Camomilla: proprietà e benefici della “piccola mela” d’oro

0
1182
camomilla, rimedio naturale, tisana

Troviamo la prima camomilla nell’antico Egitto, dove veniva usata fin da allora come calmante, anche i greci e romani ne lodavano le qualità. Oggi è molto diffusa ed è un rimedio naturale molto usato grazie alle sue preziose proprietà.

Tra le molte varietà, le più note sono

  • la camomilla comune, Matricaria chamomilla detta anche camomilla tedesca
  • la Camomilla romana – Chamaemelum nobile detta anche camomilla inglese.

La matricaria potrebbe anche derivare dal latino “matrix” che significa utero o “mater” che significa madre perché in antichità veniva data alle donne partorienti.

Proprietà… non solo calmanti

Annuncio pubblicitario

Le proprietà preziose della camomilla sono contenute nella parte fiorita, i capolini, da cui si estrae anche un olio essenziale. La camomilla è ricca di flavonoidi, pigmenti altamente antiossidanti, camazulene, cumarina, acidi grassi polinsaturi, sai minerali tra cui, potassio, zinco e rame e vitamine A, B e C.

La camomilla , oltre ad essere un calmante e sedativo naturale è un potente antiossidante. E’ utilizzata nel trattamento dei disturbi gastrointestinali (digestioni difficili, mal di pancia, diarrea, reflusso gastroesofageo) proprietà che unita all’effetto sedativo la rende ottima per i bambini quando manifestano le piccole coliche ed i sonni agitati.

A livello cutaneo, può essere utilizzata con degli impacchi per calmare e lenire le irritazioni della pelle, le infiammazioni del cavo orale e trattare le infezioni oculari come l’orzaiolo o la congiuntivite.

E’ un ottimo disinfiammante in caso di cistite e nel caso di disturbi mestruali.

La camomilla ha infatti ha proprietà emmenagoghe: stimola l’afflusso del sangue in caso di mestruazioni scarse, regolarizzandole ed è utile in caso di oligomenorrea e mestruazioni dolorose. E’ da usare con cautela e con parere medico in gravidanza, mentre può essere utile durante la fase di allattamento grazie alle sue proprietà nutritive.

La camomilla può essere usata in infuso , in forma di olio essenziale o tintura madre a seconda delle esigenze. E’ importante sapere che, se assunta come tisana va lasciata in infusione solo qualche minuto, poiché se troppo concentrata può dare l’effetto opposto rispetto alle sue proprietà calmanti.

Camomilla amica di bellezza e amica delle piante

Oltre che per calmare le infiammazioni della pelle, può essere usata come cosmetico di bellezza.

L’olio essenziale di camomilla, unito all’olio di mandorle dolci, è un ottimo rimedio elasticizzante ed antirughe. 

Si tratta di un rimedio consigliato come “crema da notte”. L’infuso, usato come risciacquo dopo lo shampoo, ravviva i capelli chiari.

La camomilla è anche un alleata preziosa di tutte le piante. Poiché accelera la fermentazione delle sostanze organiche, se unita al terriccio ed al fertilizzante naturale sarà un ottimo aiuto per una buona crescita delle vostre piante.

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.