Camminare in montagna: i benefici

ragazza in montagna, camminare
ebook gratis
ebook gratis
ebook gratis
ebook gratis

Questo articolo prende spunto da un’esperienza personale (Olistic Day: camminare nel benessere) : totalmente immerso in montagna, con tenda, attrezzature varie e cibo sufficienti per viverci qualche giorno.

In un altro articolo abbiamo visto l’importanza e l’efficacia della camminata consapevole ai più conosciuta come Free-Walking. Oggi capiremo quanto sia vitale trasferire questa attività fisica in luoghi incontaminati, ricchi di suoni e colori come solo la montagna sa donare.

Possiamo immaginare la Camminata in Montagna come una torta che invece di far ingrassare ed alzare il tasso glicemico, ci fa del bene e ci fa vivere al meglio. Gli ingredienti della torta sono in stretta correlazione con i benefici. 3 ingredienti base = 3 benefici.

Il primo ingrediente lo chiamiamo Suono

La montagna è ricca di corsi d’acqua e tra i più benefici ci sono le cascate: di qualsiasi grandezza esse siano portano con sé delle frequenze sonore potentissime per il nostro apparato uditivo. Il Metodo Tomatis risalta l’importanza di poter ristabilire l’equilibrio psicofisico attraverso una rieducazione dell’udito attraverso il suono.
La cascata se ascoltata e sentita durante una fase di meditazione ha la proprietà di rilassare la mente, il corpo con il conseguente rilascio di tossine e tensioni psico emotive.

Per un effetto ottimale viene consigliato di porsi vicino alla cascata rivolgendo ad essa l’orecchio destro, perché è quello adibito ai suoni vicini avendo un campo captativo più ristretto, quindi più bisognoso di frequenze vitali.

L’altra fonte della stessa frequenza è il vento attraverso gli alberi ricchi di foglie (per intenderci non pini, abeti o alberi che hanno aghi), come i pioppi, le querce. La frequenza è la stessa ed ha lo stesso effetto sul nostro organismo.

Il secondo ingrediente è Colore

In montagna la prima cosa che noterai, per assenza quasi totale di smog ed umidità, saranno colori più nitidi e più variegati. Il verde degli alberi, i riflessi del sole nei corsi d’acqua hanno la capacità di stimolare il nervo ottico, tenendolo allenato e soprattutto evitando il restringimento del campo visivo ( conseguenza primaria del glaucoma).

Altro esercizio molto utile è chiudere le palpebre e “fissare” il sole (Importante: non fissare mai con gli occhi aperti il sole); avverrà un “massaggio” che parte dai fotoni, che inondando gli occhi doneranno benessere a palpebre, pupille, retine e nervi ottici.
Un beneficio ulteriore lo si troverà seguendo con gli occhi il movimento repentino di uccelli e pesci. Questo esercizio donerà dinamicità e tonicità alla vista.

Il Terzo ingrediente della lista infinita è Contatto

Il contatto che si crea tra i nostri piedi (ma anche le mani che accarezzano animali e piante o che toccano pareti rocciose durante ferrate ed arrampicate) genera adattamento a suoli molto diversi tra di loro: terra, sassi, acqua, rocce, ghiaino, sassolini, fondi viscidi, fondi bagnati, fondi fangosi. Il camminare su fondi così variegati ci obbliga ad adattare costantemente il nostro passo per evitare cadute o distorsioni alle articolazioni. Questa attenzione al suolo ci “educa” ad essere presenti a noi stessi, ad essere pienamente vivi nel presente, passo dopo passo con nessuna distrazione, né di ricordo del passato né di proiezione al futuro.

In questo modo ci alleggeriremo dei sensi di colpa (eccessivo attaccamento al passato) e dei pesi dell’ansia (eccessivo attaccamento al futuro) riequilibrando, secondo la Riflessologia Olistica, tutti e 5 gli elementi di cui siamo fatti:

  • Fuoco – Elemento Gioia – aiuto con il contatto con il Sole
  • Terra – Elemento Preoccupazione – aiuto con il contatto con il suolo
  • Acqua – Elemento Paura – aiuto con il contatto con ruscelli, fiumi, laghi
  • Metallo – Elemento Tristezza – aiuto con il contatto con rocce, pietre, sassi
  • Legno – Elemento Rabbia – aiuto con il contatto con alberi, piante, erba.

La scalata alla montagna è come la scalata al Benessere: inizia con un singolo passo!

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.
Annunci pubblicitari e articoli
ebook gratis
ebook gratis
ebook gratis
ebook gratis

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.