Amma, un abbraccio che ti cambia la vita

amma, abbraccio, amore incondizionato

Amma: “Nessuno è un’isola distaccata; siamo tutti maglie che costituiscono la grande catena della vita. Come la mano destra va a soccorrere quella sinistra quando essa è ferita, allo stesso modo dovrebbe risvegliarsi in noi sia la capacità di sentire le sofferenze di tutti gli esseri come se fossero nostre, sia un intenso desiderio di dar loro conforto”.

Mata Amritanandamayi Devi (Amma)

Chi è Amma?

Mata Amritanandamayi, conosciuta nel mondo sotto il nome di Amma, compie in questi giorni sessanta anni. Considerata una Guida spirituale e umanitaria mondiale di grandissimo valore, è stata definita la Santa degli abbracci”, grazie al Suo viaggiare nel mondo portando messaggi di Pace e Amore universale e offrendo un Abbraccio a chiunque si rivolgaa Lei in cerca di conforto. Questo abbraccio materno, ripetuto ora dopo ora, giorno dopo giorno, nel corso degli ultimi 40 anni, è diventato il simbolo del sempre crescente movimento umanitario di Embracing the World (Abbracciando il Mondo), presente su tutto il pianeta. Si calcola che in quarant’anni abbia abbracciato più di 30.000.000 di persone.

Annuncio pubblicitario

Finché avrà la forza sufficiente per abbracciare tutti quelli che vengono da Lei e per posare la mano sulla spalla di una persona che piange, Amma continuerà a dare il Suo Darshan. Accarezzare con amore le persone, consolarle e asciugare le loro lacrime fino alla fine di questa forma mortale, ecco il desiderio di Amma”. (Amma)

L’abbraccio di Amma

Amma, in malayalam, la sua lingua, significa mamma e, in effetti, il calore che si prova quando ci si trova tra le sue braccia è di gran lunga più intenso di qualsiasi abbraccio ci possa regalare anche la più amorevole delle mamme! Personalmente posso affermare di aver incontrato Amma in un’altra vita. Questo semplicemente perché, prima di incontrare Lei, io ero un’altra persona… un’altra vita, la mia! Probabilmente in me erano già latenti molti di quei semi che in seguito sono germogliati, ma devo ammettere che da quel lontano giorno del 2006 tutto è cambiato nella mia vita… io sono cambiata!
Il mio incontro con Amma ha sicuramente rappresentato una svolta decisiva nella mia vita, così come in quella di molte persone che in questi anni ho avuto la fortuna di incontrare e con le quali ho condiviso, e condivido tuttora, parte del mio percorso.

La mia storia e la mia ricerca

Ma partiamo dall’inizio. Sono giunta da Lei la prima volta in una sera di ottobre, su suggerimento di una mia carissima amica…

Non La conoscevo… non avevo neanche mai sentito parlare di Lei, e devo ammettere di non essere mai stata una persona particolarmente religiosa o devota, sicuramente seguivo determinati principi etici che poi si sono rivelati in totale sintonia con gli insegnamenti di Amma.

Sicuramente, fin da bambina, ricercavo nella vita un significato, qualcosa che andasse al di là del puro soddisfacimento dei desideri materiali, sicuramente mi ero chiesta fin da piccola più volte quale fosse il senso della vita e della morte, ma non avevo mai trovato, né nella religione né nei miei studi, qualcosa che appagasse la mia ricerca interiore… mai!

L’incontro con Amma

Quella sera, più per curiosità che per altro, sono entrata nell’edificio che la ospitava in provincia di Milano, e mi sono trovata… in un altro mondo!

Non credevo ai miei occhi! A distanza di anni, ora che anch’io faccio parte di quel mondo, mi viene da sorridere con tenerezza ripensando alla mia prima impressione! Chiuse le porte dell’edificio… si apriva un Universo di Pace, di Armonia, di Serenità…

Lo stress e la frenesia cittadina erano rimasti fuori… qui si schiudevano le porte di un mondo completamente diverso! Tra me e me osservavo gli occhi puri, profondi e sereni di queste persone che offrivano il loro servizio volontario nella manifestazione… tra loro molti stranieri, ma anche tanti italiani… e io continuavo a chiedermi: “Ma dove vivono, queste persone, durante l’anno? Dove si trovano persone così?”

