Alga Chondrus crispus, proprietà per un intestino sano: via stipsi e metalli

Alga Chondrus crispus, muschio irlandese, stipsi, metalli tossici, metalli pesanti

Alga Chondrus crispus o semplicemente alga Chondrus: è un’alga marina rossa, appartenente alla classe delle rodoficee, che cresce nelle acque di entrambe le coste atlantiche.

Conosciuta anche come muschio d’Irlanda, o come alga Carrighenani, l’alga Chondrus crispus è molto diffusa lungo le coste dell’Irlanda e della Gran Bretagna. Si trova anche sulle coste dell’Islanda, sulle coste occidentali del Mar Baltico e della Spagna, sulle coste atlantiche del Canada e degli Stati Uniti. Altre tipi di alghe rosse con caratteristiche simiki hanno invece origini tropicali. Simile ad un cespuglio, è costituita da ramificazioni color porpora di 15-20 cm abbastanza fitte. Cresce attaccata alle rocce. Le sue proprietà principali sono a favore del buon funzionamento dell’intestino e della sua disintossicazione.

Alga Chondrus crispus: le proprietà

Contro la stipsi

L’alga Chondrus crispus è costituita da fibre igroscopiche simili alle mucillagini, che hanno la caratteristica di aumentare 40 volte il loro volume a contatto con l’acqua. Le sostanze igroscopiche sono così definite per la loro caratteristica di assorbire prontamente le molecole d’acqua presenti nell’ambiente circostante.

Annuncio pubblicitario

Grazie a questa particolarità l’alga Chondrus ha il potere di agire contro la stitichezza stimolando la peristalsi intestinale e facilitando lo svuotamento dell’intestino e la defecazione.

Le sue fibre reidratandosi formano nell’intestino una densa massa gelatinosa che trascina via durante il transito intestinale i metalli pesanti presenti nel tratto gastrointestinale.

Contro le infiammazioni intestinali

Le fibre contenute nell’alga Chondrus hanno proprietà antinfiammatorie e lenitive sulla mucosa e sono quindi indicate nelle coliti e nel colon irritabile.

Azione depurativa dell’intestino

L’alga Chondrus crispus ha la proprietà di mantenere sano e pulito il colon. Inoltre, contribuisce a ricreare una sana flora batterica intestinale. Le sostanze che la compongono svolgono un ruolo preventivo eliminando i residui alimentari evitando l’accumulo di tossine dalle pareti del colon. Per questo motivo è considerata un coadiuvante nella Idrocolonterapia, o anche una buona alternativa ad essa per una sana pulizia del colon.

Ricordiamo che nel colon avviene la trasformazione e l’eliminazione delle scorie e dei residui alimentari non utili all’organismo. Si possono però anche verificare fenomeni fermentativi e putrefattivi che possono renderlo un deposito di dannose tossine.

La disbiosi, ad esempio, è un disturbo comune che può essere causato dalla presenza di germi e parassiti intestinali mutati. Germi e parassiti presenti nel colon possono produrre diverse sostanze tossiche come metanolo, ammonica, metano, butanolo, putrescina, cadaverina, ecc.

Si tratta di sostanze che, in condizioni normali, vengono eliminate in modo naturale, ma se l’equilibrio è alterato, possono essere coinvolte in fenomeni di riassorbimento e di conseguente intossicazione.

Pulizia dell’intestino

L’alga Chondrus contribuisce a rimuovere efficacemente il materiale fecale stagnante dalle pareti del colon, evitando l’accumulo di tossine nel sistema portale linfatico.  Inoltre, rimuove muco, gas, funghi, parassiti e detriti cellulari facilitando l’azione peristaltica e migliorando la funzione di assorbimento.

Per la disintossicazione dai metalli pesanti

L’alga Chondrus crispus viene utilizzata nelle situazioni che necessitano di una depurazione dai metalli tossici, come ad esempio nei protocolli della rimozione dell’amalgama dentale nel processo di chelazione ed eliminazione del mercurio. In questa situazione è in grado di chelare le tossine dall’intestino e di portarle fuori tramite la naturale evacuazione.

Come si assume

Generalmente l’alga Chondrus si trova in compresse che possono essere assunte, nella quantità indicata dal produttore, prima di coricarsi con abbondante acqua tiepida o con una tisana calda. L’indicazione è valida sia per un’azione depurativa o detox, sia per una pulizia del colon.

In cucina può essere usata essiccata e macinata per addensare sughi o succhi, per preparare gelatine e per rendere cremose zuppe e passati.

 

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.