Amlash, l’Elisir della vita della medicina indiana

preparazione medicina ayurvedica, amlash

Amlash, un prodotto il cui nome incuriosirà molti lettori che non hanno familiarità con l’antica tradizione indiana ayurvedica.

Cos’è Amlash

Nella Medicina tradizionale indiana esiste un rimedio molto particolare e dotato di proprietà che lo rendono unico ed anche attuale, per la sua potente azione che potremmo definire a favore della Vita.  Infatti secondo la tradizione ayurvedica Amlash è un Rasayana cioè un rimedio in grado di dare benessere e allungare la vita.

Ma la vera domanda è cos’è e cosa contiene il rimedio che prende il nome di Amlash?
Amlash è una crema alimentare, una sorta di confettura, preparata secondo la tradizione indiana con una lunga lista di ingredienti tra cui zucchero, miele, ghee (detto anche burro chiarificato) e oltre 40 tipi diversi di piante medicinali, tra cui emergono, per importanza, i frutti dell’Amla (Emblica officinalis).

In India ne vengono prodotte varie versioni, tutte basate su formule millenarie.

Quando è utile Amlash

In estrema sintesi le funzioni principali di Amlash evidenziate dalla tradizione ayurvedica sono le seguenti:

  • Migliora la digestione, l’assorbimento e l’assimilazione.
  • Bilancia l’equilibrio Acido-Basico in tutto il corpo.
  • Rinforza ed equilibra il Sistema Immunitario.
  • Armonizza e Dona Forza al circolo: cuore – polmoni – fegato – reni.

Una mano dagli esperti

Per approfondire l’argomento mi sono rivolto a Biosophia, azienda dedita alla produzione e alla vendita di alimenti e rimedi di tradizione ayurvedica. Tra i prodotti proposti da Biosophia c’è anche un Amlash preparato con una particolare cura che ha alla base un’antica ricetta ed una ricerca molto attenta della qualità degli ingredienti.

Amlash di Biosophia: le particolarità

Questo prodotto è generalmente chiamato Chyawan Prash. Si presenta sotto forma di una crema alimentare e in Sanscrito queste tipologie di creme si identificano come AVALEHA.

Amlash crema di Biosophia, differentemente da molte altre composizioni simili, è ottenuta partendo dai frutti freschi e non essiccati di Phillantus Emblica. Questa scelta, ci spiegano in Biosophia, rende il prodotto molto più attivo, nonché carico di energia, oltre che molto più gradevole al gusto.

La sua lavorazione è lunga e complessa: alcuni ingredienti sono semisolidi grazie a trattamenti termici che li rendono simili alla marmellata. Altri ingredienti sono essiccati ed utilizzati in polvere. Altri ancora sono trattati alla guisa dei decotti.  Quindi la preparazione dei componenti segue 3 diverse lavorazioni.

La composizione, che segue l’antica tradizione vedica, prevede i seguenti ingredienti:

  • Phillantus emblica o Emblica officinalis, frutti freschi.
  • Ghee
  • Zucchero grezzo di canna
  • Piper longum, frutti polvere
  • Bamboo manna, polvere
  • Cinnamomum zeylanicum, corteccia polvere
  • Bacopa monnieri, pianta intera decotto.
  • Elettarea cardamomum, semi polvere
  • Mesua ferrea, pistilli polvere
  • Cinnamomum tamala, foglie polvere
  • Miele
  • Desmodium gangeticum, radice polvere
  • Uraria lagopoides, parte aerea decotto
  • Solanum xanthocarpum, frutti decotto
  • Solanum indicum, frutti, radice, pianta decotto
  • Tribulus terrestris, frutti decotto
  • Aegle marmelos, frutti decotto
  • Premna integrefolia, foglie decotto
  • Oroxilum indicum, corteccia, semi, frutti decotto
  • Stereospermum tetragonum, corteccia decotto
  • Gmelina asiatica, foglie e firi decotto
  • Piper longum, polvere
  • Pistacia integerrima, seme decotto
  • Terminalia belerica, frutto fresco
  • Terminalia chebula, frutto fresco
  • Vitis vinifera, frutto decotto
  • Terminalia chebula, nocciolo polvere
  • Phyllantus niruri, pianta intera polvere
  • Adhatoda vasaka, foglie decotto
  • Leptadenia reticulata, pianta intera decotto
  • Curcuma zeodoria, rizoma decotto e polverizzato
  • Altri 9 ingredienti in decotto, in forma di radici, rizomi e legni

 

amlash

 Acquista da OltreBio

La leggenda e la ricetta di Biosophia

La ricetta che Biosophia propone in Amlash affonda le radici nell’antica tradizione ayurvedica, in particolare è citata in un’antica leggenda indiana che racconta la seguente storia.

