamano: proprio in quel momento scattava la punizione magica: appena toccata la mano della strega, il malcapitato restava bloccato in posizione china e non riusciva più a muoversi.

Cosa fare

La migliore soluzione è quella di cercare lentamente di sdraiarsi e rimanere immobili. Infatti il tentativo di rialzarsi, ignorando il dolore, e di forzare il movimento potrebbe peggiorare la situazione. Come già accennato in apertura di articolo è necessario ricercare subito una posizione che ci consenta di sentire meno dolore possibile ed evitare qualsiasi sforzo.

Il riposo è dunque fondamentale, tuttavia in funzione della gravita non dovrà superare le 24/48 ore.  Un riposo eccessivo, infatti, è negativo perché quando i muscoli sono immobili per troppo tempo tendono a indebolirsi, perdendo quindi la capacità di sopportare le varie sollecitazioni.

Successivamente al riposo è consigliabile sforzarsi gradualmente di camminare per evitare che l’immobilità prolungata possa peggiorare la situazione. Camminare e fare stretching sotto controllo di un medico o di un operatore esperto rappresenta la via per la guarigione.

E’ chiaro che l’approccio sintomatico con l’utilizzo di farmaci che mettono a tacere in breve tempo il dolore non può essere la soluzione risolutiva, perché non ci consente di prendere coscienza della reale situazione del nostro corpo.

Quanto dura

Se il colpo della strega non è dovuto a cause gravi, la sua espressione si esaurisce nell’arco di qualche giorno.  Nel caso il mal di schiena durasse più a lungo o qualora si manifestasse frequentemente è consigliabile una visita specialistica. Uno dei casi in cui la durata del mal di schiena potrebbe essere più lunga e dare luogo a problemi seri è quello dell’ernia del disco, una patologia da affrontare con uno specialista medico e con l’ausilio di un fisioterapeute.

Cure e rimedi

I benefici del calore

Il calore può apportare benefici nel caso del colpo della strega e svolgere così un’azione terapeutica. Infatti l’effetto del calore è la vasodilatazione che genera un maggior afflusso di sangue e conseguentemente una migliore ossigenazione dei tessuti e trasporto di nutrienti.  Si produce così una riduzione della contrazione: il muscolo si rilassa e il dolore si attenua. Possono quindi risultare utili le fasce auto-riscaldanti.

Trattamenti

Dopo la fase acuta possono essere utili massaggi decontratturanti eseguiti da personale esperto ed esercizi riabilitativi specifici che possono rinforzare i muscoli della schiena.

Rimedi naturali

I rimedi naturali sono quelli consigliati per il mal di schiena, potete verificare con il vostro erborista o con il vostro medico il migliore o i migliori per la vostra situazione tra i seguenti:

Artiglio del diavolo: un’erba rampicante originaria del Sud Africa. Disponibile sia in bustine per infusione o capsule, oltre che in pomate e tintura. Scopri di più sull’artiglio del diavolo.

Salice bianco: grazie al suo contenuto di salicina, questo rimedio naturale possiede proprietà analgesiche, antipiretiche ed antireumatiche, assimilabili agli effetti dell’aspirina.

Ribes nigrum: pur non essendo un rimedio specifico ha proprietà analgesiche e antinfiammatorie che lo rendono un sostituto naturale per i farmaci cortisonici e i FANS.

Arnica montana: praticamente un antidolorifico, è particolarmente indicata per combattere traumi, distorsioni e dolori muscolari. Può essere utilizzata sotto forma di tintura madre per creare degli impacchi lenitivi. Scopri di più sull’arnica.

Arnica Compositum: un omeopata vi potrà consigliare anche questo rimedio omeopatico sia in compresse orosolubili che in pomata.

Argilla verde: può essere utilizzata per impacchi da applicare, miscelata con acqua, con un panno caldo sulla zona lombare.

Oli essenziali

Gli oli essenziali rilassanti come quelli di lavanda, rosmarino, arancio dolce, camomilla, costituiscono un ottimo aiuto in caso di contratture muscolari. Da aggiungere in ragione dell’1-2% a un olio vettore (mandorla, sesamo) leggermente riscaldato, e utilizzati per effettuare dei massaggi sulla parte.  Possono anche essere miscelati all’acqua calda per fare degli impacchi sulla zona dolorante.

Nota bene: gli oli essenziali non sono idrosolubili per cui devono essere mescolati per bene. In alternativa potete mettere qualche goccia di olio essenziale su mezzo cucchiaino di bicarbonato, e successivamente scioglierlo nell’acqua.

Vediamo ora cosa fare per prevenire questo fastidioso problema alla schiena.

 

Prevenzione

Per prevenire il colpo della strega, una volta escluse cause gravi, è necessario lavorare sul rinforzo della muscolatura, sulla postura e sul modo di compiere i movimenti, introducendo una attività fisica continuativa.

  • Eseguire 2 o 3 volte alla settimana esercizi per rinforzare la muscolatura lombare e anche quella addominale. Fare riferimento ai consigli di un esperto.
  • Mantenere una postura corretta, sia in piedi che seduti
  • Evitare movimenti anomali e/o bruschi della colonna vertebrale
  • Non piegare la schiena in modo improvviso per abbassarsi, meglio piegarsi sulle ginocchia
  • Combattere le situazioni di sovrappeso e obesità rivolgendosi ad uno specialista o ad un esperto
  • Praticare regolarmente attività fisica, evitando la sedentarietà

Your ads will be inserted here by

Easy Plugin for AdSense.

Please go to the plugin admin page to
Paste your ad code OR
Suppress this ad slot.

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

Newsletter

Claudio Monteverdi
Naturopata, esperto di alimentazione naturale, rimedi naturali, floriterapia ed altre tecniche per il benessere. Convinto sostenitore dell'approccio olistico e del vivere etico e sostenibile. Fondatore e direttore del portale BenessereCorpoMente.it
Contatti
Email: claudio@benesserecorpomente.it
Telefono: +393484753274
Website: https://www.benesserecorpomente.it
Twitter: @claudiomontev
Facebook: https://www.facebook.com/claudio.monteverdi
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares
↑ Torna su