L’abbraccio di Amma

Dopo ore di attesa per ritirare il numero per l’abbraccio, venne anche il mio turno! Ricordo ancora l’emozione intensa: la prima volta risulta difficile assaporare a pieno l’intensità di quel momento. Ognuno ha un ricordo e un’esperienza personale al riguardo, la mia è stata di… delusione! Proprio così, delusione! Ora vi spiego.

Dopo tanta attesa, emozione, istruzioni da seguire… eccomi di fronte a Lei! Ricordo ancora il primo abbraccio: la durata fu di pochi secondi ma la sensazione fu… come una scossa! Sì, una forte scossa! Come se mi avesse presa e mi avesse voluto dire: “Ma ti vuoi muovere? Che cosa stai facendo della tua vita?”.

La prima e la seconda volta

Ricordo che, come mi sono rialzata, ho percepito subito il desiderio di ripetere l’esperienza… la sensazione che non potesse finire tutto così! E così il giorno dopo ero nuovamente lì,  questa volta a mio agio. Avevo acquistato uno dei suoi libri da una delle bancarelle che affiancano la manifestazione. Mi ero accorta che quel libro, scelto “per caso”, conteneva numerose riflessioni che sembravano adattarsi perfettamente a quella fase della mia vita… sembravano scritte apposta per me!

L’intuizione

Sapevo perfettamente, dentro di me, che Amma era già entrata a pieno titolo nel mio cuore e che non l’avrei più abbandonata. Fu così che, ricordo ancora, mi trovai di nuovo lì l’ultima sera, quella del Devi Bhava, una meravigliosa e toccante cerimonia che dura l’intera notte e durante la quale Lei abbraccia ancora tutte le persone che Le si rivolgono alla ricerca di Amore, Conforto, Speranza… senza interruzione, tra canti Bhajan e spettacoli… ricordo ancora la fila interminabile per il biglietto… la folla… la stanchezza… eppure, tra me e me mi sorpresi a ripetermi: “Se Lei fa tutto questo per noi, figuriamoci se io non posso sopportare il piccolo disagio di fare la coda per un Suo abbraccio…” e così mi ritrovai, per la seconda volta, tra le Sue braccia!

L’amore incondizionato

Questa volta la sensazione fu completamente diversa… mi sentii inondata di Amore Incondizionato… Entusiasmo… Gioia… Felicità allo stato puro! Un’emozione unica, incontenibile, meravigliosa!

L’intervista ad Amma

Nel corso di un’intervista in cui Le veniva chiesto il perché dei suoi abbracci, Amma rispondeva: “E’ come chiedere a un fiume ‘Perché scorri?’. Accade spontaneamente perché è la Sua natura. La natura di Amma è uguale, quella di una madre che esprime l’amore per i suoi figli”.
Ormai eravamo alla fine della manifestazione…
Ogni volta, la mattina finale, al termine degli abbracci, Entusiasmo e Gioia allo stato puro pervadono l’ambiente… Lei si dedica, come ultima cosa, ai matrimoni e ai battesimi dei bambini… momenti densi di straordinarie emozioni! In quelle ultime ore, il fardello delle sofferenze e preoccupazioni umane, che pure si avverte tanto nei primi giorni, sembra non esistere più… molti cantano e ballano in mezzo alla sala… leggeri… felici… incuranti dei giudizi altrui… altri leggono testi sacri… altri meditano… altri si abbracciano…

L’amore di Amma

L’Amore di Amma si espande in tutta la sala, fino all’ultima, commovente, cerimonia dei fiori, quando Lei, dal palco, sparge su di noi petali di rosa profumati!
Molte sono le lacrime di commozione, quando un Suo discepolo ci saluta, ogni anno, dicendo: “Amma saluta e ringrazia tutti i Suoi figli per aver reso possibile la realizzazione di questa manifestazione e ricorda ancora che, anche se non è più presente fisicamente, resta sempre nel cuore di ognuno di noi”.

Il mio grazie ad Amma

Grazie Amma per tutto ciò che mi hai donato in questi anni e che mi continui a offrire attraverso il tuo Esempio e i tuoi grandi insegnamenti!
Sei sempre nel mio cuore e probabilmente è proprio grazie a Te che ho imparato ad ascoltare la mia anima quando, durante una Tua manifestazione, ho sentito una spinta impellente a cambiare vita e a seguire quella che è sempre stata la mia vocazione: la Naturopatia e la cura delle persone.

Da quel preciso momento ho scelto di trasformare la mia passione di una vita in professione e sentivo dentro di me che nulla e nessuno mi avrebbero potuto fermare!

Grazie ancora, Amma!

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.