Affrontare il cambiamento con i Mudra

mudra, yoga in ufficio, yoga delle mani

I momenti di passaggio

L’anno passato è ormai agli sgoccioli, è stato un anno che ci ha portato a molte chiusure, a tagliare i rami secchi, a liberarci di situazioni ormai strette, ad una evoluzione personale non sempre semplice.

L’anno che arriva è un anno di rivoluzioni che abbiamo preparato durante i mesi appena trascorsi. Se ancora non siamo pronti per il cambiamento lo Yoga ci viene in aiuto con una sequenza di Mudra delle mani che possiamo fare ovunque in modo semplice.

Mudra per chiudere con il passato

Per far spazio al nuovo dobbiamo prima liberarci del vecchio, fare spazio, quindi lasciamo andare rabbia, rancori, pregiudizi, sensi di colpa e tutti ciò che ci ha afflitto fino ad ora. Il miglior modo è il perdono. Non sempre è semplice riuscire a perdonare le altre persone e nemmeno se stessi, quindi ci aiutiamo con questi Mudra:

Shunya Mudra – Mudra dei cieli

Annuncio pubblicitario

Aiuta a risolvere i problemi alle orecchie e di udito, che insorgono quando non vogliamo sentire, ascoltare, cerchiamo l’isolamento da situazioni sgradevoli. Questo gesto ci aiuta a purificarci gettando via antichi fardelli, per poi proseguire il cammino con leggerezza.

Portare il polpastrello del dito medio fino alla base del pollice, poggiare il pollice sopra al medio, le altre dita sono distese.

Varada Mudra – Gesto del concedere benedizione

Gesto che troviamo spesso nella raffigurazione delle divinità induiste, è un gesto di perdono, misericordia, speranza. La mano aperta indica il dono, la concessione, il perdono, ma è contemporaneamente un amano che accoglie, accetta, riceve.

Portare le dita della mano sinistra verso il basso con il palmo rivolto in avanti, la mano destra poggiata in grembo.

Mudra per pianificare il futuro

Non siamo ovviamente in grado di prevedere il futuro, che rimane sempre incerto e misterioso. Quando pensiamo al futuro affiorano tutte le nostre paure: vecchiaia, morte, malattia, incertezza, instabilità… la nostra mente lasciata libera dipinge scenari catastrofici e fortunatamente nella maggior parte dei casi non realistici. Si, il futuro non è sempre così terribile, spesso ci riserva anche esperienze meravigliose. Liberiamoci quindi dei nostri timori e programmiamo un futuro piacevole.

Ci possiamo aiutare seguendo le prossime istruzioni.

Ushas Mudra – L’apparire all’alba, l’origine delle cose buone

Attiva le energie del secondo Chakra, Svadhisthana, legate alla creatività, ci dona prontezza mentale ed entusiasmo.

Intrecciare le dita con il pollice sinistro sopra al destro ( per gli uomini il contrario, pollice destro sopra il sinistro).

Kubera Mudra – Dedicato al Dio della ricchezza

Questo gesto ci aiuta a dare maggiore energia ai nostri progetti per il futuro, ci aiuta a raggiungere gli scopi prefissati, a realizzare i desideri. Diventa efficace se pensiamo o visualizziamo ciò che desideriamo ottenere.

Unire la punta di pollice, indice e medio, le altre dita piegate all’interno della mano.

Mudra per la soluzione dei problemi quotidiani

Ogni giorno comporta nuove sfide, problemi, opportunità, soluzioni. La meditazione è un mezzo efficace per liberare la mente, contattare noi stessi e valutare il meglio per noi in questo momento. Possiamo potenziare gli effetti della meditazione con i seguenti Mudra:

Uttarabodhi Mudra – Mudra dell’illuminazione suprema

Si può praticare quando avvertiamo la necessità di ricaricare le batterie, quando scarseggia l’energia fisica o mentale, quando siamo alla ricerca di un’idea geniale o di una soluzione alternativa. Aiuta a rilassare la mente e a considerare nuove opzioni.

Intrecciare le dita delle mani tenendo distesi pollici e indici che restano in contatto con i polpastrelli. Indici verso l’alto e pollici verso il basso, tenere il Mudra all’altezza del cuore.

Vajrapradama Mudra – Gesto della fiducia incrollabile

Utilissimo nei momenti di sconforto, quando dubitiamo di noi stessi, delle nostre capacità. Ci permette di ritrovare ottimismo, fiducia, autostima, elementi fondamentali per affrontare al meglio gli imprevisti quotidiani. Intrecciare le dita davanti al petto, mantenendo le mani aperte.

Buona pratica

Ti può interessare anche;“Mudra, lo Yoga delle mani”

Ti può interessare anche:“Il vento del cambiamento”

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.