“Un sovrano, dopo avere avuto salva la vita grazie all’intervento di un vecchio saggio, promise al maestro la sua figlia più giovane. Il maestro fece presente al Re di essere troppo anziano, ma il Re non volle sentire ragioni. Così la sposo, ma presto si rese conto di non riuscire a soddisfare sessualmente la sua giovane moglie, che divenne così molto triste. I suoi discepoli però decisero di porre rimedio alla situazione: si misero a meditare chiedendo al Cielo una valida soluzione e dopo una profonda meditazione la risposta fu una ricetta medicamentosa. Si misero così al lavoro recuperando gli ingredienti necessari per confezionare il rimedio. Una volta preparato lo somministrarono al Maestro, il quale ebbe 7 fili dalla giovane moglie.

Sia chiaro, questo non è un rimedio per aumentare le prestazioni sessuali, tuttavia poniamo l’attenzione sulle proprietà di un rimedio in grado di portare la Vita a tutti livelli energetici corporei visibili e invisibili. Fin qui abbiamo parlato della leggenda, ma di seguito troverete alcune informazioni sull’utilizzo nella pratica quotidiana.

Perché si consiglia Amlash di Biosophia*

  • Aiuta il cuore nelle sue funzioni.
  • Equilibra i polmoni, al fine di fornire sempre nuova energia al sistema respiratorio e quindi alle cellule che compongono il corpo umano.
  • Purifica il fegato ed il sangue, contribuendo all’eliminazione delle tossine.
  • Contribuisce a migliorare la funzionalità epatica (si osserva un netto miglioramento del transito intestinale).
  • Aiuta l’eliminazione di scorie e tossine.
  • Nutre le cellule cerebrali e del Sistema Nervoso centrale e periferico, ampliando le capacità di coordinamento e di memorizzazione
  • Purifica i canali escretori, apportando benefici alle problematiche della pelle
  • Svolge importante azione antiossidante e ringiovanente, in quanto elimina i radicali liberi
  • Promuove la Salute ed il Benessere generale
  • Regolarizza il ciclo mestruale
  • Migliora la fertilità femminile e maschile
  • Fornisce Energia e Forza fisica
  • Promuove il tono muscolare e rende più efficace la sintesi delle proteine
  • Rinforza lo scheletro
  • Contrasta il danno vascolare
  • Controlla l’aggregazione delle piastrine
  • Contrasta l’aterosclerosi
  • Controlla l’ipertensione
  • Controlla l’ischemia del miocardio
  • Evita l’eccesso di radicali liberi
  • Migliora il carattere portando felicità e visione positiva della Vita.

Leggi anche: Clorofilla, ossigeno ed energia del sole

Le azioni di Amlash*

  • antibatterica
  • antivirale
  • antitumorale
  • antinfiammatoria antiallergica a livello di tutti i distretti corporei
  • migliora l’attenzione e la vigilanza
  • immunomodulante
  • fornire energia agli anziani
  • sostiene la crescita dei bimbi
  • Evita l’alterazione cellulare che porta le cellule ad elaborare un metabolismo non armonico e quindi a sviluppare diverse malattie tra cui: Tumori, Malattie del Sistema, Immunitario, Sindromi depressive, Sindromi ansiose, Disturbi del metabolismo del sonno.

Ti può interessare anche: Mathi Ghee Biosophia

Le indicazioni*

Amlash crema è utile per molte problematiche, eccone alcune:

  • Asma
  • Tosse
  • Bronchiti, anche croniche
  • Potenziamento delle difese immunitarie
  • Stati temporanei di ansia e cali di umore
  • Prima e dopo gli allenamenti o gli eventi agonistici. Può essere assunto anche durante gli sforzi.

Secondo la Medicina Ayurvedica, Amlash va utilizzato da tutti 2 volte l’anno durante i cambi stagionali di Primavera ed Autunno.

Indicazioni d’uso e controindicazioni

Si consiglia l’assunzione di un cucchiaino da te 2 volte al giorno, lontano dai pasti principali. Mentre 1 cucchiaino 2 volte al giorno prima di pasti nei casi di forte astenia, anoressia e patologie similari. Amlash non ha controindicazioni ma non è consigliato in presenza di diabete in forma importante.

Fonti e BIbliografia

*Sito di Biosophia

Ayurveda, La scienza dell’autoguarigione, di Vasant Lad (Autore), S. Peterlini (Traduttore)

 

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.