Chiodi di Garofano: proprietà antinfiammatorie, digestive, afrodisiache

0
435
chiodi di garofano, spezie

Chiodi di garofano: la Medicina Tradizionale Cinese e la medicina naturale ne suggeriscono l’uso per molti usi grazie alle loro proprietà.

Sono i boccioli essiccati della Eugenia caryophyllata una pianta originaria dell’Indonesia e non hanno nulla a che vedere con i nostri garofani. Queste spezie, oltre alle numerose proprietà medicinali, sono molto usate in cucina grazie al loro aroma molto particolare e pungente.

Chiodi di garofano, proprietà

I chiodi di garofano contengono di sali minerali, vitamine tra cui la vitamina A e la vitamina C in buone quantità, flavonoidi, tannini e oli essenziali in gran quantità che grazie anche alla presenza di una sostanza chiamata eugenolo conferisce loro un’importante proprietà antibatterica e antisettica: sono molto utilizzati per le infiammazioni del cavo orale e dell’apparato respiratorio, infiammazioni ed infezioni della pelle ed infezioni delle vie urinarie.  Hanno proprietà carminative e digestive: sono utili per alleviare gli stati di nausea, indigestione flautolenza.

Hanno proprietà afrodisiache e recenti studi li hanno anche annoverati tra i più potenti antiossidanti.

Come si utilizzano i chiodi di Garofano

Li possiamo trovare essiccati da utilizzare per insaporire e conservare i cibi, per fare degli infusi digestivi ed antinfiammatori: in questo caso si possono miscelare ad altre erbe e spezie oppure a miele e limone.

Sotto forma di olio essenziale possono essere utilizzati per alleviare i dolori o per combattere le infiammazioni e infezioni della pelle come acne e micosi: l’importante è ricordarsi di non utilizzarlo puro perché potrebbe provocare irritazioni.

Diluitelo in acqua per disinfiammare e disinfettare il cavo orale oppure in altri oli vegetali come l’olio di mandorle dolci. L’olio essenziale è molto utilizzato anche in cosmesi: potete scoprirne l’aroma in saponi detergenti, creme e profumi. I chiodi di Garofano si possono usare anche sotto forma di tintura madre.

Chiodi di garofano, le controindicazioni

E’ bene sapere che vanno usati con moderazione e sono controindicati nei bambini di età inferiore ai 12 anni e nelle donne in gravidanza e allattamento.

Usi in cucina e altri usi

Oltre ai benefici infusi, i chiodi di garofano si prestano alla preparazione di salse, per insaporire le verdure ma anche per i dolci a base di frutta: sono molto indicati nella ricetta dello strudel. Grazie alle loro proprietà li troviamo anche tra gli ingredienti di liquori digestivi e del famoso vin brulé.

Svolgono anche la funzione di antitarme e allontanano gli insetti. Potete far seccare la buccia di un’arancia o di un limone tagliata a pezzettini ed unirla in piccoli sacchetti di cotone ai chiodi di garofano. Oltre a questa importante  funzione rilascerà nei vostri armadi o nella vostra stanza un piacevole aroma.

 

Garofano Chiodi - Olio Essenziale Puro - 10 ml
Olio Essenziale Puro – 10 ml
Essenthya – Oli Essenziali professionali

Voto medio su 8 recensioni: Da non perdere

macrolibrarsi
© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.