Aglio e cipolla: ricette e rimedi naturali

aglio e cipolla, cipolla e aglio, aglio, cipolla, infuso di aglio

Aglio e cipolla sono indubbiamente tra le aromatiche da cucina più utilizzate, ma non solo: dai decotti alle essenze floreali, queste due bulbose si rivelano alleate nel mantenimento di un benessere a tutto tondo.

Aglio – Allium Sativum

Sembra che l’uso dell’aglio come cibo e medicamento fosse noto già agli antichi Babilonesi (3000 a.C.) e che Ippocrate stesso lo prescrivesse come cura in caso di malattie infettive ed intestinali. Recenti studi hanno confermato le proprietà antisettiche, balsamiche, ipotensive di questa pianta utilizzata da millenni.

Ampiamente coltivato, generalmente se ne usano i bulbi, dopo averli fatti asciugare al sole e conservati raccolti in trecce. Solitamente impiegato crudo in cucina, può essere utilizzato anche come decotto o unguento per contrastare:

Annuncio pubblicitario

Decotto base

Ingredienti: 4 spicchi d’aglio, 250 ml di latte.

Mondate gli spicchi, tritateli e poneteli in un pentolino assieme al latte; portate il tutto ad ebollizione e cuocete per 3 minuti. Dopo aver lasciato intiepidire il tutto per una decina di minuti, filtrate.

Il decotto può essere consumato:

  • al mattino a digiuno (una tazzina) per contrastare la pressione alta ;
  • mattino e sera (una tazzina al mattino ed una alla sera) sia come prevenzione degli stati influenzali, sia come risolvente.

Unguento

Ingredienti: 10 spicchi d’aglio, mezzo bicchiere d’olio d’oliva.

Dopo aver mondato gli spicchi d’aglio, frantumateli riducendoli a poltiglia, aggiungete l’olio e mescolate energeticamente il tutto. L’unguento così ottenuto può essere utilizzato per pennellature sulle zone interessate dai dolori reumatici, e si rivela un ottimo alleato nel contrastare calli e verruche.

Essenza floreale

Il rimedio Aglio (DEVA e SFR), si rivela un valido supporto per gli individui timorosi, deboli, facilmente influenzabili e poco vitali. Dona quel senso di totalità indispensabile per trovare forza e resistenza nell’affrontare le situazioni difficili e/o  avvertite come disgreganti dell’identità della persona.
Si rivela inoltre utile per coadiuvare chi risulta particolarmente vulnerabile alle infezioni in genere, ma anche per ripristinare le energie durante i periodi influenzali e di debilitazione psicofisica, tipici delle stagioni autunnali ed invernali.

Per coadiuvare:

  • il rafforzamento della struttura energetica si consiglia, oltre all’assunzione di 4 gocce del rimedio diluito 4 volte al giorno, anche un delicato massaggio quotidiano sulla zona del 4° chakra posteriore (tra le scapole) e ad entrambe le caviglie, la sera, prima di coricarsi;
  • il ripristino delle energie psico-fisiche, oltre all’assunzione di 4 gocce del rimedio diluito 4 volte al giorno, anche l’applicazione di 2 gocce del rimedio puro alla base dei pollici (corrispondenza con il Meridiano Polmone), la mattina , al risveglio.

Cipolla – Allium Cepa

Se ne utilizza il bulbo, raccolto dalla tarda primavera fino all’estate, prima che i suoi piccoli fiorellini bianco-verdastri fioriscano, al fine di non perdere i principi attivi. Impiegata  in cucina per l’alto valore nutritivo ( vitamina C,sali minerali..) sia come cibo che come aromatica, può essere utilizzata anche come decotto, cataplasma o vino medicamentoso per contrastare:

Decotto

Ingredienti: 3 cipolle, 1 l d’acqua

Sbucciate grossolanamente le cipolle, senza l’ausilio del coltello.Sciacquatele velocemente, affettatele e ponetele, assieme all’acqua fredda, in una pentola. Portate ad ebollizione e fate cuocere per 15 minuti. Spegnete il fornello e lasciate riposare fino a raffreddamento del decotto. Filtrate e conservate in una bottiglia di vetro scuro. Questo preparato si rivela utile sia in caso di affezioni delle vie respiratorie ed urinarie, sia nel contrastare i dolori reumatici. Se ne assumono 3 bicchierini al giorno, fino a miglioramento (e comunque per non più di due settimane consecutive).

Cataplasma

Ingredienti: 1 cipolla

Tritate finemente la cipolla aiutandovi con un mortaio ed applicatela, mediante una garza, sulla parte colpita da geloni. Ripetere l’applicazione, se necessario.

Vino aromatizzato

Ingredienti: 50 gr di cipolla, 1 litro di buon vino bianco

Tritate molto finemente 50 gr di cipolla e ponetela in un contenitore che possa essere chiuso; versateci il vino, assicurandovi che copra bene il trito di cipolla e chiudete. Lasciate macerare per 10 giorni in un luogo al riparo dalla luce. Trascorso il tempo necessario, si filtri spremendo bene la cipolla. Questo vino aromatizzato è un ottimo diuretico, e se ne consiglia l’assunzione di un bicchierino dopo i pasti. Nota Bene: si consiglia di attenersi scrupolosamente alla dose indicata.

Essenza floreale

Il rimedio Cipolla (Essenze francesi DEVA e Fiori italiani SFR), facilita il processo introspettivo e l’emergere di emozioni represse, favorendo il processo di liberazione psico-fisica dell’individuo.

Aglio e cipolla insieme

L’abbinamento aglio e cipolla si rivela utile per chi tende ad aver una visione ristretta nei confronti di situazioni e persone, scivolando, con una certa facilità, in atteggiamenti ipercritici nei riguardi di abitudini ed opinioni altrui.
Stimola tolleranza, compassione e comprensione, nei confronti di sé e degli altri.
Abbinato all’essenza di Aglio facilita i processi di guarigione dagli stati febbrili ed influenzali in genere.

Ti può interessare anche:“Aglio invecchiato: tutti i benefici dell’aglio, senza odore”

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.
Articolo precedenteMagia e bellezza
Articolo successivoTutto cambia nell’universo
Isabella Dal Pont
Animata da sempre dalla ricerca di risposte ai grandi temi della Vita. Ha iniziato la sua formazione 1996 frequentando una Scuola per Operatori Shiatsu, nella quale ha ricevuto le basi della Medicina Tradizionale Cinese. L'anno successivo si è dedicata al Reiki, metodo giapponese di riequilibrio energetico della persona, alla Cristalloterapia ed alla Numerologia. Nel 2001 ha intrapreso lo studio della Fitoterapia e dei Fiori di Bach, approdando successivamente alla Scuola di Naturopatia Riza, dove ha approfondito le tematiche e le tecniche volte a coniugare visione occidentale ed orientale di benessere. Riceve a Belluno.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.