Anguria dissetante, rinfrescante, saziante, dimagrante, antiossidante

anguria, cocomero, frutta estiva, vitamine, succosa, gustosa, rosso

Anguria: è uno dei frutti più belli, buoni e divertenti dell’estate. Siete d’accordo?

Anguria: buona, dissetante e versatile

Adoro l’anguria: è rinfrescante, dolce, leggera e con poche calorie.

Annuncio pubblicitario

Questo succoso frutto verde fuori e rosso dentro, è un eccellente  gustoso e dolce spezza fame per l’estate, o anche un intrigante antipasto.

Può essere usata in tantissimi modi, è sufficiente scatenare la fantasia:

  • per colorare le insalate,
  • nei frullati,
  • nelle bevande,
  • per i ghiaccioli,
  • nei cocktail di frutta

oppure… mangiata a fette, al naturale.

Un buono ed economico frutto estivo ideale anche per le occasioni di convivialità che l’estate ci offre.

Come scegliere un anguria

La scelta di un buon cocomero maturo è importante in quanto l’anguria una volta raccolta smette di maturare. Quindi o sarà già dolce, o non diventerà dolce neanche aspettando qualche giorno.

Non basta annusarla: come riconoscere un’anguria matura

Sui banchi della frutta il primo istinto è quello di annusarla, ma questo non è il metodo ideale per scegliere il giusto prodotto. Il primo accorgimento è quello di fare attenzione al picciolo: se è secco il frutto non è fresco.

E’ poi utile controllare una zona gialla che è la parte del frutto che appoggiava a terrà durante la maturazione. Se non è presente vuol dire che il frutto è stato raccolto troppo acerbo.

Il metodo migliore per verificare la maturazione, però, è picchiettare la superficie del frutto (qualcuno dice “bussare”) o ed ascoltare il tipo di suono.

Il suono “giusto” è il  suono di vuoto.  Ultima verifica, da fare a frutto già aperto: la polpa deve essere rossa e succosa, soda, e senza striature.

Come conservarla

Il cocomero, una volta acquistato, può essere conservato in un luogo fresco fino al momento del taglio, una volta tagliato però dovrà essere conservato in frigorifero, avendo cura di coprire la polpa con una pellicola trasparente per evitare che il frutto secchi e che la polpa assorba gli odori del frigorifero.

Anguria, un frutto allegro, simbolo della piena estate

È povera di calorie ma ricca di vitamine e antiossidanti: con una fetta al giorno proteggi la pelle dal sole, elimini i ristagni e combatti i cali d’energia.

L’anguria ha una polpa rossa, è ricca d’acqua ed è assai zuccherina. Grazie a questo quantitativo di glucidi può sostituire, almeno in buona parte, un pasto giornaliero.

Pensate a questo proposito che l’anguria veniva deposta nelle tombe dei faraoni come mezzo di sostentamento per la vita nell’aldilà: si può intuire da questo come l’anguria fosse considerata quasi un… elisir di lunga vita!

5 buoni motivi per esagerare con l’anguria

Frutto simbolo dell’estate l’anguria è uno dei frutti più dissetanti, quindi ideale per  combattere la calura, ma con tante proprietà benefiche per il nostro organismo.

  1. Depura e reintegra minerali e vitamine e preziosi antiossidanti, grazie al suo alto contenuto di vitamine A e C, di potassio, e di carotenoidi, tra cui il licopene e il betacarotene, antiossidanti che aiutano a combattere i radicali liberi e quindi a prevenire l’insorgere di malattie.
  2. energia ed elimina la spossatezza tipica dell’estate.
  3. Aiuta a combattere il cancro e malattie cardiache.
  4. E’ dimagrante ! Il suo  basso contenuto calorico ed il suo potere saziante aiutano a frenare la fame ed a perdere peso. Una fetta di anguria ha circa 86 calorie e meno di 1 grammo di grasso.
  5. Ci sono tanti modi divertenti per godere dell’anguria durante l’estate: a fette, tagliata a cubetti o fettine, nelle bevande (vedi la ricetta più avanti). Inoltre è l’ideale per preparare sorbetti, granite, ghiaccioli, sfiziosi dessert estivi e rinfrescanti.

Associazioni alimentari: anguria da sola

L‘anguria, essendo una frutta molto acquosa, andrebbe mangiata da sola e non in associazione ad altri cibi (la stessa regola vale per il melone).

Per questo motivo il suggerimento è di mangiarla lontano dai pasti oppure da sola in piccole quantità almeno 15-20 minuti prima di un pasto, mai dopo.

Infatti l’acqua in essa contenuta attraversa rapidamente lo stomaco e gli intestini, ma se è assunta con altri cibi ne ostacola la digestione, diluendo e e disperdendo i preziosi succhi gastrici.

Le angurie (come i meloni) sono ricche di acqua e di zuccheri che, per una digestione ottimale, devono essere consumate  da sole in un pasto monocibo composto di sola frutta. In generale la  digestione degli zuccheri (tutti i tipi, anche miele, zucchero, ecc.) avviene nell’intestino: se sono presi con gli amidi e con le proteine, la loro permanenza nello stomaco crea fermentazioni, comportando l’indigestione o una digestione laboriosa.

Ricetta di bevanda rinfrescante

Una semplicissima ricetta rinfrescante da servire nelle calde giornate estive in grado davvero di’ wow ‘i vostri ospiti. Anguria è idratante e menta è ottimo per la digestione. Questa è veramente una bevanda sana e gustosa!

  • 2 tazze di cocomero bio senza semi,
  • 5 rametti di menta fresca biologica,
  • 3 cubetti di ghiaccio.

Miscelare anguria, menta e ghiaccio in un frullatore per qualche minuto ed il gioco è fatto.

Anguria da usare anche per la cosmesi naturale

Oltre ad essere un ottimo alimento l’anguria può essere usata come ingrediente per uno scrub per la pelle di tutto il corpo, grazie al potere esfoliante dello zucchero e quello “pulente” e detox dell‘anguria. Volete sapere come fare? Ecco la ricetta.

Ingredienti

  • 1 tazza di cubetti di anguria
  • 1 tazza di zucchero bianco
  • 2 cucchiai di succo di limone appena spremuto

Preparazione dello scrub all’anguria

Mettere l’ anguria a cubetti nel frullatore. Frullare fino a che diventi “vellutata”.
Mescolare lo zucchero alla polpa di anguria e continuare a frullare fino a miscelazione. Incorporate poi il succo di limone. Conservare in frigorifero in un contenitore a tenuta d’aria per un massimo di 5/6 giorni.

Dopo la doccia, prendere una parte del prodotto ottenuto e strofinare sulla pelle, avendo cura di risciacquare abbondantemente.

 

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.