Asma bronchiale: sintomi, significato psicosomatico, rimedi naturali

asma, asma bronchiale, respiro, respirare, far fatica a respirare

Cosa è, come si manifesta

Asma bronchiale, una patologia caratterizzata da un’ostruzione bronchiale di tipo reversibile, con una reattività eccessiva della muscolatura liscia, che viene regolata dal sistema nervoso parasimpatico. I sintomi sono tosse secca e irritativa, difficoltà respiratoria con respiro sibilante, prevalentemente nella fase espiratoria, talvolta senso di soffocamento. I bronchi e bronchioli si restringono a causa di uno spasmo, un edema o un’ipersecrezione bronchiale. Si crea uno stato infiammatorio a livello bronchiale in cui i mastociti, gli eosinofili e i linfociti T rilasciano mediatori chimici che vanno a creare questa situazione. Le crisi respiratorie hanno luogo molto spesso nella fase notturna.

Significato psicosomatico dell’ asma bronchiale

La lettura psicosomatica dell’ asma bronchiale parte del presupposto che l’aria, ancor prima del cibo, è ciò che ci permettere di sopravvivere, fin da quando veniamo al mondo, con il primo respiro.

Può in qualche modo essere connessa con qualcuno dei volti del materno. Spesso nella storia degli asmatici c’è una figura di madre ambivalente, che ‘mette il muso’ se le sue aspettative non sono soddisfatte, e il figlio percepisce costantemente una minaccia di sospensione dell’amore materno. In qualche modo si trova in una ‘gabbia’ piena di amore e di regole, una gabbia in qualche modo soffocante ma in cui si può sopravvivere.

Annuncio pubblicitario

Spesso si tratta di una persona che di fronte ad una scelta autonoma riattiva l’arcaica paura di perdere il riconoscimento della madre e da qui la mancanza di aria/crisi asmatica. L’asma può essere connessa con un senso di soffocamento, situazioni vissute in cui la persona dice “mi manca l’aria”: possiamo sentirci soffocare dalle troppe attenzioni di una persona, da una situazione lavorativa da cui non riusciamo ad uscire, dalle eccessive responsabilità e aspettative altrui, dall’autorità.

Anche la paura dell’abbandono può essere somatizzata attraverso un attacco d’asma, per richiamare attenzione, per non sentire la sofferenza del rifiuto. Claudia Rainville, nel suo libro “Ogni sintomo è un messaggio” racconta di una ragazza che aveva un attacco d’asma ogni volta che i genitori litigavano: quello era un modo di distogliere i genitori dai loro litigi, che lei non riusciva a sostenere.

In alcuni soggetti anche un senso di colpa può scatenare crisi di asma ogni volta che la persona si sente felice, quasi a sabotare ogni possibilità di gioia.

Chi è a rischio

Bambini o adolescenti con madre intransigente e apprensiva, rigida e che ripone nel figlio molte aspettative, che crea atmosfere cariche di tensione o di delusione, facendo sentire una sorta di ‘ricatto emotivo’ al figlio. Figli di genitori molto apprensivi che sentono il bisogno di controllare ogni aspetto della vita del figlio, in maniera quasi ossessiva.

Persone che non godono di uno spazio vitale adeguato alle proprie esigenze, ma vivono una dimensione esistenziale angusta e compressa.

Cosa fare per stare meglio

Rimedi naturali

Il rimedio elettivo per asmatici è il Ribes Nigrum, rimedio naturale dall’azione simil-cortisonica ottenuto dalle gemme di ribes nero. In caso di asma va assunto per lunghi periodi, anche sei mesi, magari interrompendo per una settimana ogni 2 mesi.

Si può abbinare ad oligoementi, tra i più efficaci contro l’asma spicca l’associazione Manganese-Zolfo-Fosforo con azione antispasmodica e anche antiallergica. Un rimedio omeopatico molto valido nella profilassi dell’asma bronchiale è Poumon Histamine 30ch, da assumere per cicli da ripetere.

Tecniche naturali

possiamo avere un grande aiuto e miglioramento per il problema dell’asma con alcune tecniche olistiche; con la Riflessologia plantare, spesso unita alla Tecnica Metamorfica (ottima tecnica in caso di componente allergica) si vanno a stimolare e trattare sui piedi i punti corrispondenti alle varie parti del corpo, principalmente quelli di polmone, direttamente interessato, e le ghiandole surrenali con effetto antinfiammatorio e antiallergico.  La Kinesiologia Applicativa ci permette, dopo aver valutato lo stato dei vari meridiani di medicina cinese, di eseguire trattamenti mirati sul meridiano o i meridiani implicati (sempre su quello di Polmone, talvolta associato a Milza e Rene).

La mia esperienza di vita con l’asma bronchiale

Chi scrive è stata una bambina asmatica e molto cagionevole che ha vissuto in prima persona la situazione familiare soffocante creata una madre ansiosa e che ha ricevuto attenzione e amorevolezza soltanto nella ‘malattia’. A 19 anni, dopo un inizio di inverno particolarmente faticoso con ripetute bronchiti asmatiche, sono partita per l’Inghilterra e nell’inverno umido e nebbioso di Londra, ho respirato a pieni polmoni senza nessun accenno di bronchite né di asma.

Anche per questo tendo sempre a prendere in grande considerazione la componente psicosomatica di ogni disturbo. Negli anni successivi ho sperimentato in prima persona trattamenti e rimedi naturali ed oggi posso dire con soddisfazione che da almeno 10 anni non ho mai più avuto neppure una normale bronchite: oggi l’asma allergico e la bronchite asmatica sono per me solo un lontano ricordo.

Importante

Tengo a precisare che anche in questo caso i rimedi naturali e i nostri suggerimenti non devono essere intesi come sostitutivi di cure mediche e terapie che possono essere indispensabili e necessarie nelle fasi acute di questa problematica.

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.