Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

Cambio di stagione: 6 consigli per contrastare l’astenia di primavera

astenia, stanchezza, primavera, cambio di stagione

A ogni cambio di stagione, in particolare nel passaggio verso la primavera e verso l’autunno, per motivi opposti, siamo più facilmente soggetti a vivere momenti di stanchezza generalizzata, o addirittura di sonnolenza durante l’attività quotidiana.

Questo fenomeno definito astenia (dal greco “Astenos”, senza forza) può manifestarsi con sintomi diversi come mancanza di energia, spossatezza, difficoltà di concentrazione, svogliatezza, inappetenza, leggera apatia, difficoltà di movimento. Più spesso si parla di astenia di primavera, ma esiste anche l’astenia autunnale.

Astenia: cosa succede al cambio di stagione?

Le cause dell’astenia sono di tipo diverso nei due passaggi di stagione cruciali dell’anno:

  • dall’inverno alla primavera
  • dall’estate all’autunno.

In primavera l’allungamento delle ore di luce e il cambio climatico impongono al nostro organismo di svegliarsi dal torpore invernale: siamo stati per mesi più tempo al chiuso, abbiamo mangiato di più, probabilmente con pasti più pesanti e più grassi rispetto al resto dell’anno.

Come accade nel mondo animale abbiamo vissuto una sorta di rallentamento delle attività e di molte delle nostre funzioni. Avete in mente le giornate passate sul divano davanti alla televisione o leggendo un buon libro? Ora invece il nostro organismo è spinto dal risveglio della natura ad aumentare i suoi ritmi e ciò porta come primo effetto un aumento del consumo di energia che provoca di conseguenza quella sensazione di stanchezza.

I sintomi dell’astenia si manifestano in modo diverso nei vari individui, e possono durare da qualche giorno a qualche settimana. Ci sono però alcuni accorgimenti che possiamo adottare per non subire tutto ciò ma per vivere al meglio il passaggio alla nuova stagione.

6 consigli per contrastare l’astenia di primavera ed avere più energia

  1. Non forzare l’organismo se vi chiede di rallentare, mettetevi in ascolto
  2. Evitare o ridurre l’assunzione di sostanze stimolanti come caffè, tè, alcolici e cioccolato
  3. Aumentare il consumo di verdura e frutta fresca e di stagione
  4. Bere molto: acqua naturale a basso residuo fisso e, se possibile, consumare quotidianamente succhi estratti di frutta e verdura
  5. Ridurre il consumo di cibi contenenti grassi animali, in particolare i derivati del latte, le carni rosse, gli insaccati
  6. Aiutarsi con integratori alimentari per fare rifornimento di Magnesio e vitamine del gruppo B.

L’importanza del magnesio e degli altri micronutrienti

Il magnesio è un minerale coinvolto in numerosissimi processi enzimatici e svolge un ruolo importante nell’utilizzo dell’energia da parte dell’organismo e nella trasmissione degli impulsi muscolari e nervosi. Risulta molto utile nei momenti di stress, ansia, astenia, stanchezza, apatia, nei casi di maggior dispendio di energia fisica e mentale e in molte altre situazioni.

È un micronutriente fondamentale per la nostra salute e per il benessere dell’organismo: tra le tante azioni che concorre a svolgere, il magnesio risulta anche indispensabile per il metabolismo delle ossa.

Inoltre, facilita i processi che coinvolgono le vitamine del gruppo B, la vitamina C e la vitamina E, e favorisce l’assorbimento di altri minerali, come ad esempio il calcio e il potassio.

Il magnesio può essere abbinato anche ad altri integratori che possono agire sinergicamente. Vediamone alcuni:

  • Vitamine del gruppo B: giocano un ruolo molto importante nelle attività degli enzimi regolatori delle reazioni chimiche all’interno del corpo (trasformano il cibo in energia).
  • Zinco: indispensabile per l’assorbimento di tutte le vitamine. Aumenta la velocità di guarigione, è molto efficace con acne e dermatite seborroica. Contrasta l’invecchiamento e potenzia l’immunità. Pare essere utile anche per gli uomini e il benessere della prostata, per chi fuma e per tutti gli anziani.
  • Acido Folico: per la salute del cuore e la vitalità del sangue. Importante per ottenere il normale sviluppo del feto durante la gravidanza. Prezioso per fumatori, anemici e in presenza di infezioni croniche. Essendo solubile in acqua, non rimane immagazzinato nel corpo e per questo motivo deve essere assunto ogni giorno.

Magnesio Supremo, un’alternativa di qualità

Un ottimo integratore di magnesio, molto utilizzato e facilmente reperibile nelle erboristerie, nelle farmacie e negli e-shop online è il Magnesio Supremo® di Natural Point. Magnesio Supremo® è una formula di magnesio carbonato e di acido citrico che in acqua diventa magnesio citrato.

Modalità d’uso consigliate dal produttore

  • Bustine: sciogliere 1 bustina (da 2,4 g di polvere) in acqua calda 1-2 volte al giorno. Attendere che la bevanda diventi trasparente prima di berla.
  • Polvere: sciogliere 1 cucchiaino da caffè (circa 2,4 g di polvere) in acqua calda 1-2 volte al giorno. Attendere che la bevanda diventi trasparente prima di berla.
Magnesio Supremo®
Stress psico-fisico
Natural Point

INFORMAZIONI UTILI

Un e-book per te!

Acconsento al trattamento dei miei dati e dichiaro di aver preso visione della Privacy Policy

Attiva il tuo coupon sconto

Categorie

Condividi su:

Potrebbe interessarti anche