Chinotto: cos’è? Proprietà e usi come agrume, non solo bibita

0
1241
chinotto, frutta, agrume
ebook gratis
ebook gratis
ebook gratis
ebook gratis

Cos’è il chinotto

Il chinotto è il frutto della pianta  Cytrus myrtifolia originaria della Cina  che si è diffusa nel nostro Paese nelle regioni del sud e in Liguria. Il chinotto di Savona in particolare è un presidio Slow Food.

Nonostante sia conosciuto come una bevanda gassata, che spesso include, tra gli ingredienti additivi e conservanti chimici, vogliamo farvi conoscere le sue proprietà come frutto e rimedio naturale.

E’ un agrume simile ad un piccolo arancio dal sapore leggermente amaro e acido, tanto che solo gli appassionati lo consumano fresco. Con le opportune cure può essere anche coltivato sul balcone. Ma scopriamo i suoi grandi benefici.

Proprietà del chinotto

Il chinotto fornisce un ottimo apporto di vitamina C, betacarotene e una sostanza chiamata naringina che gli conferisce il gusto amaro. E’ un alleato dello stomaco poiché è noto per le sue proprietà digestive, rinforza il sistema immunitario ed è un ottimo antiossidante. Grazie alla presenza di vitamina C ha proprietà antinfiammatorie e stimola la produzione di collagene proteggendo così pelle, tessuti e ossa. I fiori e la scorza sono utilizzati in fitoterapia per preparare rimedi contro l’insonnia.

Come si usa

Chinotto in cucina e altri utilizzi

Del chinotto di utilizza tutto: frutto e scorza per preparare marmellate, frutta candita, liquori digestivi, birre, dolci. Fiori e foglie essiccati per preparare infusi che favoriscono la digestione e conciliano il sonno. Il chinotto è anche utilizzato per la preparazione di cosmetici come saponi, profumi e creme idratanti e antiage.

Il chinotto fatto in casa

La bevanda che troviamo al supermercato è spesso prodotta con ingredienti chimici ma se ci piace possiamo anche prepararla in casa. Ecco la ricetta:

Ingredienti per 1 litro di bevanda

  • 750 ml di acqua minerale gassata
  • 100 g di caffè caldo
  • 50 g di sciroppo di chinotto
  • 50 g di zucchero di canna
  • Il succo di una arancia spremuta
  • Il succo di un limone spremuto
  • Una bottiglia di vetro con tappo ermetico

Preparazione

Tempo necessario: 15 minuti + tempo di raffreddamento.

Preparate il caffè caldo e scioglietevi tutto lo zucchero.  Aggiungete lo sciroppo di chinotto, mescolate e lasciate raffreddare,

Sciogliete nel caffè lo zucchero di canna. Se il caffè è caldo questa operazione sarà più semplice. Aggiungete anche lo sciroppo di chinotto, mescolando. Quando il tutto è ben amalgamato lasciatelo raffreddare.

Prendete al bottiglia e versate il preparato di caffè e chinotto, il succo di limone e di arancia. Chiudete la bottiglia ed amalgamate bene gli ingredienti.

Riaprite la bottiglia e versate lentamente l’acqua gassata. Richiudete la bottiglia e capovolgetela lentamente un paio di volte facendo attenzione a non sgasare la vostra bevanda e mettetela in frigorifero a raffreddare.

Consigli

Poiché è una bevanda gassata e, comunque, molto zuccherata, vi consigliamo di berla con moderazione e saltuariamente.

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.
Annunci pubblicitari e articolimacrolibrarsi, eshop, libri, shop online

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.