Anticalcare naturale e detersivi fatti in casa: RAI3 intervista Silvia Giovetti

anticalcare naturale, fatto in casa, detersivo fatto in casa, silvia giovetti

Anticalcare naturale, detersivi naturali, è possibile farli in casa spendendo poco. Ce ne parla Silvia Giovetti, Naturopata, intervistata da RAI3*. Silvia ci illustra le modalità più ecologiche ed economiche per eliminare il calcare in casa e per pulire rubinetti e docce.

* Trasmissione “Mi manda RAI3”.

Il calcare: Silvia cosa puoi dirci di interessante, ad esempio come si forma?

Annuncio pubblicitario

Abito a Castelfranco Emilia (MO). Siamo in una zona dove il calcare è molto presente nelle nostre acque causando danni alle tubature, agli utensili e anche alla nostra pelle.

L’acqua che fuoriesce dai rubinetti, soprattutto in queste zone è “dura”, ossia contiene moltissimi sali, primo tra tutti il carbonato di calcio. Durante l’evaporazione, questo sale si deposita sulle superfici, dando vita all’odiato calcare.

Purtroppo, i prodotti anticalcare che si trovano in commercio sono estremamente corrosivi e spesso opacizzano le superfici con cui entrano in contatto, rovinano le mani e sono costosi e antiecologici.

Possiamo preparare in casa un anticalcare naturale, veloce ed economico, con la stessa efficacia di quelli in commercio?

Un anticalcare naturale non solo è più salubre, è di certo anche più economico e tutti abbiamo in casa gli ingredienti per prepararlo. L’unica differenza tra un anti-calcare naturale e un detersivo corrosivo caustico (anticalcare artificiale) consiste nei tempi d’azione: un anticalcare naturale ha bisogno di qualche ora per agire. Nonostante questo, il risultato è assicurato!

Eliminare il calcare dai bollitori o dalla macchinetta del caffè, ci consigli una ricetta naturale e non tossica?

Certamente, si possono usare ingredienti ad uso alimentare.

Ingredienti

Procuratevi un pentolino da porre sul fuoco con

  • 2/3 di aceto
  • 1/3 di acqua
  • 2 cucchiai di sale da cucina fino.

Preparazione

Uniamo gli ingredienti e mescoliamo.

Scaldiamo senza portare ad ebollizione. Versiamo direttamente nel bollitore e nella vaschetta della macchinetta del caffè o anche nella Moka.

Già dopo pochi minuti si vede il calcare andare in soluzione ma per rendere lucidi e puliti gli utensili lasciamo agire anche per 12 ore e infine risciacquiamo.

Rubinetti della cucina e lavello, cosa ci consigli per pulirli?

Possiamo preparare una pasta abrasiva da usare sia per i rubinetti, lavandini in acciaio, lavandini in ceramica e che per la nostra lavatrice sempre preda dell’odiato calcare.

Ingredienti

Prendere i seguenti ingredienti in quantità equivalenti (2 cucchiai):

  • sale fino
  • bicarbonato di sodio
  • aceto di vino.

Preparazione

Miscelando i 3 ingredienti si ottiene una pasta che renderà lucidi i vostri rubinetti.

Passatela sui rubinetti e superfici in acciaio, lasciate agire 20 minuti. Se il calcare è molto presente usate una spugnetta abrasiva e sciacquate.

E per la lavatrice?

Per la lavatrice invece, siccome il cestello e gli scarichi sono un ricettacolo per il calcare vi propongo la stessa preparazione già vista, la inseriamo direttamente nel cestello ed effettuiamo un normale lavaggio a 60°C. In questo modo non elimineremo soltanto il calcare ma igienizzeremo anche il cestello.

Se laviamo i nostri asciugamani induriti dal calcare con questa pasta li troveremo molto più morbidi.

Il calcare si deposita anche sui vetri della doccia, come eliminarlo naturalmente?

Per preparare un prodotto idoneo a questo uso procuriamoci un contenitore riciclato di spray per i vetri, ci occorrono anche i seguenti

Ingredienti

È cosa nota la capacità dell’acido citrico di corrodere i sali come quelli che compongono il calcare useremo quello naturale che è il succo di limone.

Preparazione

Riempite un pentolino di acqua tiepida (meglio usare acqua distillata).

A questo punto aggiungete il succo di un limone e 10 gocce di olio essenziale di limone o di menta.

Miscelate appena e travasate la soluzione in un flacone spray.

Ecco il nostro spray anticalcare ecologico, non ci resta che spruzzarlo sulle superfici da trattare.
Lasciamo agire per almeno mezz’ora, poi strofiniamo con un panno e risciacquiamo.

 

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.