Cibi portafortuna: i simboli di abbondanza e amore

cibi vegetali portafortuna, cibi portafortuna, vegetali portafortuna,

Cibi portafortuna di Capodanno: è un argomento sempre di gran moda nel periodo di passaggio al nuovo anno.

Riti, simboli e cibi di buon auspicio

Per vivere questo importante passaggio con il giusto spirito, vi propongo il tema dei piccoli riti e della simbologia dei prodotti della nostra terra che hanno il compito di farci iniziare il nuovo anno sotto i migliori auspici e con la leggerezza che ogni tanto purtroppo molti di noi dimenticano.

I giorni che precedono la fine dell’anno ed il capodanno sono giorni importanti per molti di noi e le scelte di questi giorni sono spesso cariche di significati simbolici.

Indipendentemente dal proprio credo, sfido chiunque a negare di aver fatto almeno un bilancio dell’anno che sta finendo e di aver anche, segretamente, espresso un desiderio da realizzare nel nuovo anno, oppure aver qualche immancabile buon proposito, personale o professionale.

Allo stesso modo l’attenzione ai cibi della tavola è per molti di noi ai massimi livelli. Si, perché almeno a  Capodanno è importante che in tavola ci siano i cibi portafortuna.

Grande importanza simbolica viene attribuita a molti alimenti. Alcuni di questi possono quasi essere definiti archetipi di abbondanza, altri invece non sono così noti a tutti, pur avendo una forte valenza simbolica.

Cibi portafortuna: simboli da mettere in tavola a capodanno

Oltre alle lenticchie, gli acini d’uva, i peperoncini rossi, le bietole e la melagrana, tutti simboli di abbondanza e ricchezza di cui abbiamo parlato in questo articolo dedicato a cibi di buon auspicio del Capodanno, tra i prodotti della nostra nostra terra è utile segnalare anche i cibi che seguono:

Grano

I suoi chicchi sono simboli di abbondanza. È sufficiente spargerne una manciata sulla tavola a capodanno.

I Cereali - Grano Tenero
I Cereali – Grano Tenero
Acquistalo su SorgenteNatura.it

Riso

Anche i chicchi di riso sono considerati portafortuna e abbondanza, come i chicchi di grano. In questo caso si consiglia di inserire un piatto a base di riso nel menù di capodanno, che guarda caso si potrebbe abbinare egregiamente alle lenticchie andando a costituire un piatto completo dal punto di vista nutrizionale. In alternativa possiamo mettere una manciata di chicchi crudi sparsi sul tavolo oppure in una ciotola.

Fagioli

I fagioli neri vengono consumati a capodanno soprattutto nel sud degli Stati Uniti. Hanno un significato paragonabile a quello delle nostre lenticchie, in quanto rappresentano i Penny e sono auspicio di ricchezza e abbondanza.

Fagioli NeriFagioli Neri
Acquistali su SorgenteNatura.it

Fichi

I fichi secchi sono consigliati come augurio di un anno ricco di amore e dolcezza, cosi come il miele.

Alchechengi

Altri frutti da capodanno sono gli alchechengi intinti nel cioccolato. Questi frutti sono anche chiamati bacche d’oro e la dolcezza del cioccolato si sposa al loro gusto acidulo. Tra l’altro questo abbinamento costituisce un dessert gluten free e relativamente leggero, ideale in un periodo di pasti abbondanti e molto calorici.

Mandarini

Mandarini sono considerati da tempo dei portafortuna. La forma tonda è simbolo di eternità e di buon auspicio per una lunga vita. Per questo motivo anche altri agrumi hanno una simbologia analoga.

Mandarino cinese

Unisce la simbologia positiva del mandarino e dell’uva, inoltre è anche grazie al suo colore brillante, praticamente dorato, che viene annoverato tra i portafortuna di capodanno.

Mano di Budda

È un frutto originario di Cina, Giappone e India ma la pianta cresce anche in alcuni vivai italiani. Appartiene alla famiglia degli agrumi, più precisamente è una varietà di cedro. Il frutto ha forma tondeggiante, ma i suoi spicchi si diramano formando dei prolungamenti simili a delle dita. In Cina e in Giappone, viene solitamente regalato agli ospiti in segno di buon augurio nel giorno di Capodanno perché è considerato un vero e proprio portafortuna, simbolo di prosperità, fertilità e longevità. Per saperne di più clicca qui.

Frutta secca in guscio

Tutti i frutti a guscio sono ben augurali a capodanno proprio perché il loro guscio ci aiuta a proteggerci dalle negatività in cui potremmo incappare nel nuovo anno. Almeno ai primi giorni dell’anno divertiamoci ad aprire i gusci di noci, mandorle, nocciole e arachidi per gustarli al naturale. Si tratta di frutti che sempre più frequentemente vengono acquistati già sgusciati e salati o zuccherati.

Se poi prevediamo di aver bisogno di protezione dalle influenze esterne, possiamo anche avvalerci dell’aiuto della versione floreale dell’albero del noce, il rimedio Walnut dei fiori di Bach.

Cosa evitare di mangiare a capodanno

Aragosta e granchi: camminano all’indietro e per questo sono considerati simboli di non evoluzione e di arresto all’avanzamento. Inoltre sono da escludere i volatili, di qualunque tipo essi siano, in quanto con loro la fortuna potrebbe volare via.

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.